Mondoposte.it

Prodotti Postali => Servizi Finanziari => Discussione aperta da: Karolina.2016 - Maggio 11, 2016, 21:55:31



Titolo: Libretto postale cointestato
Inserito da: Karolina.2016 - Maggio 11, 2016, 21:55:31
Salve, sono cointestato di un libretto postale con mio nonno. Due mesi fa Ŕ venuto a mancare, mi sono recato all'ufficio postale dichiarando la morte e chiedendo di prelevare per pagare le spese del funerale.
L'impiegato conoscendo la situazione nella mia famiglia (mio padre e i miei zii non vanno d'accordo tra loro) hanno chiuso un occhio riguardo alla successione e mi hanno detto di prelevare in pi¨ volte. Ho fatto dei prelievi all'occorrenza fino a farne un unico prelevandone tutto il contenuto (circa 4000 euro) e trasferendoli su un altro libretto a me intestato.
Ho letto su internet che metÓ della somma spetta al cointestatario, ma vale in tutti casi?


Titolo: Re: Libretto postale cointestato
Inserito da: Angelo64 - Maggio 11, 2016, 22:19:17
  Ho letto su internet che metÓ della somma spetta al cointestatario, ma vale in tutti casi?

Si. Attenzione che eventuali coeredi potrebbe contestarTi legalmente il prelevamento della quota (50% del cifra contenuta sul libretto al momento del decesso) che andava suddivisa fra tutti gli eventuali eredi.



Titolo: Re: Libretto postale cointestato
Inserito da: Karolina.2016 - Maggio 11, 2016, 22:55:32
Circa metÓ del contenuto del libretto Ŕ stato giÓ usato per pagare il funerale. Ne rimane metÓ sul mio conto. Devo comunque finire di pagare la lapide la cui somma ammonta a circa 800 euro. Sto ancora aspettando il marmista.
Quindi a conti fatti il 50% di mio nonno e che spetta ai miei zii e a mio padre sono stati giÓ tutti utilizzati, resta solo il 50% che spetta a me


Titolo: Re: Libretto postale cointestato
Inserito da: Angelo64 - Maggio 11, 2016, 23:05:56
Un consiglio: Conservati le fatture.


Titolo: Re: Libretto postale cointestato
Inserito da: fenice - Maggio 24, 2016, 13:21:44
Concordo con la risposta che ti ha fornito Angelo 64 ma forse Ŕ opportuno anche informarti che a gennaio 2014 la cassazione ha sentenziato che bisogna verificare chi dei 2 intestari ha alimentato il rapporto,  per cui spera che tuo padre e tuo zio non la reperiscano.