Mondoposte.it

Dipendenti => Dipendenti => Discussione aperta da: Morpheus - Dicembre 16, 2017, 08:02:14



Titolo: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Morpheus - Dicembre 16, 2017, 08:02:14
Salve a tutti
Cosa sapete su queste proposte di scivolo, saranno vantaggiose ? Quanti soldi daranno ?
Ci sono dei paletti ?
Grazie


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: razor 82 - Dicembre 16, 2017, 09:54:21
Io credo ci saranno 15000 paletti.
E ti lascio immaginare dove ;)


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Dicembre 16, 2017, 19:39:23
Salve a tutti
Cosa sapete su queste proposte di scivolo, saranno vantaggiose ? Quanti soldi daranno ?
Ci sono dei paletti ?
Grazie

E chi lo sa', a parte i Papponi di Roma e un pò di sindacalisti de panza .. Del fante vuole epurare, a lui piacciono le aziende 'dinamiche' e con tutti questi vecchioni ..
Io spero che si realizzi la voce che parla di circa 80000 in 5 anni, altro che 15000...


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: gianni il vecchio - Dicembre 18, 2017, 18:56:26
E chi lo sa', a parte i Papponi di Roma e un pò di sindacalisti de panza .. Del fante vuole epurare, a lui piacciono le aziende 'dinamiche' e con tutti questi vecchioni ..
Io spero che si realizzi la voce che parla di circa 80000 in 5 anni, altro che 15000...

15000*5=75000


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: yin yang - Dicembre 18, 2017, 20:04:00
E chi lo sa', a parte i Papponi di Roma e un pò di sindacalisti de panza .. Del fante vuole epurare, a lui piacciono le aziende 'dinamiche' e con tutti questi vecchioni ..
Io spero che si realizzi la voce che parla di circa 80000 in 5 anni, altro che 15000...
ma da quale barzelletta e stata presa questa voce?
tu speri 80000 mila e secondo te come farebbero le poste a mandare via tutte queste persone, giusto cedendo il ramo d?azienda a qualche cinese.
io spero che ci sia sempre la possibilità dell?esodo incentivato.
 


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: ataru - Dicembre 18, 2017, 22:31:06
Poste Italiane: creiamo pacchi, ve li spediamo (dietro), ve li ricicliamo. O tutt'al più, ve li cediamo.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Morpheus - Dicembre 19, 2017, 07:58:36
15000*5=75000

15.000 in tre anni


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Dicembre 19, 2017, 12:58:07
Staremo a vedere , chi fa pacchi, chi li ricicla, chi li vende, e chi non capisce na' mazza..


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 08, 2018, 12:29:06
Salve a tutti
Cosa sapete su queste proposte di scivolo, saranno vantaggiose ? Quanti soldi daranno ?
Ci sono dei paletti ?
Grazie

di seguito un link al documento sindacale congiunto relativo all'accordo sullo "sviluppo occupazionale" (come viene chiamato):

http://www.uilpostverona.it/2017/171130_accordo_sviluppo_occupazionale_poste.pdf

nel documento viene detto che le parti si impegnano a sottoscrivere un ulteriore accordo, entro il 31/01/18, nel quale saranno definiti i criteri con i quali sarà individuato il personale interessato e le relative modalità applicative


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 11, 2018, 12:37:44
di seguito un link al documento sindacale congiunto relativo all'accordo sullo "sviluppo occupazionale" (come viene chiamato):

http://www.uilpostverona.it/2017/171130_accordo_sviluppo_occupazionale_poste.pdf

nel documento viene detto che le parti si impegnano a sottoscrivere un ulteriore accordo, entro il 31/01/18, nel quale saranno definiti i criteri con i quali sarà individuato il personale interessato e le relative modalità applicative

una comunicazione aziendale del 19 dicembre scorso ( http://www.ilpostale.it/Piano-esodi-volontari-2017_2019.pdf ) annuncia l'avvio del piano esodi 2018-2019 che interesserà 4000 lavoratori


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Alespam1900 - Gennaio 11, 2018, 12:45:17
Scivolo presume che si paghino i contributi, i 15000 (in tre anni a partire da gennaio) sono esodi incentivati quindi licenziamenti volontari e accordi tombali con l'azienda che tratta direttamente col dipendente che intende risolvere il suo rapporto di lavoro.
Chiaramente interesseranno le figure professionali a ridosso delle effettive finestre di pensione.
Difficile rispondere sulla qualità dell'accordi in quanto è una trattativa unilaterale dell'azienda che tratta individualmente col dipendente (cosa diversa dallo scivolo che è concordato con le parti sociali).


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 11, 2018, 15:21:15
Scivolo presume che si paghino i contributi, i 15000 (in tre anni a partire da gennaio) sono esodi incentivati quindi licenziamenti volontari e accordi tombali con l'azienda che tratta direttamente col dipendente che intende risolvere il suo rapporto di lavoro.
Chiaramente interesseranno le figure professionali a ridosso delle effettive finestre di pensione.
Difficile rispondere sulla qualità dell'accordi in quanto è una trattativa unilaterale dell'azienda che tratta individualmente col dipendente (cosa diversa dallo scivolo che è concordato con le parti sociali).

e infatti azienda/parti sociali nei documenti ufficiali (vedi link post precedente) parlano di "piano occupazionale" ed "esodo volontario"; nel pacchetto di incentivazione all'uscita, che viene trattato individualmente, sono da intendersi compresi anche le risorse economiche con cui il lavoratore che accetta l'accordo si dovrebbe pagare i contributi volontari fino alla finestra utile per la pensione.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: yin yang - Gennaio 11, 2018, 18:15:21
e infatti azienda/parti sociali nei documenti ufficiali (vedi link post precedente) parlano di "piano occupazionale" ed "esodo volontario"; nel pacchetto di incentivazione all'uscita, che viene trattato individualmente, sono da intendersi compresi anche le risorse economiche con cui il lavoratore che accetta l'accordo si dovrebbe pagare i contributi volontari fino alla finestra utile per la pensione.
visto che la politica obbliga a lavorare i poveri vecchietti anche con il bastone, ben vengano gli accordi aziendali per poter scegliere
se andare via, dico scegliere perché nessuno ti sta puntando la pistola e di questo ringrazio pubblicamente le nostre poste che danno questa possibilità


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 12, 2018, 10:12:33
visto che la politica obbliga a lavorare i poveri vecchietti anche con il bastone, ben vengano gli accordi aziendali per poter scegliere
se andare via, dico scegliere perché nessuno ti sta puntando la pistola e di questo ringrazio pubblicamente le nostre poste che danno questa possibilità


assolutamente d'accordo: se l'esodo è volontario, come si evincerebbe dai comunicati, e non "spintaneo", ben vengano gli accordi che permettono a coloro che hanno tanti anni di servizio alle spalle di andare a riposo prima, favorendo anche il ricambio generazionale.
L'importante è che siano chiare le condizioni economiche del pacchetto di incentivazione che deve consentire a ciascuno di arrivare dignitosamente alla pensione senza tralasciare le ricadute previdenziali (...nella speranza che non si verifichino più casi di "esodati alla Fornero")


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Alespam1900 - Gennaio 12, 2018, 19:18:02
L'accordo al lato del rinnovo del CCNL, inteso come Politiche attive parla di tre casistiche di rapporti di lavoro da considerare nelle 6000 unità in ingresso in tre anni a lato dei 15000 esodi incentivati: passaggi da par time a full time per chi è già in pianta aziendale, apprendistati per Mercati Privati e stabilizzazioni di Ctd in PCL (questi legati alla mobilità nazionale dei Ptl che aspettano trasferimenti da regioni a regioni).
I testi tecnici su come si faranno le selezioni non ci sono ancora e non è detto che non si parli anche di stabilizzazioni par time in Pcl.
L accordo prevede un recupero di personale stabilizzato a tempo indeterminato anche per eventuali uscite incentivate oltre i 15000 previsti, in una porzione di recupero al 40%.
Gli esodati della Fornero sono persone che hanno risolto un rapporto di lavoro accordandosi con cifre che coprivano lo scoperto fino alla finestra pensionistica, una volta firmato il tombale la ex ministra spostò suddetta finestra in avanti lasciandoli scoperti.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 16, 2018, 08:30:22
...
Gli esodati della Fornero sono persone che hanno risolto un rapporto di lavoro accordandosi con cifre che coprivano lo scoperto fino alla finestra pensionistica, una volta firmato il tombale la ex ministra spostò suddetta finestra in avanti lasciandoli scoperti.

..appunto a quello mi riferivo...puoi fare il miglior accordo possibile con il datore di lavoro, ma non hai la certezze che non vengano poi cambiate le condizioni su cui si è ragionato in fase di accordo..ahimè :-(


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Morpheus - Gennaio 23, 2018, 08:41:50
L'accordo al lato del rinnovo del CCNL, inteso come Politiche attive parla di tre casistiche di rapporti di lavoro da considerare nelle 6000 unità in ingresso in tre anni a lato dei 15000 esodi incentivati: passaggi da par time a full time per chi è già in pianta aziendale, apprendistati per Mercati Privati e stabilizzazioni di Ctd in PCL (questi legati alla mobilità nazionale dei Ptl che aspettano trasferimenti da regioni a regioni).
I testi tecnici su come si faranno le selezioni non ci sono ancora e non è detto che non si parli anche di stabilizzazioni par time in Pcl.
L accordo prevede un recupero di personale stabilizzato a tempo indeterminato anche per eventuali uscite incentivate oltre i 15000 previsti, in una porzione di recupero al 40%.
Gli esodati della Fornero sono persone che hanno risolto un rapporto di lavoro accordandosi con cifre che coprivano lo scoperto fino alla finestra pensionistica, una volta firmato il tombale la ex ministra spostò suddetta finestra in avanti lasciandoli scoperti.


Pero' scusate, Poste ti propone l'incentivo benissimo, ipotizziamo che ti dia 75/80.000 euro pulite, che ci fai ? O te li tieni o li versi all'Inps come contributi mancanti all'anno della pensione.
Se te li tieni e ci campi (ammesso che ti bastino per gli anni che ti mancano) poi di pensione prendi una stronz...se li versi all'Inps poi come campi negli anni che ti mancano ? Ti cerchi un lavoro, a questo punto cosa ti licenzi a fare ?
Cosi come e' messa questa cosa per me e' utile solo a chi manca pochissimo alla pensione 1 o 2 anni max.
Si parla di incentivo per 7 anni mancanti.
Poste ti propone l'incentivo bene, lo versi all'Inps regolarizzi i contributi mancanti fino alla pensione (magari con una piccola aggiunta) Inps dopo 1 o 2 mesi ti eroga la pensione senza apettare gli anni che ti mancavano in origine, allora la cosa funziona e puoi dire con serenita'......vado in pensione.
Lo faranno mai ?





Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 23, 2018, 10:26:32
Pero' scusate, Poste ti propone l'incentivo benissimo, ipotizziamo che ti dia 75/80.000 euro pulite, che ci fai ? O te li tieni o li versi all'Inps come contributi mancanti all'anno della pensione.
Se te li tieni e ci campi (ammesso che ti bastino per gli anni che ti mancano) poi di pensione prendi una stronz...se li versi all'Inps poi come campi negli anni che ti mancano ? Ti cerchi un lavoro, a questo punto cosa ti licenzi a fare ?
Cosi come e' messa questa cosa per me e' utile solo a chi manca pochissimo alla pensione 1 o 2 anni max.
Si parla di incentivo per 7 anni mancanti.
Poste ti propone l'incentivo bene, lo versi all'Inps regolarizzi i contributi mancanti fino alla pensione (magari con una piccola aggiunta) Inps dopo 1 o 2 mesi ti eroga la pensione senza apettare gli anni che ti mancavano in origine, allora la cosa funziona e puoi dire con serenita'......vado in pensione.
Lo faranno mai ?

...mi sembra che ti sia dato tutte le risposte :-)
non vorrei essere pessimista , ma a mio modo di vedere, tranne che per il personale dirigente, per il quale l'azienda mi sembra che offra un trattamento con un "occhio di riguardo", gli accordi tra dipendenti in esodo incentivato e l'azienda non favoriscano certo i primi



Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Gennaio 23, 2018, 10:33:54
Pero' scusate, Poste ti propone l'incentivo benissimo, ipotizziamo che ti dia 75/80.000 euro pulite, che ci fai ? O te li tieni o li versi all'Inps come contributi mancanti all'anno della pensione.
Se te li tieni e ci campi (ammesso che ti bastino per gli anni che ti mancano) poi di pensione prendi una stronz...se li versi all'Inps poi come campi negli anni che ti mancano ? Ti cerchi un lavoro, a questo punto cosa ti licenzi a fare ?
Cosi come e' messa questa cosa per me e' utile solo a chi manca pochissimo alla pensione 1 o 2 anni max.
Si parla di incentivo per 7 anni mancanti.
Poste ti propone l'incentivo bene, lo versi all'Inps regolarizzi i contributi mancanti fino alla pensione (magari con una piccola aggiunta) Inps dopo 1 o 2 mesi ti eroga la pensione senza apettare gli anni che ti mancavano in origine, allora la cosa funziona e puoi dire con serenita'......vado in pensione.
Lo faranno mai ?




Ben detto..


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: REBI_P@LIBERO.IT - Gennaio 23, 2018, 12:15:03
Scusate ma qui c'e' un po' di confusione, proprio voi parlate di importi "puliti" ed allora bisogna fare una puntualizzazione. E' chiaro che i soldi "puliti" sono depurati dei contributi e dell'irpef, chi percepisce la quota di esodo ha l'obbligo di effettuare il versamento del modello F24 dove verranno versati i contributi e la quota Irpef, pertanto la parte previdenziale con viene "cristalizzata" ma continua ad essere incrementata dal versamento del dipendente che di fatto resta ancora tale. Al momento della cessazione del rapporto di lavoro verrà corrisposto il TFR e dopo due mesi si percepirà la pensione effettiva,dopo due anni il TFS, chiaramente più sono gli anni che mancano a maturare la pensione piu' alto è il rischio di rimanere vittime di modifiche pensionistiche ovvero di diventare "esodati", da valutazioni fatte con altri colleghi credo che la convenienza all'esodo riguardi tutti coloro cui mancano al massimo 2/3 anni al pensionamento.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 23, 2018, 13:28:54
... chi percepisce la quota di esodo ha l'obbligo di effettuare il versamento del modello F24 dove verranno versati i contributi e la quota Irpef....

perchè dici che è un obbligo?
Pensavo si trattasse di un accordo tra azienda e dipendente che corrisponde a quest'ultimo una certa cifra in cambio delle sue dimissioni spontanee (con rinuncia a qualsiasi rivalsa)
e che il versamento dei contributi da parte del dipendente che accetta l'accordo avvenisse in forma di contributo volontario al fine di maturare determinati requisiti pensionistici.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: matisse - Gennaio 23, 2018, 14:46:38
anche io ritengo sia una buona soluzione per coloro che sono a 2 max 3 anni dalla pensione. ben inteso non ti regalano nulla nel senso che generalmente di versano un tot con i quali devi pagare i contributi e il resto per andare avanti fino alla pensione. esempio per un B con data pensione settembre 2020 ,al netto dell'irpef ti restano 79000 tolti i contributi il residuo è pari 1350 euro (calcolando 13 mensilità).


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Gennaio 23, 2018, 15:13:50
79000 al netto dell'IRPEF per quanti anni? Mi sembrano tanti.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 23, 2018, 15:21:22
anche io ritengo sia una buona soluzione per coloro che sono a 2 max 3 anni dalla pensione. ben inteso non ti regalano nulla nel senso che generalmente di versano un tot con i quali devi pagare i contributi e il resto per andare avanti fino alla pensione. esempio per un B con data pensione settembre 2020 ,al netto dell'irpef ti restano 79000 tolti i contributi il residuo è pari 1350 euro (calcolando 13 mensilità).


riesci a dirci qual'è la cifra iniziale lorda da cui poi si arriva ad un netto di 79000? il calcolo dei 1350 netti mensili per 13 mensilità è su due o tre anni?


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: brunch - Gennaio 23, 2018, 16:28:08
Non regalano? Prendi lo stipendio intero a stare a casa


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: yin yang - Gennaio 23, 2018, 17:41:49
riesci a dirci qual'è la cifra iniziale lorda da cui poi si arriva ad un netto di 79000? il calcolo dei 1350 netti mensili per 13 mensilità è su due o tre anni?
dalla cifra lorda che ti offrono, si toglie il 23 per cento, cmq parlando con amici che sono già andati via, te li danno già puliti, poi devi ogni 3 mesi pagare i contributi all'Inps circa 850 euro al mese da pagare con bollettini ogni tre mesi quello che rimane lo dividi per 12 mensilità ed esce la cifra che prenderesti ogni mese, anche se tu i soldi li hai tutti insieme e devi gestirli per gli anni che rimangono alla pensione più naturalmente la liquidazione ma solo quella dal 98 in poi, quella prima la prendi dopo circa 2 anni visto che eravamo statali.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: REBI_P@LIBERO.IT - Gennaio 23, 2018, 18:01:23
Dalla mia esperienza  diretta, per i colleghi che se ne sono andati da poco, un livello B percepisce al massimo 95000 euro lordi, direttive aziendali.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: D_Mirko - Gennaio 23, 2018, 18:09:37
il sindacato mi ha detto che per i portalettere con 2-3 anni di anticipo in uscita, sono previsti circa 70-80K lordi
mi ha anche detto che una persona in uscita con 5 anni di anticipo è riuscita ad ottenere circa 100K lordi

confermate queste cifre o avete altre notizie?


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Gennaio 23, 2018, 18:32:53
il sindacato mi ha detto che per i portalettere con 2-3 anni di anticipo in uscita, sono previsti circa 70-80K lordi
mi ha anche detto che una persona in uscita con 5 anni di anticipo è riuscita ad ottenere circa 100K lordi

confermate queste cifre o avete altre notizie?

5 anni ?  Pifferi.. Questa si che è una bella notiziona..
Bisogna che vada al sindacato..


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: D_Mirko - Gennaio 23, 2018, 18:46:00
se non è cambiato rispetto agli anni precedenti, l'accordo precedente prevedeva che si poteva accedere a questo incentivo fino ad un massimo di 60 mesi mancanti


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: yin yang - Gennaio 23, 2018, 19:04:31
5 anni ?  Pifferi.. Questa si che è una bella notiziona..
Bisogna che vada al sindacato..
5 anni solo di contributi sono circa 50.000 euro rimangono circa a essere buoni 30.000 netti per i 60 mesi, sono 500 euro al mese, ti sembra possibile?
a me no.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: D_Mirko - Gennaio 23, 2018, 20:08:14
a questa persona non interessavano i contributi, si è preso il malloppo ed ha voluto cambiare vita, non so in quale paese del centro America sia andato.

Comunque il massimo che abbia mai sentito è stato 100K, di più non danno e secondo me devi anche essere fortunato se li riesci ad ottenere.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 23, 2018, 20:57:57
Riassumendo, se ho capito, l'azienda nella cifra che offre prevede una parte a copertura degli eventuali contributi previdenziali da versare volontariamente per il raggiungimento dei requisiti contributivi pensionistici più una parte assimilabile ad una retribuzione in forma ridotta ( cioè non equivalente alla retribuzione ordinaria) a copertura del periodo di esodo .


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 24, 2018, 09:57:22
considerando solo i valori stipendiali di base correnti per un livello B: ca. 21.494 /anno (min. tab. = ca. 15.196; ind. cont. = 6.298)
il contributo volontario da versare complessivamene in un anno,considerando l'aliquota di finanziamento valida per il 2017: 33%,
sarebbe pari a ca. 7093/anno (21.494*0,33; il calcolo preciso sarebbe sulla retribuzione settimanale imponibile percepita nell'anno di contribuzione precedente);
operativamente il versamento all'INPS dovrebbe essere con cadenza trimestrale e dovrebbe essere completamente deducibile ai fini fiscali.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 24, 2018, 11:29:55
se non è cambiato rispetto agli anni precedenti, l'accordo precedente prevedeva che si poteva accedere a questo incentivo fino ad un massimo di 60 mesi mancanti

dovrebbe essere così! infatti, 60 mesi sono la finestra temporale massima specificata per i destinatari di prestazioni straordinarie del Fondo Solidarietà Poste (Circolare INPS  n. 95 del 13/05/2015)


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Gennaio 24, 2018, 13:47:33
a questa persona non interessavano i contributi, si è preso il malloppo ed ha voluto cambiare vita, non so in quale paese del centro America sia andato.

Comunque il massimo che abbia mai sentito è stato 100K, di più non danno e secondo me devi anche essere fortunato se li riesci ad ottenere.

Ne conosco anch'io qualcuno..  ( un amico postino) Uno a cui non interessavano i contributi. Infatti se' preso il centone ( cosi lui mi dice e non ne dubito) e ora non lavora proprio.. Ma ha casa sua e aspetta la pensione tra dieci anni che mi dice dovrebbe essere sui 700 e rotti.. Sua moglie lavora , non ha figli, quindi che casio gli frega..?
Poi ne conosco un altra ( anche lei postina) che si è semplicemente rotta le scatole di lavorare e si è licenziata su commissione.. Ha preso mi dice, sui 90.000 mila ( e non ne dubito proprio) e dovrà aspettare dieci anni per beccare la 'pensioncina'..
Ma suo marito lavora e la casa è sua..

Ragazzi, bisogna si fare i conti bene, ma bisogna anche che ognuno sia libero di fare le sue scelte senza critiche..
A me mancano 5 anni e rotti, ma non ho problemi.. la casa e' mia , la moglie pensionata da 3 mesi, i figli studiano ancora ma hanno gia' il loro appartamento intestato e soldi sui libretti..

Ma mi sai a dire a me, chi cazzo me lo fa fare a dovermi leggere 40 coi tutte le mattine sui conti correnti impresa a quasi 60 anni ?...?


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Gennaio 24, 2018, 13:49:18
Riassumendo, se ho capito, l'azienda nella cifra che offre prevede una parte a copertura degli eventuali contributi previdenziali da versare volontariamente per il raggiungimento dei requisiti contributivi pensionistici più una parte assimilabile ad una retribuzione in forma ridotta ( cioè non equivalente alla retribuzione ordinaria) a copertura del periodo di esodo .

Una domanda stupidina.. E se uno quei soldi destinati ai 'contributi' invece di versarli al Buco Inps, se li spende in un Motoscafo d'altura?  E' perseguibile.. ?   ;D


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Gennaio 24, 2018, 13:51:28
Una domanda stupidina.. E se uno quei soldi destinati ai 'contributi' invece di versarli al Buco Inps, se li spende in un Motoscafo d'altura?  E' perseguibile.. ?   ;D

Io credo di nò ...    ???


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 24, 2018, 15:25:19
Io credo di nò ...    ???

anchio penso di no... essendo una contribuzione volontaria demandata al dipendente.

A questo proposito leggendo il documento INPS che illustra il Fondo Solidarietà Poste (Circolare n. 95 13/05/2015), che da quello che ho capito eroga gli assegni straordinari legati agli esodi, ho visto che la prestazione straordinaria erogata in una unica soluzione, dovrebbe essere una scelta del dipendente e inoltre sgrava l'azienda dal versamento della contribuzione obbligatoria che resterebbe in capo al dipendente.
Ma c'è di più, l'assegno straordinario una tantum è pari ad un importo corrispondente al 60% di quanto sarebbe spettato se l’erogazione della prestazione straordinaria fosse avvenuta in forma rateale.
Cioè sembrerebbe che una altra opzione disponibile per il dipendente in esodo, non so se sottaciuta per qualche motivo, sarebbe quella di avere l'assegno straordinario su base mensile che però verrebbe calcolato sul 100% di quanto spettante e che prevederebbe il versamento dei contributi direttamente da parte dell'azienda che esoda...

Qualcuno è maggiormente informato di tutto questo?
Per chi volesse approfondire lascio il link al documento (https://www.inps.it/bussola/VisualizzaDoc.aspx?sVirtualURL=%2fCircolari%2fCircolare%20numero%2095%20del%2013-05-2015.htm), in particolare segnalo i par 2.5 Finalità dell’assegno straordinario e modalità di calcolo e seguenti

Vi segnalo anche questo articolo: http://www.pensionioggi.it/notizie/previdenza/pensioni-anticipo-sino-a-sette-anni-con-l-isopensione-87678678
Che spiega che per il triennio 2018-2020 la manovra finanziaria 2018 estende la durata dell'assegno di esodo previsto dalla Legge Fornero di ulteriori tre anni rispetto agli attuali quattro anni.




Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: D_Mirko - Gennaio 24, 2018, 17:43:54
Ne conosco anch'io qualcuno..  ( un amico postino) Uno a cui non interessavano i contributi. Infatti se' preso il centone ( cosi lui mi dice e non ne dubito) e ora non lavora proprio.. Ma ha casa sua e aspetta la pensione tra dieci anni che mi dice dovrebbe essere sui 700 e rotti.. Sua moglie lavora , non ha figli, quindi che casio gli frega..?
Poi ne conosco un altra ( anche lei postina) che si è semplicemente rotta le scatole di lavorare e si è licenziata su commissione.. Ha preso mi dice, sui 90.000 mila ( e non ne dubito proprio) e dovrà aspettare dieci anni per beccare la 'pensioncina'..
Ma suo marito lavora e la casa è sua..

Ragazzi, bisogna si fare i conti bene, ma bisogna anche che ognuno sia libero di fare le sue scelte senza critiche..
A me mancano 5 anni e rotti, ma non ho problemi.. la casa e' mia , la moglie pensionata da 3 mesi, i figli studiano ancora ma hanno gia' il loro appartamento intestato e soldi sui libretti..

Ma mi sai a dire a me, chi cazzo me lo fa fare a dovermi leggere 40 coi tutte le mattine sui conti correnti impresa a quasi 60 anni ?...?

Considera anche che se decidi di versarti i contributi volontari, come da conteggi letti sui post precedenti, si dovrebbero versare 590 euro al mese come detto da albus (o 850 come ha detto yin yang) per percepire un aumento di pensione di circa 25-30 euro al mese per ogni anno di versamento volontario all'INPS.

Per cui versi € 7093 all'anno (nella migliore delle ipotesi) per prenderne € 300-360 all'anno (recuperi i 7093 euro in 20-23 anni)
questo è il calcolo per un solo anno di contributi versati, moltiplica per quelli che ti mancano...

Inoltre quei "fatidici" 100K potresti investirli, senza rischiare nulla in un conto deposito, che attualmente si trovano a circa 2,40% lordi, cioè detratte tasse e bolli, circa € 1600 netti all'anno



Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: D_Mirko - Gennaio 24, 2018, 18:23:33
Ne conosco anch'io qualcuno..  ( un amico postino).  Infatti se' preso il centone.
Poi ne conosco un altra ( anche lei postina) Ha preso mi dice, sui 90.000 mila

Quanto tempo fa hanno fatto questi accordi?


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Gennaio 24, 2018, 18:52:40
Mi sembra stiate dando un po' i numeri. Togliamo le tasse a quelle cifre, cosa rimane?


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: D_Mirko - Gennaio 24, 2018, 18:53:19
Mi sembra stiate dando un po' i numeri. Togliamo le tasse a quelle cifre, cosa rimane?

77000 euro


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: D_Mirko - Gennaio 24, 2018, 18:57:25


Inoltre quei "fatidici" 100K potresti investirli, senza rischiare nulla in un conto deposito, che attualmente si trovano a circa 2,40% lordi, cioè detratte tasse e bolli, circa € 1600 netti all'anno



ti correggo l'importo da investire, 77k al 2,40% lordo sono circa € 1200 netti all'anno


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: yin yang - Gennaio 24, 2018, 18:59:43
Considera anche che se decidi di versarti i contributi volontari, come da conteggi letti sui post precedenti, si dovrebbero versare 590 euro al mese come detto da albus (o 850 come ha detto yin yang) per percepire un aumento di pensione di circa 25-30 euro al mese per ogni anno di versamento volontario all'INPS.

Per cui versi € 7093 all'anno (nella migliore delle ipotesi) per prenderne € 300-360 all'anno (recuperi i 7093 euro in 20-23 anni)
questo è il calcolo per un solo anno di contributi versati, moltiplica per quelli che ti mancano...

Inoltre quei "fatidici" 100K potresti investirli, senza rischiare nulla in un conto deposito, che attualmente si trovano a circa 2,40% lordi, cioè detratte tasse e bolli, circa € 1600 netti all'anno


con lo stipendio alle poste i contributi volontari di 590 euro non esistono, bisogna versare minimo 800-850 euro al mese
che annualmente sono circa 10.000 euro, quindi figurati un livello b li supera abbondantemente.per quanto riguarda i 5 anni sono riferiti al fondo di solidarietà in pratica la cassa integrazione in caso di situazione di crisi e evidente che gli accordi aziendali riguardo l'esodo incentivato e tutt'altra cosa.poi se qualcuno prendendo i soldi e non fa i versamenti all'Inps in pensione potrà andare solo con la pensione di anzianità e cioè i famosi 67 anni


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Gennaio 24, 2018, 19:59:42
con lo stipendio alle poste i contributi volontari di 590 euro non esistono, bisogna versare minimo 800-850 euro al mese
che annualmente sono circa 10.000 euro, quindi figurati un livello b li supera abbondantemente.per quanto riguarda i 5 anni sono riferiti al fondo di solidarietà in pratica la cassa integrazione in caso di situazione di crisi e evidente che gli accordi aziendali riguardo l'esodo incentivato e tutt'altra cosa.poi se qualcuno prendendo i soldi e non fa i versamenti all'Inps in pensione potrà andare solo con la pensione di anzianità e cioè i famosi 67 anni

Tutto giusto, aggiungo che è vero che viene trattenuto il 23% per Irpef. Ho saputo che successivamente l'agenzia delle entrate ha mandato un conguaglio ad alcuni colleghi. I sindacati sono informati.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: familyman - Gennaio 24, 2018, 22:54:50
Quanto tempo fa hanno fatto questi accordi?
Anche a me le cifre di se7ven non tornano.
Negli ultimi anni diversi colleghi ptl hanno approfittato dell'incentivo all'esodo e so per certo che la massima cifra che hanno spuntato è di 95K Euro lordi che al netto della tassazione si sono ridotti a circa 72K netti.
poi se li sono gestiti come volevano, chi versando circa 9K euro all'anno per le volontarie, e chi invece non versandoli e utilizzandoli per campare e arrivare alla pensione: ciascuno si è fatto i suoi calcoli.
Tutto questo però non ha niente a che fare con il fondo di solidarietà che non è stato mai attivato.
Per quanto ne so io ora per poter chiedere l'incentivo bisogna essere a meno di tre anni dalla data di pensionamento. Salvo le eccezioni che nel nostro mondo sono tante e varie........


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: familyman - Gennaio 24, 2018, 23:04:35
dovrebbe essere così! infatti, 60 mesi sono la finestra temporale massima specificata per i destinatari di prestazioni straordinarie del Fondo Solidarietà Poste (Circolare INPS  n. 95 del 13/05/2015)
Mi sembra che la circolare da te citata sia stata sorpassata da una più recente (Circolare INPS n° 205 del 01/12/2016).
Se così fosse mi sembra che sia peggiorativa rispetto alla precedente normativa...


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 25, 2018, 08:31:28
con lo stipendio alle poste i contributi volontari di 590 euro non esistono, bisogna versare minimo 800-850 euro al mese
che annualmente sono circa 10.000 euro, quindi figurati un livello b li supera abbondantemente.per quanto riguarda i 5 anni sono riferiti al fondo di solidarietà in pratica la cassa integrazione in caso di situazione di crisi e evidente che gli accordi aziendali riguardo l'esodo incentivato e tutt'altra cosa.poi se qualcuno prendendo i soldi e non fa i versamenti all'Inps in pensione potrà andare solo con la pensione di anzianità e cioè i famosi 67 anni

"con lo stipendio alle poste i contributi volontari di 590 euro non esistono, bisogna versare minimo 800-850 euro al mese"

scusa ma che razionali hai per tirare fuori quella cifra?
i 590/mese, 7093 anno sono calcolati sui minimi tabellari di un livello B, spiegaci i tuoi razionali di calcolo (cifre precise e metodo) e vediamo se sono giusti



"per quanto riguarda i 5 anni sono riferiti al fondo di solidarietà in pratica la cassa integrazione in caso di situazione di crisi e evidente che gli accordi aziendali riguardo l'esodo incentivato e tutt'altra cosa"


anche qui mi permetto di dissentire, quali razionali hai per dire che riguardano solo la cassa integrazione?
Riporto a tuo beneficio un estratto (vedi in particolare parr 1.3 e 2) della circola INPS 95 del 13/05/2015 (per la circolare completa vedi link al mio post precedente) che mi risulta tutt'ora valida per quanto riguarda le "prestazioni straordinarie" (tra cui esodo appunto oltre alla cigs) (la successiva circolare inps num 205 del 1/12/2016 citata da qualcuno in un altro post  riguarda invece le "prestazioni ordinarie"  :

1. Prestazioni
Il Fondo provvede, nell’ambito dei processi di ristrutturazione e/o di situazioni di crisi, e/o di
rilevante riorganizzazione aziendale o di riduzione o trasformazione di attività o di lavoro, nei
confronti dei soggetti aderenti al Fondo:
1. al finanziamento di programmi formativi di riconversione e/o riqualificazione
professionale, anche in concorso con gli appositi Fondi nazionali e/o comunitari;
2. al finanziamento di specifici trattamenti a favore dei lavoratori dipendenti dai soggetti
aderenti al Fondo, interessati da riduzione dell’orario di lavoro o da sospensione
temporanea dell’attività lavorativa anche in concorso con gli appositi strumenti di
sostegno previsti dalla legislazione vigente ed al versamento della contribuzione
correlata;
3. all’erogazione di assegni straordinari per il sostegno al reddito riconosciuti ai lavoratori
ammessi a fruirne nel quadro dei processi di agevolazione all’esodo, e al versamento
della contribuzione correlata dovuta alla competente gestione previdenziale.

2. Assegno straordinario di sostegno al reddito
Destinatario delle prestazioni straordinarie (articolo 5, comma 1, lettera b) è il personale
dipendente, con esclusione dei dirigenti, delle aziende del Gruppo Poste Italiane coinvolto in
processi di ristrutturazione o riorganizzazione aziendale che si trovi nelle condizioni di
maturare i requisiti minimi per la fruizione del trattamento pensionistico (il più prossimo tra
anticipato o di vecchiaia) a carico della gestione previdenziale obbligatoria di appartenenza
entro un periodo massimo di 60 mesi dalla data di risoluzione del rapporto di lavoro.
I predetti lavoratori sono iscritti, ai fini previdenziali obbligatori, presso il Fondo di Quiescenza
Poste o presso il Fondo pensione lavoratori dipendenti.
Il valore dell’assegno straordinario erogato in forma rateale è pari all’importo del trattamento
pensionistico che gli interessati percepirebbero alla data di cessazione del rapporto di lavoro,
compresa la quota di pensione calcolata sulla base della contribuzione mancante per il diritto
alla pensione stessa.
Per i periodi di erogazione dell’assegno compresi fra la cessazione del rapporto di lavoro e la
maturazione dei requisiti minimi di età e di contribuzione richiesti per il perfezionamento del
diritto a pensione, l’azienda esodante versa la contribuzione correlata al nuovo Fondo, per il
successivo riversamento alla competente gestione previdenziale.

poi se qualcuno prendendo i soldi e non fa i versamenti all'Inps in pensione potrà andare solo con la pensione di anzianità e cioè i famosi 67 anni
solo per chiarezza:
67 anni sono il requisito anagrafico per chi accederà alla  pensione di "vecchiaia" a nel 2019/2020 (66 anni e 7 mesi in caso di mansioni usuranti) a cui però va aggiunto il contestuale perfezionamento del requisito contributivo di 20 anni di contributi versati (15 anni per i destinatari della Deroga Amato, e per chi sceglie l’Opzione Contributiva della legge Dini; In caso contrario possono accedere al trattamento di vecchiaia al compimento di 70 anni di età con almeno 5 anni di contribuzione “effettiva” (cioè obbligatoria, volontaria e da riscatto) Anche il requisito anagrafico di 70 ann è soggetto agli adeguamenti in materia di stima di vita (dal 2016 sono quindi necessari 70 anni e 7 mesi di età)

La pensione di "anzianità" è invece legata al requisito contributivo. Con l’entrata in vigore della Legge Fornero (D.L. Salva Italia[1]), tale trattamento è stato abolito (tranne che per quanto concerne l’Opzione Donna, una speciale pensione di anzianità che costituisce l’applicazione di un regime sperimentale, e per l’accesso alla pensione in regime di Salvaguardia), e sostituito dalla pensione anticipata.





Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 25, 2018, 08:37:34
Mi sembra che la circolare da te citata sia stata sorpassata da una più recente (Circolare INPS n° 205 del 01/12/2016).
Se così fosse mi sembra che sia peggiorativa rispetto alla precedente normativa...

la circolare 95 riguarda le "prestazioni straordinarie", tra cui appunto esodo; la 205 del 2016 le "prestazioni ordinarie"...non mi sembra quindi che abbia abrogato la precedente che dovrebbe ancora essere il riferimento per tali temi


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 25, 2018, 08:51:13
ti correggo l'importo da investire, 77k al 2,40% lordo sono circa € 1200 netti all'anno

.. ma puoi dire qual'è il conto di deposito che attualmente da il 2,4% lordo?  ;D
...il meglio che ho trovato è un 1% lordo di CheBanca! ma sulla nuova liquidità....


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: D_Mirko - Gennaio 25, 2018, 16:39:22
.. ma puoi dire qual'è il conto di deposito che attualmente da il 2,4% lordo?  ;D
...il meglio che ho trovato è un 1% lordo di CheBanca! ma sulla nuova liquidità....

Devi seguire le offerte che attivano le varie banche, durano pochi mesi, ma se hai pazienza ne trovi sempre qualcuna.

Ti faccio tre esempi :

Banca Esagon : non svincolabile

Dal 01.03.17 al 19.01.18
Vincolo a 12 mesi: 0,75%
Vincolo a 18 mesi: 1,00%
Vincolo a 24 mesi: 1,25%
Vincolo a 36 mesi: 1,50%
Vincolo a 48 mesi: 2,00%
Vincolo a 60 mesi: 2,50%
Vincolo a 72 mesi: 3,00%
Vincolo a 84 mesi: 3,15%
----------------------------------------------------------------------------
Banca GBM : svincolabile

Tabella dei tassi creditore annui in vigore sino al 31 luglio 2017:
DURATA   TASSO FISSO LORDO   TASSO EFFETTIVO   CEDOLA   BOLLO
3            1,00%        0,76%       SCADENZA             CARICO BANCA
6            1,50%        1,11%       SCADENZA             CARICO BANCA
9            1,75%        1,295%    SCADENZA             CARICO BANCA
12           2,50%        1,85%       SCADENZA             CARICO BANCA
18           2,75%        2,04%       SCADENZA             CARICO BANCA
24           3,00%        2,22%       SCADENZA             CARICO BANCA
36           3,50%        2,59%       SCADENZA             CARICO BANCA
------------------------------------------------------------------------------------------------------
Banca Popolare di Cividale : svincolabile (offerta attualmente sospesa in attesa di evadere tutte le richieste pervenute)

Durata del vincolo Tasso di Interesse Pagamento interessi
6 mesi                        0,50 %                trimestrale
12 mesi                      1,00 %                trimestrale
18 mesi                      1,20 %                trimestrale
24 mesi                      1,70 %                semestrale
36 mesi                      2,00 %                semestrale
48 mesi                      2,20 %                semestrale
60 mesi                      2,40 %                semestrale

Ritenuta fiscale 26 %

Preavviso per estinzione anticipata del vincolo 31 giorni di calendario

Penale per estinzione anticipata del vincolo :
Deposito senza interessi dall’ultima data di pagamento degli interessi fino alla data di estinzione anticipata.
(spiegato meglio: ogni 3 o 6 mesi ti accreditano gli interessi e nessuno te li toglie, puoi svincolare quando vuoi ed il capitale ti viene riaccreditato in 31 gg. non maturano interessi dall'ultima cedola incassata)


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 25, 2018, 16:48:11
Devi seguire le offerte che attivano le varie banche, durano pochi mesi, ma se hai pazienza ne trovi sempre qualcuna.

Ti faccio tre esempi :

Banca Esagon : non svincolabile

Dal 01.03.17 al 19.01.18
Vincolo a 12 mesi: 0,75%
Vincolo a 18 mesi: 1,00%
Vincolo a 24 mesi: 1,25%
Vincolo a 36 mesi: 1,50%
Vincolo a 48 mesi: 2,00%
Vincolo a 60 mesi: 2,50%
Vincolo a 72 mesi: 3,00%
Vincolo a 84 mesi: 3,15%
----------------------------------------------------------------------------
Banca GBM : svincolabile

Tabella dei tassi creditore annui in vigore sino al 31 luglio 2017:
DURATA   TASSO FISSO LORDO   TASSO EFFETTIVO   CEDOLA   BOLLO
3            1,00%        0,76%       SCADENZA             CARICO BANCA
6            1,50%        1,11%       SCADENZA             CARICO BANCA
9            1,75%        1,295%    SCADENZA             CARICO BANCA
12           2,50%        1,85%       SCADENZA             CARICO BANCA
18           2,75%        2,04%       SCADENZA             CARICO BANCA
24           3,00%        2,22%       SCADENZA             CARICO BANCA
36           3,50%        2,59%       SCADENZA             CARICO BANCA
------------------------------------------------------------------------------------------------------
Banca Popolare di Cividale : svincolabile (offerta attualmente sospesa in attesa di evadere tutte le richieste pervenute)

Durata del vincolo Tasso di Interesse Pagamento interessi
6 mesi                        0,50 %                trimestrale
12 mesi                      1,00 %                trimestrale
18 mesi                      1,20 %                trimestrale
24 mesi                      1,70 %                semestrale
36 mesi                      2,00 %                semestrale
48 mesi                      2,20 %                semestrale
60 mesi                      2,40 %                semestrale

Ritenuta fiscale 26 %

Preavviso per estinzione anticipata del vincolo 31 giorni di calendario

Penale per estinzione anticipata del vincolo :
Deposito senza interessi dall’ultima data di pagamento degli interessi fino alla data di estinzione anticipata.
(spiegato meglio: ogni 3 o 6 mesi ti accreditano gli interessi e nessuno te li toglie, puoi svincolare quando vuoi ed il capitale ti viene riaccreditato in 31 gg. non maturano interessi dall'ultima cedola incassata)


grazie per le info puntuali ! anche se onestamente, non essendo molto smart nel muovermi nel mondo finanziario, non so se affiderei i miei risparmi a banche così poco note (...sono affidabili?) :-)


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: D_Mirko - Gennaio 25, 2018, 17:07:31
grazie per le info puntuali ! anche se onestamente, non essendo molto smart nel muovermi nel mondo finanziario, non so se affiderei i miei risparmi a banche così poco note (...sono affidabili?) :-)

Banca Popolare di Vicenza era affidabile?
Monte dei Paschi di Siena, salvata dallo Stato?

Sono banche che hanno sportelli fisici principalmente nelle vicinanze delle loro sedi,
poi fanno raccolta online, vuoi essere sicuro al 100%?
Leggi sempre nel foglio informativo se è una banca che aderisce al FITD e tieniti sempre sotto i 100K euro di investimento per ogni intestatario.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: familyman - Gennaio 25, 2018, 18:05:55
la circolare 95 riguarda le "prestazioni straordinarie", tra cui appunto esodo; la 205 del 2016 le "prestazioni ordinarie"...non mi sembra quindi che abbia abrogato la precedente che dovrebbe ancora essere il riferimento per tali temi
Grazie per la precisazione! meglio così....


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: yin yang - Gennaio 25, 2018, 18:13:33
scusa ma che razionali hai per tirare fuori quella cifra?
i 590/mese, 7093 anno sono calcolati sui minimi tabellari di un livello B, spiegaci i tuoi razionali di calcolo (cifre precise e metodo) e vediamo se sono giusti


anche qui mi permetto di dissentire, quali razionali hai per dire che riguardano solo la cassa integrazione?
Riporto a tuo beneficio un estratto (vedi in particolare parr 1.3 e 2) della circola INPS 95 del 13/05/2015 (per la circolare completa vedi link al mio post precedente) che mi risulta tutt'ora valida per quanto riguarda le "prestazioni straordinarie" (tra cui esodo appunto oltre alla cigs) (la successiva circolare inps num 205 del 1/12/2016 citata da qualcuno in un altro post  riguarda invece le "prestazioni ordinarie"  :

1. Prestazioni
Il Fondo provvede, nell’ambito dei processi di ristrutturazione e/o di situazioni di crisi, e/o di
rilevante riorganizzazione aziendale o di riduzione o trasformazione di attività o di lavoro, nei
confronti dei soggetti aderenti al Fondo:
1. al finanziamento di programmi formativi di riconversione e/o riqualificazione
professionale, anche in concorso con gli appositi Fondi nazionali e/o comunitari;
2. al finanziamento di specifici trattamenti a favore dei lavoratori dipendenti dai soggetti
aderenti al Fondo, interessati da riduzione dell’orario di lavoro o da sospensione
temporanea dell’attività lavorativa anche in concorso con gli appositi strumenti di
sostegno previsti dalla legislazione vigente ed al versamento della contribuzione
correlata;
3. all’erogazione di assegni straordinari per il sostegno al reddito riconosciuti ai lavoratori
ammessi a fruirne nel quadro dei processi di agevolazione all’esodo, e al versamento
della contribuzione correlata dovuta alla competente gestione previdenziale.

2. Assegno straordinario di sostegno al reddito
Destinatario delle prestazioni straordinarie (articolo 5, comma 1, lettera b) è il personale
dipendente, con esclusione dei dirigenti, delle aziende del Gruppo Poste Italiane coinvolto in
processi di ristrutturazione o riorganizzazione aziendale che si trovi nelle condizioni di
maturare i requisiti minimi per la fruizione del trattamento pensionistico (il più prossimo tra
anticipato o di vecchiaia) a carico della gestione previdenziale obbligatoria di appartenenza
entro un periodo massimo di 60 mesi dalla data di risoluzione del rapporto di lavoro.
I predetti lavoratori sono iscritti, ai fini previdenziali obbligatori, presso il Fondo di Quiescenza
Poste o presso il Fondo pensione lavoratori dipendenti.
Il valore dell’assegno straordinario erogato in forma rateale è pari all’importo del trattamento
pensionistico che gli interessati percepirebbero alla data di cessazione del rapporto di lavoro,
compresa la quota di pensione calcolata sulla base della contribuzione mancante per il diritto
alla pensione stessa.
Per i periodi di erogazione dell’assegno compresi fra la cessazione del rapporto di lavoro e la
maturazione dei requisiti minimi di età e di contribuzione richiesti per il perfezionamento del
diritto a pensione, l’azienda esodante versa la contribuzione correlata al nuovo Fondo, per il
successivo riversamento alla competente gestione previdenziale.
solo per chiarezza:
67 anni sono il requisito anagrafico per chi accederà alla  pensione di "vecchiaia" a nel 2019/2020 (66 anni e 7 mesi in caso di mansioni usuranti) a cui però va aggiunto il contestuale perfezionamento del requisito contributivo di 20 anni di contributi versati (15 anni per i destinatari della Deroga Amato, e per chi sceglie l’Opzione Contributiva della legge Dini; In caso contrario possono accedere al trattamento di vecchiaia al compimento di 70 anni di età con almeno 5 anni di contribuzione “effettiva” (cioè obbligatoria, volontaria e da riscatto) Anche il requisito anagrafico di 70 ann è soggetto agli adeguamenti in materia di stima di vita (dal 2016 sono quindi necessari 70 anni e 7 mesi di età)

La pensione di "anzianità" è invece legata al requisito contributivo. Con l’entrata in vigore della Legge Fornero (D.L. Salva Italia[1]), tale trattamento è stato abolito (tranne che per quanto concerne l’Opzione Donna, una speciale pensione di anzianità che costituisce l’applicazione di un regime sperimentale, e per l’accesso alla pensione in regime di Salvaguardia), e sostituito dalla pensione anticipata.




la cifra di 850 euro la tiro fuori semplicemente perché ho visto i bollettini di pagamento di nostri colleghi postini ed amici andati via con l'incentivo, il livello b penso debba versare un po di più avendo uno stipendio tabellare più alto.
per quanto riguarda il fondo di solidarietà ripeto e un'altra cosa e stata creata perché noi postali non avevamo nessuna tutela in caso di crisi aziendale, ho chiamato cassa integrazione per far rendere l'idea del fondo, poi può essere aperta in varie forme anche volontaria.
per quanto riguarda le pensioni di vecchiaia si può andare a vedere in qualsiasi sito le tabelle che sono 2017-2018  uscita 66 e 7 mesi 2019-2020 67 anni 2021-2022 67 e 3 mesi e cosi via avendo minimo 20 anni di contributi per usufruire al diritto, poi certo ci sono i lavori usuranti etcc ma e un'altra cosa.
 


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Gennaio 25, 2018, 19:30:34
Banca Popolare di Vicenza era affidabile?
Monte dei Paschi di Siena, salvata dallo Stato?

Sono banche che hanno sportelli fisici principalmente nelle vicinanze delle loro sedi,
poi fanno raccolta online, vuoi essere sicuro al 100%?
Leggi sempre nel foglio informativo se è una banca che aderisce al FITD e tieniti sempre sotto i 100K euro di investimento per ogni intestatario.

La garanzia non copre i conti deposito, copre solo la liquidità nel conto.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: D_Mirko - Gennaio 25, 2018, 20:08:39
La garanzia non copre i conti deposito, copre solo la liquidità nel conto.

CARATTERISTICHE TECNICHE
Si tratta di una forma di deposito, a tempo determinato ed a tasso prestabilito, le cui condizioni economiche sono applicate in via esclusiva all’importo
vincolato fino alla scadenza (c.d. partita) destinato ai consumatori.
Il Time Deposit è un servizio accessorio al conto corrente ordinario ed è regolato dalle medesime norme contrattuali e dal relativo contratto di servizio,
inclusa la copertura dei rischi controparte prestata, nei limiti previsti, dal Fondo Interbancario dei Depositi.
Il Time Deposit è un prodotto sicuro.
Il rischio principale è il rischio di controparte, cioè l’eventualità che la banca non sia in grado di rimborsare al correntista, in tutto o in parte, il saldo
disponibile. Per questa ragione la banca aderisce al sistema di garanzia denominato “Fondo Interbancario di tutela dei Depositi e al Fondo Nazionale di
Garanzia ”, che assicura a ciascun correntista una copertura fino a 100.000,00 euro.
L’attivazione a tempo determinato ed a tasso prestabilito comporta inoltre il seguente rischio: l’impossibilità di beneficiare di un eventuale rialzo dei tassi di
interesse fino alla scadenza dell’operazione.
Il servizio di Time Deposit ammette un solo versamento iniziale unicamente da un conto corrente ordinario in essere presso la GBM BANCA intestato al
soggetto che richiede l’apertura del servizio di Time Deposit. Il rimborso della somma vincolata avviene in un’unica soluzione alla scadenza pattuita.
Gli interessi sono calcolati in base al tasso fisso concordato e accreditati alla scadenza al netto della ritenuta fiscale.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Gennaio 25, 2018, 22:00:02
Teoricamente. Se sei convinto che il fondo interbancario possa essere sufficiente a coprire i rischi di tutti i depositi, investi pure.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Gennaio 25, 2018, 22:08:13
Considera anche che se decidi di versarti i contributi volontari, come da conteggi letti sui post precedenti, si dovrebbero versare 590 euro al mese come detto da albus (o 850 come ha detto yin yang) per percepire un aumento di pensione di circa 25-30 euro al mese per ogni anno di versamento volontario all'INPS.

Per cui versi € 7093 all'anno (nella migliore delle ipotesi) per prenderne € 300-360 all'anno (recuperi i 7093 euro in 20-23 anni)
questo è il calcolo per un solo anno di contributi versati, moltiplica per quelli che ti mancano...

Inoltre quei "fatidici" 100K potresti investirli, senza rischiare nulla in un conto deposito, che attualmente si trovano a circa 2,40% lordi, cioè detratte tasse e bolli, circa € 1600 netti all'anno



Cominci a piacermi Mirko..  ;)


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Gennaio 25, 2018, 22:09:55
Quanto tempo fa hanno fatto questi accordi?

La postina dei 10  anni fine scorsa estate, l'altro credo un 5/6 mesi prima. Ma non ho i dati precisi


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Gennaio 25, 2018, 22:18:38
Anche a me le cifre di se7ven non tornano.
Negli ultimi anni diversi colleghi ptl hanno approfittato dell'incentivo all'esodo e so per certo che la massima cifra che hanno spuntato è di 95K Euro lordi che al netto della tassazione si sono ridotti a circa 72K netti.
poi se li sono gestiti come volevano, chi versando circa 9K euro all'anno per le volontarie, e chi invece non versandoli e utilizzandoli per campare e arrivare alla pensione: ciascuno si è fatto i suoi calcoli.
Tutto questo però non ha niente a che fare con il fondo di solidarietà che non è stato mai attivato.
Per quanto ne so io ora per poter chiedere l'incentivo bisogna essere a meno di tre anni dalla data di pensionamento. Salvo le eccezioni che nel nostro mondo sono tante e varie........

Io ti dico quello che i colleghi mi han detto. Quella dei 10 anni ci metto il  testicolo destro sul fuoco, e' una coscritta e siamo andati a scuola insieme fino alle superiori, la conosco come le mie tasche e mi fido.
L'altro lo conosco meno ma non ho ragione di dubitare, mi ha fatto la rivelazione emntre eravamo in sala d'attesa dal dottore e non credo che fosse stato in un momento particolarmente 'eccitativo'..

La terza cosa e' che in base alla mia esperienza dei 'pagliacci' che girano in poste, la contrattazione personale particolarmente efficace o tramite sindacato,  e' capace di farti ottenere cifre molto differenti tra loro a seconda della 'testa che chiede'..
Inoltre conosco anche alcuni casi 'umani' che sono stati trattati in maniera particolare.., parlando a quattr'occhi, da noi chi 'decide' è il capo regionale delle risorse umane. Sei tu che gli guardi in tasca se mette 20'000 euro in piu' o meno..?

Meditaci su su. O fai come alcuni furbacchioni qui dentro che credono solo a cifre e normative.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: D_Mirko - Gennaio 25, 2018, 22:45:22
La postina dei 10  anni fine scorsa estate, l'altro credo un 5/6 mesi prima. Ma non ho i dati precisi

Non chiedevo le date precise, era solo per capire se erano accordi di anni precedenti o attuali,
quindi qualche speranza c'è, anche a chi manca più di tre anni alla pensione.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 26, 2018, 10:12:48
la cifra di 850 euro la tiro fuori semplicemente perché ho visto i bollettini di pagamento di nostri colleghi postini ed amici andati via con l'incentivo, il livello b penso debba versare un po di più avendo uno stipendio tabellare più alto.
forse non mi spiego bene.
Gli 850 di cui parli tu possono anche essere corretti e non metto in discussione che a questi colleghi abbiano dei bollettini precompilati da pagare ma hanno mai chiesto come viene fuori quella cifra? si sono assicurati che sia corretta? personalmente senza un razionale non è un valore affidabile su cui fare riferimento.
Su questi moduli di versamento si riesce a capire se sono contributi versati in forma volontaria o che altro? anche questo incide sul calcolo

inoltre ti faccio di nuovo notare chei calcoli che ti ho esposto sono proprio per un livello B:
la cifra che ho provato a calcolare su base annuale (7093), come ho scritto precedentemente, è basata proprio sui valori tabellari di un livello B: minimo tabellare + contingenza nessuna altra voce stipendiale; ovviamente se nelle buste paga di questi colleghi di cui parli ci sono altre voci (es ad personam o altre voci) bisognerebbe aggiungerle al calcolo. Se mi dai i razionali di calcolo ti faccio il calcolo preciso.

per quanto riguarda il fondo di solidarietà ripeto e un'altra cosa e stata creata perché noi postali non avevamo nessuna tutela in caso di crisi aziendale, ho chiamato cassa integrazione per far rendere l'idea del fondo, poi può essere aperta in varie forme anche volontaria.

Forse non hai letto la circolare INPS 95 che riguarda proprio  il funzionamento del Fondo Solidarietà.
Se non lo hai fatto ti riporto di nuovo a seguire l'estratto delle prestazioni che dovrebbe erogare e come puoi constatare al punto 3 si parla di "assegni straordinari" per l'agevolazione all'esodo.
Hai qualche altra informazione documentata che dice che questa normativa non è più valida? sarebbe utile averla per capire come l'azienda finanzia gli esodi e gli obblighi che eventualmente avrebbe.

1. Prestazioni
Il Fondo provvede, nell’ambito dei processi di ristrutturazione e/o di situazioni di crisi, e/o di
rilevante riorganizzazione aziendale o di riduzione o trasformazione di attività o di lavoro, nei
confronti dei soggetti aderenti al Fondo:
1. al finanziamento di programmi formativi di riconversione e/o riqualificazione
professionale, anche in concorso con gli appositi Fondi nazionali e/o comunitari;
2. al finanziamento di specifici trattamenti a favore dei lavoratori dipendenti dai soggetti
aderenti al Fondo, interessati da riduzione dell’orario di lavoro o da sospensione
temporanea dell’attività lavorativa anche in concorso con gli appositi strumenti di
sostegno previsti dalla legislazione vigente ed al versamento della contribuzione
correlata;
3. all’erogazione di assegni straordinari per il sostegno al reddito riconosciuti ai lavoratori
ammessi a fruirne nel quadro dei processi di agevolazione all’esodo, e al versamento
della contribuzione correlata dovuta alla competente gestione previdenziale.


per quanto riguarda le pensioni di vecchiaia si può andare a vedere in qualsiasi sito le tabelle che sono 2017-2018  uscita 66 e 7 mesi 2019-2020 67 anni 2021-2022 67 e 3 mesi e cosi via avendo minimo 20 anni di contributi per usufruire al diritto, poi certo ci sono i lavori usuranti etcc ma e un'altra cosa.
il mio appunto riguardava:
- il tuo inesatto riferimento a pensioni di "anzianità" (trattamento abolito)  invece che "vecchiaia"
- il fatto che parlavi in maniera generica del requisito di 67 anni che è appunto la soglia che sarà in vigore per chi andrà in pensione nel biennio 2019-2020 (come ho scritto correttamente)


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 26, 2018, 10:25:31
Banca Popolare di Vicenza era affidabile?
Monte dei Paschi di Siena, salvata dallo Stato?

Sono banche che hanno sportelli fisici principalmente nelle vicinanze delle loro sedi,
poi fanno raccolta online, vuoi essere sicuro al 100%?
Leggi sempre nel foglio informativo se è una banca che aderisce al FITD e tieniti sempre sotto i 100K euro di investimento per ogni intestatario.

purtroppo hai tristemente ragione... è proprio per questo che, da profano del mondo finanaziario, a maggior ragione, non me la sento di rischiare con soggetti poco noti (soprattutto su orizzonti temporali lunghi)
Il meccanismo del fondo di tutela lo conosco ma sono sempre stato scettico sull'effettiva attivazione di questa salvaguardia in caso di effettiva necessità (per capirci, hai notizie di qualcuno che è incappato in problemi di questo tipo con una banca fallita ed è stato risarcito dal fondo? con l'introduzione poi delle regole sul bail-in anche questa tutela mi sembra si sia ridimensionata)


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 26, 2018, 11:09:00
Grazie per la precisazione! meglio così....

...speriamo sia così! però tu dicevi in un post precedente che a te risultava che il fondo non fosse mai stato attivato... se è così allora siamo da punto a capo nel capire come funziona e si finanzia il meccanismo di esodo.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 26, 2018, 11:38:38
Meditaci su su. O fai come alcuni furbacchioni qui dentro che credono solo a cifre e normative.

esperienza personale e giudizio critico sono fondamentali, ma direi che anche i razionali e le pezze normative sono importanti se puoi uno vuole fare valere le sue ragioni in qualche sede ufficiale


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 26, 2018, 13:23:45
a puro titolo di "pettegolezzo" !! riporto una voce che mi è stata riferita da colleghi di sede centrale (prendetela quindi cn tutti i caveat del caso!!):
pare che l'azendia stia discutendo con i sindacati la possibilità di adottare, almeno per il biennio 2018-2020, una modalità di esodo che si basa sull'istituto della "isopensione", strumento introdotto nella legge fornero

In estrema sintesi questo strumento consente un anticipo dell'età pensionabile sino ad un massimo di 4 anni (7 nel triennio 2018-2020 per effetto di una disposizione contenuta nella finanaziaria 2018) rispetto alla normativa Fornero; l'azienda esodante corrisponde, con oneri interamente a suo carico, un assegno ai lavoratori di importo equivalente alla pensione (isopensione) per l'intero periodo di esodo, sino al raggiungimento dei requisiti per il pensionamento. L'azienda dovrà versare, oltre all'assegno, anche la relativa copertura contributiva (per chi volesse approfondire: http://www.pensionioggi.it/dizionario/isopensione )


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: yin yang - Gennaio 26, 2018, 17:29:21
a puro titolo di "pettegolezzo" !! riporto una voce che mi è stata riferita da colleghi di sede centrale (prendetela quindi cn tutti i caveat del caso!!):
pare che l'azendia stia discutendo con i sindacati la possibilità di adottare, almeno per il biennio 2018-2020, una modalità di esodo che si basa sull'istituto della "isopensione", strumento introdotto nella legge fornero

In estrema sintesi questo strumento consente un anticipo dell'età pensionabile sino ad un massimo di 4 anni (7 nel triennio 2018-2020 per effetto di una disposizione contenuta nella finanaziaria 2018) rispetto alla normativa Fornero; l'azienda esodante corrisponde, con oneri interamente a suo carico, un assegno ai lavoratori di importo equivalente alla pensione (isopensione) per l'intero periodo di esodo, sino al raggiungimento dei requisiti per il pensionamento. L'azienda dovrà versare, oltre all'assegno, anche la relativa copertura contributiva (per chi volesse approfondire: http://www.pensionioggi.it/dizionario/isopensione )

ho avuto anch'io la stessa notizia.



Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 26, 2018, 20:18:01
Beh almeno non è una voce isolata  ;D


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: brunch - Gennaio 27, 2018, 10:17:23
Ma sostanzialmente è quello che succede oggi


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 29, 2018, 09:05:17
Ma sostanzialmente è quello che succede oggi

sostanzialmente mi sembra proprio di no se, come hanno detto in molti qui, il meccanismo di esodo oggi prevede l'erogazione di una cifra una tantum (non si sa bene come quantificata) con la quale il dipendente si deve pagare i contributi

lo strumento dell'isopensione prevede il pagamento di un assegno pensionistico equivalente per il periodo di esodo e il pagamento dei contributi da parte dell'azienda...mi sembra ben diverso ed almeno chiaramente quantificabile in base ai calcoli della prestazione pensionistica


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: brunch - Gennaio 29, 2018, 15:12:07
Quello che so io e che non fa testo
Alcuni colleghi hanno preso una cifra con la quale si pagavano i contributi volontari all’INPS e gli rimaneva lira più lira meno lo stipendio pulito

Alcuni colleghi a seconda dei casi possono anche non decidere i versare i volontari: spesso questa scelta è data dal fatto che il versarli non gli fa anticipare la data di pensionamento e che il variare della pensione è minimo

Per quelli che conosco direttamente hannpreso stipendio oltre a contributi

Ma quello che dico io vale solo per quello che ho visto, facile da verificare perché specialmente a dicembre sonusciti tanti colleghi e loro sanno sicuramente come è andata nel loro caso


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 29, 2018, 15:39:53
Quello che so io e che non fa testo
Alcuni colleghi hanno preso una cifra con la quale si pagavano i contributi volontari all’INPS e gli rimaneva lira più lira meno lo stipendio pulito

Alcuni colleghi a seconda dei casi possono anche non decidere i versare i volontari: spesso questa scelta è data dal fatto che il versarli non gli fa anticipare la data di pensionamento e che il variare della pensione è minimo

Per quelli che conosco direttamente hannpreso stipendio oltre a contributi

Ma quello che dico io vale solo per quello che ho visto, facile da verificare perché specialmente a dicembre sonusciti tanti colleghi e loro sanno sicuramente come è andata nel loro caso

sto appunto dicendo che quello che succede ora e che hai descritto non è sostanzialmente analogo all'isopensione:
con l'isopensione è l'azienda che ha l'obbligo di versare i contributi e non il lavoratore (valutazioni sull'opportunità di versare i contributi a parte)
con l'isopensione il lavoratore, dal momento in cui smette di lavorare fino a quando matura la decorrenza della pensione, percepisce un importo mensile pagato dall'ex datore di lavoro (no assegni una tantum); tale assegno è di d'importo corrispondente a quello del trattamento di pensione maturato in base alle regole vigenti, sia essa di vecchiaia o anticipata (quindi sicuramente non pari allo stipendio mensile)

sono invece d'accordo con te sul fatto che, in alcuni casi, può essere conveniente per il lavoratore farsi liquidare una cifra una tantum sulla quale può fare i suoi ragionamenti circa l'opportunità o meno di versare i contributi volontari (l'equivalente della cifra mensile che si garantirebbe in questo caso sarebbe più vicina allo stipendio non versando la parte contributiva volontaria)


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: brunch - Gennaio 29, 2018, 22:57:52
Fatto sta che i cosiddetti giovani avranno pensioni da schifo e i vecchi già tutelati da retributivo e misto si godono anche lo scivolo per andare in pensione a 61-62 anni.
Un mondo alla rovescia


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: gianni il vecchio - Gennaio 30, 2018, 08:01:17
Fatto sta che i cosiddetti giovani avranno pensioni da schifo e i vecchi già tutelati da retributivo e misto si godono anche lo scivolo per andare in pensione a 61-62 anni.
Un mondo alla rovescia

beh, a parte qualcuno i vecchi la pensione se la sono già guadagnata, del resto se dovessero lavorare fino agli 80 con molta probabilità i giovani non avrebbero neppure un lavoro.

questo si che sarebbe un mondo alla rovescia. i giovani che gurdano i vecchi lavorare. :angel:


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 30, 2018, 08:32:23
sono d'accordo con gianni, non darei la croce sulle spalle ai "vecchi", anche se è verò che quelli veramente penalizzati sono i giovani.

La colpa vera è della miopia, chiamiamola così, dei nostri governanti che ieri, come oggi, guardano solo al risultato politico, altrimenti non si spiega come sia stato possibile creare un sistema previdenziale così sbilanciato (pensiamo, per esempio, ai danni creati dalle baby pensioni del governo Rumor) che ormai è al collasso e può reggere solo allungando le finestre temporali di attività lavorativa sperando che nuovi entrati nel mondo del lavoro possano portare la liquidità necessaria per tenere in piedi il carrozzone (il sistema pensionistico è un perfetto esempio di schema ponzi!).





Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: gianni il vecchio - Gennaio 30, 2018, 08:42:16
e voi pensate come mi sono incavolato io, vecchio, quando ho visto  andare in pensione dei giovani a 40 anni. :tickedoff:


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: pontello - Gennaio 30, 2018, 08:55:50
Le baby pensioni non sono state una sciagura soltanto per i pochi contributi versati, ma soprattutto perché centinaia di migliaia di 35/40enni in salute hanno continuato a lavorare in nero portando via il posto ad altrettante centinaia di migliaia di giovani! Per curiosità ho cercato in rete l'età del più giovane baby pensionato : ebbene abbiamo una ex bidella andata in pensione a 29 anni di età!!


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 30, 2018, 09:46:07
Le baby pensioni non sono state una sciagura soltanto per i pochi contributi versati, ma soprattutto perché centinaia di migliaia di 35/40enni in salute hanno continuato a lavorare in nero portando via il posto ad altrettante centinaia di migliaia di giovani! Per curiosità ho cercato in rete l'età del più giovane baby pensionato : ebbene abbiamo una ex bidella andata in pensione a 29 anni di età!!

tristemente vero!
questo mette in luce un istinto innato nel genere umano (...e soprattutto, ahimè, tra noi italiani): approfittare delle situazioni di vantaggio anche se coscienti che non sono eticamente giuste


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: brunch - Gennaio 30, 2018, 13:38:39
beh, a parte qualcuno i vecchi la pensione se la sono già guadagnata, del resto se dovessero lavorare fino agli 80 con molta probabilità i giovani non avrebbero neppure un lavoro.

questo si che sarebbe un mondo alla rovescia. i giovani che gurdano i vecchi lavorare. :angel:


È un discorso sbagliato alla radice
Ti sei guadagnato la pensione se prenderai meno di quello che hai versato e altri sconteranno questo?
Per me no

Mia opinione ma quasi un dato di fatto


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: brunch - Gennaio 30, 2018, 13:43:02
Oggi la società è invecchiata e si da più ascolto ai tutelati che ai non
Tutto qui
Vogliamo farci sopra discorsi filosofici oppure economico senza fondamento? È tempo perso
 
Prima o poi il sistema salterà e lo pagheremo noi o i ns figli e nipoti

Mi basterebbe un sistema che manda tutti in pensione a 65 anni ora è anche con i sistemi più vantaggiosi per chi li ha maturati...ma il paradosso è che si va in pensione a 60/62 e gli altri mai...



Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 30, 2018, 16:03:15
Oggi la società è invecchiata e si da più ascolto ai tutelati che ai non
Tutto qui
Vogliamo farci sopra discorsi filosofici oppure economico senza fondamento? È tempo perso
 
Prima o poi il sistema salterà e lo pagheremo noi o i ns figli e nipoti

Mi basterebbe un sistema che manda tutti in pensione a 65 anni ora è anche con i sistemi più vantaggiosi per chi li ha maturati...ma il paradosso è che si va in pensione a 60/62 e gli altri mai...



scusa brunch, capisco l'amarezza, che in parte condivido perchè anche io rientro nella generazione di quelli che non hanno certezze previdenziali future, ma alla tua affermazione finale:

"Mi basterebbe un sistema che manda tutti in pensione a 65 anni ora è anche con i sistemi più vantaggiosi per chi li ha maturati...ma il paradosso è che si va in pensione a 60/62 e gli altri mai..."

ti sei già risposto quando hai detto:

"Vogliamo farci sopra discorsi filosofici oppure economico senza fondamento? È tempo perso


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: yin yang - Gennaio 30, 2018, 19:06:42
Oggi la società è invecchiata e si da più ascolto ai tutelati che ai non
Tutto qui
Vogliamo farci sopra discorsi filosofici oppure economico senza fondamento? È tempo perso
 
Prima o poi il sistema salterà e lo pagheremo noi o i ns figli e nipoti

Mi basterebbe un sistema che manda tutti in pensione a 65 anni ora è anche con i sistemi più vantaggiosi per chi li ha maturati...ma il paradosso è che si va in pensione a 60/62 e gli altri mai...
e quelli che anno iniziato a 14 anni?
il discorso e che solo in italia esiste prendere i soldi dalla previdenza per l'assistenzialismo,bonus bebe casse integrazioni e quant'altro,
in tutto il mondo questi soldi sono stanziati a parte, quindi e evidente che fare cosi porta l'Inps ad essere perennemente in rosso, ma lo sarebbe anche se vai a 70 anni in pensione.




Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: brunch - Gennaio 30, 2018, 21:06:18
Possiamo discutere quanto vogliamo e forse faremmo filosofia.
La questione dell assistenza a carico dell inps è giusta, ma se viene levata da lì poi la pagherà lo stato ugualmente
Partite di giro, ma sono d accordo che non dovrebbe esserci

Fatto sta che la solidarietà tra generazioni è saltata


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: gianni il vecchio - Gennaio 31, 2018, 04:51:07
È un discorso sbagliato alla radice
Ti sei guadagnato la pensione se prenderai meno di quello che hai versato e altri sconteranno questo?
Per me no

Mia opinione ma quasi un dato di fatto

è dal 1970 che lavoro, vuoi dire che non me la sono guadagnata?


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: brunch - Gennaio 31, 2018, 11:43:24
Ho scritto male
Se prenderai più di quanto hai versato non te la sei guadagnata visto che altri la pagheranno per te

 Ribalto la domanda allora io che prenderò molto meno rispetto ai contributi versati ( paragonandolo al retributivo) sono un coglione?

Esistono dati ( non discorsi) inps sul rapporto tra versamenti contributivi e pensioni attese, divisi per categorie

Visto che i soldi per pagare le pensioni escono dal soloto calderone vorrei capire perché ci siano ampie categorie  di lavoratori che ( anche con il misto) hanno trattamenti migliori?

Certo questi discorsi non lo faremmo se lo stato avesse un bilancio florido...ma visto che siamo pieni di debiti la carrozza la Devon tirare tutti


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Gennaio 31, 2018, 13:07:04
Esistono dati ( non discorsi) inps sul rapporto tra versamenti contributivi e pensioni attese, divisi per categorie

brunch, sarebbe interessante dare un'occhiata ai dati inps di cui parli, puoi segnalarci un link a questi report?


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: gianni il vecchio - Febbraio 01, 2018, 08:12:45
Ho scritto male
Se prenderai più di quanto hai versato non te la sei guadagnata visto che altri la pagheranno per te

 Ribalto la domanda allora io che prenderò molto meno rispetto ai contributi versati ( paragonandolo al retributivo) sono un coglione?

Esistono dati ( non discorsi) inps sul rapporto tra versamenti contributivi e pensioni attese, divisi per categorie

Visto che i soldi per pagare le pensioni escono dal soloto calderone vorrei capire perché ci siano ampie categorie  di lavoratori che ( anche con il misto) hanno trattamenti migliori?

Certo questi discorsi non lo faremmo se lo stato avesse un bilancio florido...ma visto che siamo pieni di debiti la carrozza la Devon tirare tutti

devo essere sincero non ho la minima idea di quanto è stato versato, però SO che è dal 70 che LAVORO, per cui qualsiasi sia la cifra che porterò a casa ME LA SONO PIU CHE GUADAGNATA: ovviamente se la riterrò incongrua mi incazzerò, come fanno tutti, ma questo è un altro discorso.

comunque ti farò sapere. mi son rotto di lavorare in 'sta azienda che non riconosco più, ho chiesto un po di conti e sono in attesa. quando saprò come, quando e quanto te lo farò sapere cosi se avrò un trattamento migliore o peggiore di chi mi ha preceduto.

e, giusto per darti alcune informazioni su come la vedo io: secondo me la pensione di stato dovrebbe essere UGUALE per tutti, a prescindere dal lavoro che hai svolto durante la vita. se poi hai avuto la fortuna, la voglia, l'opportunità di avere uno stipendio superiore alla media ti fai una bella pensione privata e cosi si raggiunge la parità e l'eguaglianza tra chi lavora.

evitando cosi di sentirsi dire: tu non te la sei guadagnata.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: brunch - Febbraio 01, 2018, 13:28:17
Il calcolo da fare è facile
Contributi versati contro pensione ricevuta moltiplicata per speranza vita ( il tutto reso congruo )

Per quanto riguarda i dati dovrebbero essere sul sito inps c’è stata grossa polemica mesi fa quando boeri li faceva pubblicate divisi per categorie ( e di sicuro i messi meglio non erano i lavoratori privati ma altre categorie)

Dovrebbe essere facile trovare i dato o comunque gli articoli di giornale
Poi sapete da soli quali categorie sono avvantaggiate


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Febbraio 01, 2018, 15:21:42
Per quanto riguarda i dati dovrebbero essere sul sito inps c’è stata grossa polemica mesi fa quando boeri li faceva pubblicate divisi per categorie ( e di sicuro i messi meglio non erano i lavoratori privati ma altre categorie)
Dovrebbe essere facile trovare i dato o comunque gli articoli di giornale
Poi sapete da soli quali categorie sono avvantaggiate

..gli articoli di giornale lasciamoli da parte che sono carenti (per usare un eufemismo gentile) per quanto riguarda le fonti citate...
sul sito dell'inps ho provato a cercare ma non ho tirato fuori niente di utile (sicuramente incapacità di ricerca mia)
se ti capita sottomano un link al documento di cui parli ti ringrazio in anticipo se lo posti


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Febbraio 01, 2018, 15:55:05
devo essere sincero non ho la minima idea di quanto è stato versato, però SO che è dal 70 che LAVORO, per cui qualsiasi sia la cifra che porterò a casa ME LA SONO PIU CHE GUADAGNATA: ovviamente se la riterrò incongrua mi incazzerò, come fanno tutti, ma questo è un altro discorso.

comunque ti farò sapere. mi son rotto di lavorare in 'sta azienda che non riconosco più, ho chiesto un po di conti e sono in attesa. quando saprò come, quando e quanto te lo farò sapere cosi se avrò un trattamento migliore o peggiore di chi mi ha preceduto.

e, giusto per darti alcune informazioni su come la vedo io: secondo me la pensione di stato dovrebbe essere UGUALE per tutti, a prescindere dal lavoro che hai svolto durante la vita. se poi hai avuto la fortuna, la voglia, l'opportunità di avere uno stipendio superiore alla media ti fai una bella pensione privata e cosi si raggiunge la parità e l'eguaglianza tra chi lavora.

evitando cosi di sentirsi dire: tu non te la sei guadagnata.

Solo il fatto di lavorare dal 70' in un azienda con la più alta percentuale di Pirla e di dupy/ Quadri rispetto a qualunque altra, beh questo già dovrebbe darti il diritto di godere come i Militari di un anno di sconto ogni cinque.
Sul fatto di non essertela guadagnata, vale il discorso che ho appena scritto sopra..


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: brunch - Febbraio 01, 2018, 18:15:06
L unico articolo che ho trovato è questo

https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?itemdir=46850

Non posso passare la serata a cercarli tutti. Faceva parte di alcune iniziative per far vedere quali categorie prendevano molto di più di quello che versavano

Sulla questione del guadagnarsi la pensione facciamo a capirci:

Dopo 40 anni di contributi puoi andare in pensione con 2000 euro mese, 1500 oppure 1000: per ipotesi
Quindi il non guadagnarsela è solo dato dal prendere pensioni più alte rispetto al versato ( calcolo facilissimo)

Io sono al contributivo puro quindi dopo un tot anni di servizio me la sarò guadagnata la pensione? Sì ma guarda caso molto più bassa del retributivo e del
Misto. Dovrei dunque fasciarmi la testa per quello che vanno in pensione ora? Sono masochista?


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Febbraio 01, 2018, 18:43:23
Non hai torto brunch, quelli che andranno in pensione in futuro sono molto svantaggiati rispetto a chi è andato in passato. Se pensiamo ai colleghi baby pensionati, poi...


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Febbraio 01, 2018, 19:10:33
Non hai torto brunch, quelli che andranno in pensione in futuro sono molto svantaggiati rispetto a chi è andato in passato. Se pensiamo ai colleghi baby pensionati, poi...

Voltoumano, lei mi sorprende. Ma come ? Le ricordo che i baby-pensionati non hanno rubato nulla a noi, bensì hanno usufruito delle leggi vigenti allora..
Personalmente se esistessero ancora ne usufruirei anch'io e senza rimorso alcuno e sa perchè ?
Perchè le Leggi non le faccio io ma fior fior di politici (diciamo così) regolarmente eletti ( poi, che gli italiani non sappiano ben votare, quello è un altro discorso) e quindi sono leggi dello stato..

Se lei poi mi dice che non avrebbe usufruito di tali possibilità all'Epoca, m'inchino alle "intenzioni" ..  ;D          MA NON LE CREDO.

Questi discorsi ritriti su chi è andato in pensione prima, chi dopo, chi più chi meno, sul me lo sono guadagnato.. Fanno ridere.. Ed anche un pò pena.. Chi può giudicare in uno Stato di Ladri come questo, chi merita e chi no?
E' la solita guerra dei Poveri.. Ed io sinceramente credo di essere qualcosa di più della Media, non fosse per il fatto che non invidio nessuno ma mi accontento di quello che ho sempre ottenuto da me.
Se qualcuno qui dentro ha 'problemi a prendere meno di altri quando sarà', gli suggerisco di 'erudirsi', di studiare, di laurearsi nel tempo perso, magari riescono ad ottenere un posto di lavoro migliore ed a guadagnare più 'Dindi'... ( se ne sono capaci).

Così il complesso d'inferiorità e l'invidia gli 'cala'...


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: brunch - Febbraio 01, 2018, 21:14:51
Non hai torto brunch, quelli che andranno in pensione in futuro sono molto svantaggiati rispetto a chi è andato in passato. Se pensiamo ai colleghi baby pensionati, poi...

Tanto si finirà come la Grecia prima oppure speriamo molto poi è andranno a toccare anche le pensioni in essere
Poi ora fan tutti promesse, vedendone decine mi conviene più stare a casa che a lavorare.

Ma per fare promesse in casa come in in azienda o in uno stato vi voglionni soldi sennò ci sarà sempre qualcuno che lo paga per gli altri


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Febbraio 01, 2018, 21:34:55
Tanto si finirà come la Grecia prima oppure speriamo molto poi è andranno a toccare anche le pensioni in essere
Poi ora fan tutti promesse, vedendone decine mi conviene più stare a casa che a lavorare.

Ma per fare promesse in casa come in in azienda o in uno stato vi voglionni soldi sennò ci sarà sempre qualcuno che lo paga per gli altri

Sara' la tecnologia a eliminare milioni di posti di lavoro nel prossimo futuro. Proprio ieri leggevo la notizia dei nuovi taxi senza guidatore che sta realizzando proprio la nostra ex Fiat negli Usa. I politici promettono quello che gli elettori vogliono sentirsi dire, in ogni Paese (es Trump), quanti riescono a comprendere il cambiamento straordinario gia' in atto? La gran parte delle professioni del futuro devono ancora essere inventate. La scuola sta sfornando disoccupati.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Febbraio 01, 2018, 21:55:31
Seven, non ho affermato che i baby pensionati abbiano rubato, semmai hanno sfruttato un'occasione. Ritengo che i politici di allora fossero disonesti forse piu' di adesso e, mi creda, il popolo sapeva chi votare. I pensionati baby, i falsi invalidi, gli abusivisti/condonatori seriali, gli evasori fiscali , i portatori di contanti in Svizzera, i lavoratori in nero, i  funzionari corrotti e infedeli..........fino a Mani pulite e oltre, il popolo e' sempre stato connivente. Ora, proprio a causa di quelle scelte scellerate, le cose sono cambiate e bisogna fare i conti con la realta': un debito pubblico al limiti del default, un sistema pensionistico che nemmeno la riforma Fornero probabilmente servira' a rendere sostenibile, un mondo globalizzato dove l'Italia  conta solo per le sue bellezze artitistiche e culturali. Un Paese invecchiato, impaurito e senza una visione.

Sul tema specifico della discussione, io credo che lo scivolo serva solo all'azienda che non vede l'ora di rottamare personale vecchio e costoso. Un incentivo che al netto di tasse e contributi si traduce in una manciata di soldi e una pensione ancora piu' miserevole dello stipendio.  La vecchiaia puo' essere molto lunga e triste.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: gianni il vecchio - Febbraio 02, 2018, 08:22:57
Il calcolo da fare è facile
Contributi versati contro pensione ricevuta moltiplicata per speranza vita ( il tutto reso congruo )

Per quanto riguarda i dati dovrebbero essere sul sito inps c’è stata grossa polemica mesi fa quando boeri li faceva pubblicate divisi per categorie ( e di sicuro i messi meglio non erano i lavoratori privati ma altre categorie)

Dovrebbe essere facile trovare i dato o comunque gli articoli di giornale
Poi sapete da soli quali categorie sono avvantaggiate

mi sono iscritto all'inps, avevo i dati ma ora non mi fa più entrare sono in attesa di nuova entrata poi, credo di poter fare quel calcolo e te lo farò sapere.

per seven, chi ti ha detto che è dal 70 che lavoro con dei deficienti/raccomandati/imboscati/profittatori/pirla e chi più ne ha più ne metta? ogni tanto in azienda si trova anche gente come te e come me e ovviamente come tutti quelli che scrivono qui.

partendo da questo presupposto il "me lo sono guadagnato " è più che giusto, e ti dirò di più, visto che nella mia carriera ho dovuto pure lavorare con gente "non " in grado di farlo, ma per vari motivi te li devi tenere ( famosa frase di un alto dirigente: sig, gianni, questi abbiamo e questi ci teniamo" quando ci amdrò, e ormai ho deciso non sarà molto lontano quel momento, ME LA SARO' PIU' CHE GUADAGNATA.

francamente di quello che pensano tutti gli altri non me ne puo fregar de meno.

saluti e baci a tutti. :smitten: :smitten: :smitten: :smitten:


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Febbraio 02, 2018, 10:18:16
L' unico articolo che ho trovato è questo

https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?itemdir=46850

Non posso passare la serata a cercarli tutti. Faceva parte di alcune iniziative per far vedere quali categorie prendevano molto di più di quello che versavano

grazie per il link!
anche se la questione relativa al trattamento previdenziale dei sindacalisti e l'effetto in particolare della contribuzione aggiuntiva sulle ultime retribuzioni mi era già nota.
ti chiedevo di segnalarmi le tue fonti perchè dal tuo post:

"Esistono dati ( non discorsi) inps sul rapporto tra versamenti contributivi e pensioni attese, divisi per categorie"

mi ero immaginato che esistesse un vero e proprio studio organico effettuato da inps che prendesse in esame tutte le categorie (magari poi lo studio c'è!)


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: brunch - Febbraio 02, 2018, 12:11:27
Lo ripeto mesi fa ogni settimana venivano pubblicato i dati delle categorie e c’è ramo polemiche infinite sui giornali
Ora non sono mica L ufficio stampa INPS che ti trovo le cose: ho trovato quello è ti assicuro era fatto anche per altre categorie di lavoratori o gestione di casse previdenziali che sono confluiti nell inps
A memoria mi ora di ricordare agricoltori


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: gianni il vecchio - Febbraio 02, 2018, 19:41:15
ho trovato una trasposizione della pagina dei contributi versati, almeno credo.

se ho capito bene ciò che vi è scritto mi hanno versato 461.000 euro. se è cosi la pemnsione mi sa che la pago anche a qualche fannullone.


 :angel: :angel:


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Febbraio 02, 2018, 20:18:50
Gianni, è una cifra adeguata.  Su un orizzonte temporale di trent'anni non è poi una grande pensione.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: brunch - Febbraio 02, 2018, 20:52:39
Prova a moltiplicarlo per i coefficienti di conversione del contributivo poi alla cifra lorda levagli le tasse e dividilo per 13 mensilità

Quello che ottieni ( stiamo parlando a spanne è molto larghe) sarebbe la tua pensione calibrata sul contributivo
Se ottieni di più dallo stato vuol dire che qlc pagherà L integrazione



Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Febbraio 03, 2018, 14:31:10
Seven, non ho affermato che i baby pensionati abbiano rubato, semmai hanno sfruttato un'occasione. Ritengo che i politici di allora fossero disonesti forse piu' di adesso e, mi creda, il popolo sapeva chi votare. I pensionati baby, i falsi invalidi, gli abusivisti/condonatori seriali, gli evasori fiscali , i portatori di contanti in Svizzera, i lavoratori in nero, i  funzionari corrotti e infedeli..........fino a Mani pulite e oltre, il popolo e' sempre stato connivente. Ora, proprio a causa di quelle scelte scellerate, le cose sono cambiate e bisogna fare i conti con la realta': un debito pubblico al limiti del default, un sistema pensionistico che nemmeno la riforma Fornero probabilmente servira' a rendere sostenibile, un mondo globalizzato dove l'Italia  conta solo per le sue bellezze artitistiche e culturali. Un Paese invecchiato, impaurito e senza una visione.

Sul tema specifico della discussione, io credo che lo scivolo serva solo all'azienda che non vede l'ora di rottamare personale vecchio e costoso. Un incentivo che al netto di tasse e contributi si traduce in una manciata di soldi e una pensione ancora piu' miserevole dello stipendio.  La vecchiaia puo' essere molto lunga e triste.

Non la mia vecchiaia. E senza rubare nulla a nessuno, anzi..

Per il resto mi sembra che abbia fatto un pò di confusione, mischiare baby pensionati ( regolari usufruenti di diritti pensionistici varati dallo stato ) e falsi invalidi ( truffatori ),  usufruitori di regolari 'condoni emessi dalla politica' e funzionari corrotti od infedeli, non è il massimo della 'trasparenza'..  ;)
Il popolo caro lei, non ha mai saputo chi votare.
Ma tanti adesso (forse) cominciano a capire che bisogna sempre votare il male minore, che nella politica di adesso si traduce non votando coloro che ci hanno portato alla situazione attuale..
La riforma Fornero , è stata la ladrocinata più assoluta della storia pensionistica italiana. Un furto commesso in special modo nei confronti di coloro che stavano per andare in pensione e si sono ritrovati a dover fare 5/6 anni in piu'.
Una bojata pazzesca dire che la legge Fornero ci ha salvati. Ha solo messo un tappo in culo ad alcuni per 'continuare il solito gioco'.
Infatti se non lo sapesse, dal governo Monti finora, i conti sono 'peggiorati'..
Bisognava fare una riforma delle pensioni seria, invece di fregare i soliti noti per salvare pensioni d'oro e funzionari pubblici che continuano a fottere alla grande. Il vero buco nero dello Stato insieme ai Politici della Casta.
Il governo Monti è stato messo lì dai poteri forti europei e la partecipazione dell'attuale politica che ha 'creato' 3 o 4 o quanti ? Governi non eletti dal Popolo..
Berlusconi invece, può non piacere ed a me sta' sui zebedei, ma si da il caso che era stato votato in maggioranza dal Popolo Italiano, e silurato con l'altra cazzata dello spread 'telecomandato dalla Merkel .

Il Popolo Italiano meriterebbe ben altro che tante Chimere del 'ragionamento'.. Ma forse è un popolo destinato a sparire !


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Febbraio 03, 2018, 14:34:55


per seven, chi ti ha detto che è dal 70 che lavoro con dei deficienti/raccomandati/imboscati/profittatori/pirla e chi più ne ha più ne metta? ogni tanto in azienda si trova anche gente come te e come me e ovviamente come tutti quelli che scrivono qui.

Mai detto che "tu" abbia lavorato con gente di quel calibro". Io invece sì ....

" ME LA SARO' PIU' CHE GUADAGNATA. "   Ah, questo è certo.. Io magari vorrei essermela guadagnata un pò meno.. "




Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Febbraio 03, 2018, 14:38:00
ho trovato una trasposizione della pagina dei contributi versati, almeno credo.

se ho capito bene ciò che vi è scritto mi hanno versato 461.000 euro. se è cosi la pemnsione mi sa che la pago anche a qualche fannullone.


 :angel: :angel:

Certamente si. Ma non sono quelli che credi tu. Quelli sono tuoi colleghi !

 Se cerchi fannulloni,  devi "partire dal ruolo Quadro in sù ". In tutti i settori del Pubblico Impiego..


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Febbraio 03, 2018, 16:50:00
Seven, ognuno è libero di lasciarsi incantare da chi vuole.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: gianni il vecchio - Febbraio 03, 2018, 18:42:47
Certamente si. Ma non sono quelli che credi tu. Quelli sono tuoi colleghi !

 Se cerchi fannulloni,  devi "partire dal ruolo Quadro in sù ". In tutti i settori del Pubblico Impiego..
e qui ti sbagli.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: gianni il vecchio - Febbraio 03, 2018, 18:47:47
Solo il fatto di lavorare dal 70' in un azienda con la più alta percentuale di Pirla e di dupy/ Quadri rispetto a qualunque altra, beh questo già dovrebbe darti il diritto di godere come i Militari di un anno di sconto ogni cinque.
Sul fatto di non essertela guadagnata, vale il discorso che ho appena scritto sopra..

tu lo hai detto. ma forse non era rivolto a me.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Febbraio 05, 2018, 09:24:57
Lo ripeto mesi fa ogni settimana venivano pubblicato i dati delle categorie e c’è ramo polemiche infinite sui giornali
Ora non sono mica L ufficio stampa INPS che ti trovo le cose: ho trovato quello è ti assicuro era fatto anche per altre categorie di lavoratori o gestione di casse previdenziali che sono confluiti nell inps
A memoria mi ora di ricordare agricoltori

ti ho ringraziato per il il link e nessuno pretende che tu faccia da ufficio stampa

ti ho solo fatto notare che se fai un'affermazione precisa:
"Esistono dati ( non discorsi) inps sul rapporto tra versamenti contributivi e pensioni attese, divisi per categorie"

poi devi avere anche le fonti per suffragarla, altrimenti valgono tanto le tue posizioni come quelle di altri


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Febbraio 05, 2018, 15:06:18
e qui ti sbagli.

Pardon, ma l'ho detta giusta al 99%. Poi " De gustibus ..."


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Febbraio 05, 2018, 15:07:09
Seven, ognuno è libero di lasciarsi incantare da chi vuole.

Ah lo so bene. Pensi che ci sono ancora Babbei che voteranno per gli stessi partiti che hanno portato l' Italia alla situazione in cui si trova..


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Febbraio 05, 2018, 15:07:56
tu lo hai detto. ma forse non era rivolto a me.

Infatti. Non era assolutissimamente rivolto a te..


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Febbraio 05, 2018, 16:06:18
Ah lo so bene. Pensi che ci sono ancora Babbei che voteranno per gli stessi partiti che hanno portato l' Italia alla situazione in cui si trova..

Lo so bene, ci sono ancora babbei che pensano che il loro voto, con le varie  leggi elettorali italiane, serva a qualcosa.
D'altronde i protagonisti sono sempre gli stessi, tutti hanno governato negli ultimi venticinque anni. Il nuovo e' rappresentato dai pentastellati, ma a sentir  bene Di Maio, anche lui puzza di vecchio.
Confermo: ognuno e' libero di illudersi come vuole
Comunque questo non attiene alla discussione.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Febbraio 11, 2018, 19:52:02
Lo so bene, ci sono ancora babbei che pensano che il loro voto, con le varie  leggi elettorali italiane, serva a qualcosa.
D'altronde i protagonisti sono sempre gli stessi, tutti hanno governato negli ultimi venticinque anni. Il nuovo e' rappresentato dai pentastellati, ma a sentir  bene Di Maio, anche lui puzza di vecchio.
Confermo: ognuno e' libero di illudersi come vuole
Comunque questo non attiene alla discussione.

La pensavo più 'ferrato' in politica volto umano, non fosse per il fatto che se si decide di non votare si compie una scelta di vita molto "Tafazziana" a mio parere.. ;D

Ma dato che non la immagino per nulla un Masochista Sessuale ( almeno avrebbe fatto una scelta univoca), non mi resta che riconsiderarla appartenente a quel tipo di persone che considerano "meglio una mela per me oggi, che forse una torta di mele domani, per tutti" ..
Vede egregio Quadro, con il suo modus operandi 'Italia continuerà a precipitare sempre di più nel baratro, lei si sveglierà un giorno e dirà : Ojbò, non siamo più Padroni a casa nostra, anzi, Casa nostra ormai è diventata mussulmana, abbiamo tante moschee pagate dall'arabia saudita al posto delle Chiese, muezzin al posto dei Parroci, i cugini di erdogan al potere e, non facciamo più figli, siam quasi tutti con pelle mulatta e ciabatte ai piedi, ed io che mi son dato tanto da fare a convincere i miei simili che era meglio votare sempre gli stessi Ladroni ( che ci raccattavo anch'io qualche briciola), mi ritrovo addirittura a piedi scalzi.. Ma comè potuto succedere..? Con questa forte europa e draghi al comando? Con Poste che fa milioni di euro di utile..?  Mah...

P.S. A suo tempo votai anch'io i Grilletti perchè sembravano il cambiamento. Poi, essendo persona abbastanza raziocinante, capii che erano i cugini del PD..
Che usavano metodi professionali per trovare notizie sugli avversari pubblicandole per screditarli a scopi elettorali (senza creare propri validi programmi di lavoro ed avere volontà ed esperienza di applicarli), che erano continuamente in "navigazione" per capire quali erano i desideri della 'popolazione bue' e 'propagandarli' nei loro programmi ed incontri pubblici per screditarli ed acquisire consenso senza merito..
Come hanno fatto e fanno nei confronti dell'Immigrazione di finti-migranti' ad esempio!
Dicono che sono contro questi furbi del 'cambio paese' ( ricordo che secondo statistiche del Ministero dell'Interno coloro che scappano da vere guerre sono meno del 8/9 % ), ma in realtà essendo 'basicamente comunisti d'ideologia' ed anche poco intelligenti, sono per la posizione 'prona' nei confronti dei tanti assassini ( vedi mafia nigeriana, ex terroristi isis etc ) che stanno invadendo e creando 'molti spazi' nella supina Italia di Sinistra..

Quindi come vede, o come non vede, ognuno è libero di credere alle cretinate che crede o che non crede ma che gli fanno comodo.. E tra l'altro ,a volte, anche ad argomenti che non attengono molto alla discussione, ma che magari possono essere molto utili allo sviluppo della funzione cerebrale e del senso civico.. 

 Almeno fino a quando, come le dicevo,  ci verrà concesso di usarlo..

Auguri.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Febbraio 12, 2018, 09:34:32
Non si sprechi in sermoni per me, non li ho mai sopportati. Il futuro vedrà un mondo multietnico, una mescolanza di popoli, se ne farà una ragione anche lei. Ognuno voti quel che gli pare, non cambierà nulla, semplicemente perché la politica non conta più nulla.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: pagal - Febbraio 15, 2018, 06:42:00
per quanto riguarda l' "isosospensione" si sa niente?


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Febbraio 16, 2018, 08:36:10
per quanto riguarda l' "isosospensione" si sa niente?

sempre da voci di corridio in sede centrale risulterebbe che l'interesse su questo tema di azienda/sindacati si sia "smorzato"; il tema sarebbe stato rimandato a valle della tornata elettorale


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Febbraio 16, 2018, 16:41:14
Non si sprechi in sermoni per me, non li ho mai sopportati. Il futuro vedrà un mondo multietnico, una mescolanza di popoli, se ne farà una ragione anche lei. Ognuno voti quel che gli pare, non cambierà nulla, semplicemente perché la politica non conta più nulla.


Forse casa sua diventerà 'multietinica', non la mia. E neppure sono abituato a cambiare idea, se è sbagliato farlo.
Vedremo come andrà a finire, non manca molto, il futuro ci racconterà tante cose. Anche di chi sa parlare con senno, e di chi invece parla con slogan o tendenze strane.

Le regalo una massima di Ezra Pound.  Potrà esserle utile nel suo "modo disfattista di affrontare la vita e gli eventi che la coinvolgono" .
Ne tragga le opportune considerazioni..

 "Se un uomo non  è disposto a lottare per le proprie idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui."


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Febbraio 16, 2018, 16:45:08
sempre da voci di corridio in sede centrale risulterebbe che l'interesse su questo tema di azienda/sindacati si sia "smorzato"; il tema sarebbe stato rimandato a valle della tornata elettorale

Scusa .. 'Isosospensione', o 'Isopensione'.. ?  ;)

Perdonate l'ignoranza, ma se è l'Ipopensione, è attuabile da tutti o solo per aziende in difficoltà ? Necessita anche di avvallo sindacale..?

°° Eccerto che i Papponi de Roma aspettano la fine delle Elezioni, potrebbero ritrovarsi con le dei cambi al "Vertice" .. Fuori gli amici del noto esponente PD di Rignano sull'Arno, e dentro altri ..°°


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: yin yang - Febbraio 16, 2018, 19:12:53
Scusa .. 'Isosospensione', o 'Isopensione'.. ?  ;)

Perdonate l'ignoranza, ma se è l'Ipopensione, è attuabile da tutti o solo per aziende in difficoltà ? Necessita anche di avvallo sindacale..?

°° Eccerto che i Papponi de Roma aspettano la fine delle Elezioni, potrebbero ritrovarsi con le dei cambi al "Vertice" .. Fuori gli amici del noto esponente PD di Rignano sull'Arno, e dentro altri ..°°
si riguarda tutte le aziende, e nella legge fornero fino a 4 anni, pero il governo a aumentato di altri 3 anni solo per il periodo 2018-2020 quindi fino a 7 anni.
si fa tramite accordi sindacali in pratica l'azienda deve fare una fideiussione per garantire il solo versamento dei contributi ed il lavoratore si trova subito in pensione, naturalmente in base ai contributi versati, pero rivalutabili di anno in anno previo versamento dell'azienda in questione.
spero di essere stato chiaro


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Febbraio 16, 2018, 19:30:30
Grazie del regalo signor Seven, ma per le idee di quel signore non vale proprio la pena di lottare.
Gliene regalo una io:
Nessuno è nato schiavo, né signore, né per vivere in miseria, ma tutti siamo nati per essere fratelli.
(N. Mandela)


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: gianni il vecchio - Febbraio 17, 2018, 10:29:45
Grazie del regalo signor Seven, ma per le idee di quel signore non vale proprio la pena di lottare.
Gliene regalo una io:
Nessuno è nato schiavo, né signore, né per vivere in miseria, ma tutti siamo nati per essere fratelli.
(N. Mandela)


parole molto belle e significative nonché nobili, ma pronunciate in un contesto ben preciso. peccato però che non è la realtà ne la natura umana. l'uomo in quanto tale tende a rendere migliore la propria esistenza a scapito di tutte le altre forme di vita e no.

l'uomo è un animale e non riesce a trattenere l'istinto animale. non per niente ha la supremazia sulle altre specie, e ovviamente sugli uomini meno agguerriti.

in natura, caro lei, vince il più forte.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Febbraio 17, 2018, 14:41:57
È vero signor Gianni, la natura umana è quel che è, tuttavia non può essere un alibi per non cambiare
La storia insegna che ci sono stati dei progressi nella convivenza civile: fino a pochi decenni fa esisteva la segregazione razziale e fino a metà dell'Ottocento la schiavitù.
Perciò possiamo solo migliorare


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: gianni il vecchio - Febbraio 17, 2018, 19:29:33
È vero signor Gianni, la natura umana è quel che è, tuttavia non può essere un alibi per non cambiare
La storia insegna che ci sono stati dei progressi nella convivenza civile: fino a pochi decenni fa esisteva la segregazione razziale e fino a metà dell'Ottocento la schiavitù.
Perciò possiamo solo migliorare

ha, ha, ha, perché, secondo te la schiavitù non esiste più immagino.

sul fatto poi che possiamo migliorare sono d'accordo, ma se non vado errato, lo diceva già uh


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Febbraio 19, 2018, 09:16:33
...
Perdonate l'ignoranza, ma se è l'Ipopensione, è attuabile da tutti o solo per aziende in difficoltà ? Necessita anche di avvallo sindacale..?


..L'IPOpensione, come scrivi tu, farebbe la felicità di tutti coloro che governano i sistemi di welfare !  ;D ;D ;D..meno auspicabile per noi lavoratori  :( :( :(

scherzi a parte yin yang ha descritto correttamente nel suo ultimo post le modalità attuative dell'ISOpensione


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Febbraio 25, 2018, 10:44:39
Grazie del regalo signor Seven, ma per le idee di quel signore non vale proprio la pena di lottare.
Gliene regalo una io:
Nessuno è nato schiavo, né signore, né per vivere in miseria, ma tutti siamo nati per essere fratelli.
(N. Mandela)


Se la puo' tenere , la trovo parecchio idiota e anche stupida. La realta' e' ben altra. Rispetto per tutti ma ognuno ha suoi usi e  costumi ed io non intendo cambiarli ad uso e consumo di una parte. Se ha a lei Quadro piace,  lo faccia, ma non mi rompa i Xebedei..

Non avevo alcun dubbio invece, riguardo  la massima che le ho suggerito.. Lei ha una personalita' davvero minima, come tutti i quadri del resto, ma oltre ad essere falsa (non ho mai creduto neanche ad un rigo di quello che lei scrive) lei non ha capito davvero na' beata minchia di quello che sta per succedere!

Le auguro davvero intensamente, di incontrare un suo "fratello" domattina, o alla mogliel o sua figlia, o qualche parente..Uno di quelli che ha incontrato Pamela.
Poi mi raccontera' e vedremo, se Mandela le piacera' ancora.

Fantoccio..


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Febbraio 25, 2018, 14:25:06
La vita è dura per le donne, signor Seven, anche con gli italiani. Non sanno mai chi si mettono in casa. Mariti, fidanzati, compagni, amanti italianissimi che uccidono, maltrattano, violentano da bravi cristiani.
Non sono quadro, sono tondo.
Io le auguro ogni bene, invece


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Febbraio 28, 2018, 20:13:19
http://www.iltempo.it/cronache/2018/02/28/news/cisterna-di-latina-carabiniere-spara-alla-moglie-uccide-le-due-figlie-e-si-suicida-la-donna-lo-aveva-denunciato-ai-superiori-1053101/


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Morpheus - Marzo 03, 2018, 12:54:06
si riguarda tutte le aziende, e nella legge fornero fino a 4 anni, pero il governo a aumentato di altri 3 anni solo per il periodo 2018-2020 quindi fino a 7 anni.
si fa tramite accordi sindacali in pratica l'azienda deve fare una fideiussione per garantire il solo versamento dei contributi ed il lavoratore si trova subito in pensione, naturalmente in base ai contributi versati, pero rivalutabili di anno in anno previo versamento dell'azienda in questione.
spero di essere stato chiaro
Se ho capito bene, ti mancano metti...3 anni alla pensione, l'azienda non ti da nessuna buona uscita ma ti paga i contributi degli anni che ti mancano alla pensione, ci vai subito con gli anni maturati e ogni anno si rivaluta con il versamento che fa l'azienda.
E'cosi ?
Questo naturamente viene applicato a coloro che ci vanno fra 1 2 max 3 anni.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: yin yang - Marzo 04, 2018, 18:00:52
Se ho capito bene, ti mancano metti...3 anni alla pensione, l'azienda non ti da nessuna buona uscita ma ti paga i contributi degli anni che ti mancano alla pensione, ci vai subito con gli anni maturati e ogni anno si rivaluta con il versamento che fa l'azienda.
E'cosi ?
Questo naturamente viene applicato a coloro che ci vanno fra 1 2 max 3 anni.

isopensione puo essere attivata solo previo accordo sindacale.
se lavori alle poste i 3 anni che ti mancano alla pensione li ottieni tramite accordo con l'azienda, ti danno una cifra riguardante sia i contributi che dovrai versare all'Inps ogni 3 mesi ,sia una cifra che più o meno e lo stipendio che prendi ogni mese , la differenza e che la cifra ti viene versata integralmente e dovrai gestirla fino al raggiungimento della pensione a tutti gli effetti


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Marzo 05, 2018, 08:55:29
sarebbe auspicabile che azienda e sindacati riprendano il tema isopensione che sembrava avessero cominciato ad analizzare congiuntamente prima dell'inizio della kermesse elettorale...


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Marzo 05, 2018, 19:27:34
Io le auguro ogni bene, invece

Spero che sia vero..  ;D


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: pagal - Marzo 13, 2018, 07:28:55
dunque isopensione?? i sindacati latitano?


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: guido - Marzo 13, 2018, 21:04:51
L'esodo incentivato è in piedi da qualche anno. L'importo varia in base a quanti anni ti mancano alla pensione. Meno ti manca più diventa conveniente. Ma c'è una cosa importante, il dipendente firma il proprio licenziamento e assume la condizione di disoccupato. Come tale se coniugato risulterà a carico dello stesso da un punto di vista fiscale. I contributi volontari versati possono essere detratti dal coniuge. Non tutti ne sono al corrente.
Vorrei precisare che l'esodo incentivato per quanto venga visto come benevolenza aziendale, in realtà segue sempre una riduzione di personale. L'ultimo accordo PCL taglia 4000 zone di recapito. Da 45000 postini del 2004 passiamo a 27000 scarsi. Molti giovani precari, molti anziani che la legge Fornero ha costretto ai 67 anni come età pensionabile. L'azienda incentiva all'esodo perchè non può aprire il fondo ( la nostra cassa integrazione) in quanto ha bilanci in attivo. Solo con la privatizzazione ulteriore potrebbero separare i settori e dichiarare crisi nel settore PCL. Ormai Poste fa parte del mondo finanziario. Quando Del Fante ha comunicato L`uscita di 15000 dipendenti le azioni sono salite. Meno dipendenti più profitti.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Marzo 14, 2018, 07:04:16
L'esodo incentivato è in piedi da qualche anno. L'importo varia in base a quanti anni ti mancano alla pensione. Meno ti manca più diventa conveniente. Ma c'è una cosa importante, il dipendente firma il proprio licenziamento e assume la condizione di disoccupato. Come tale se coniugato risulterà a carico dello stesso da un punto di vista fiscale. I contributi volontari versati possono essere detratti dal coniuge. Non tutti ne sono al corrente.
Vorrei precisare che l'esodo incentivato per quanto venga visto come benevolenza aziendale, in realtà segue sempre una riduzione di personale. L'ultimo accordo PCL taglia 4000 zone di recapito. Da 45000 postini del 2004 passiamo a 27000 scarsi. Molti giovani precari, molti anziani che la legge Fornero ha costretto ai 67 anni come età pensionabile.

penso che il collega si riferisse nello specifico all'isopensione come strumento di esodo incentivato: prima della elezioni, voci di corridoio avevano riferito di incontri tra azienda e parti sociali per discutere dell'adozione di questo strumento...poi, nel pieno delle elezioni, non se ne era saputo più niente...

L'azienda incentiva all'esodo perchè non può aprire il fondo ( la nostra cassa integrazione) in quanto ha bilanci in attivo. Solo con la privatizzazione ulteriore potrebbero separare i settori e dichiarare crisi nel settore PCL. Ormai Poste fa parte del mondo finanziario. Quando Del Fante ha comunicato L`uscita di 15000 dipendenti le azioni sono salite. Meno dipendenti più profitti.

personalmente mi auguro che la ulteriore privatizzazione non si attui...purtroppo conosco realtà anche del mondo bancario che hanno seguito proprio il meccanismo che dici tu qualche mese fa per liberarsi di quella parte di risorse umane che per i loro fini sono "zavorra", con molte persone di una certa età che sono state "accompagnate" a riposo (anche se adeguatamente riprotette dal loro fondo) ma altre però che, a fronte di una opportuna riorganizzazione, si sono trovate nella cosiddetta "bad company" e de facto mobbizzati per costringerli ad andarsene...


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Marzo 14, 2018, 11:29:29
ma altre però che, a fronte di una opportuna riorganizzazione, si sono trovate nella cosiddetta "bad company" e de facto mobbizzati per costringerli ad andarsene...


 ;D  Ci sono anch'io nella Bad Company ,per ora,  ma ti assicuro che al momento sono io a 'mobbizzare l'ambiente'..

E comunque, la privatizzazione sarà inevitabile e credo anche necessaria.
Tanti, troppi Dupy/Sportellisti/Funzionaretti da vario cavallo di pantalone, inquadrati come lo sono stati finora, poveretti, non sono felici, sentono di guadagnare troppo rispetto a ciò che danno all'azienda!
Invece, queste "Fior di Menti",  potrebbero esprimere in ben altre maniere le loro "Potenzialità empaticamente esplosive " ..BOOM..


Perchè privarli e privare Roma di queste "grandi risorse" ?


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Marzo 14, 2018, 11:36:32
Ma c'è una cosa importante, il dipendente firma il proprio licenziamento e assume la condizione di disoccupato. Come tale se coniugato risulterà a carico dello stesso da un punto di vista fiscale. I contributi volontari versati possono essere detratti dal coniuge. Non tutti ne sono al corrente.

Questa non la sapevo. Grazie


 Ormai Poste fa parte del mondo finanziario. Quando Del Fante ha comunicato L`uscita di 15000 dipendenti le azioni sono salite. Meno dipendenti più profitti.

Non tutto il mal vien per nuocere.. D'altra parte tante 'menti brillanti' che abbiamo in Poste ma che si possono ritrovare anche qui nel Forum  ;D  non avranno fatica alcuna a riciclarsi o trovare adeguato iter atto a risolvere la propria situazione..

# Poste, come tanti dicono, non è una RSA di parcheggio per gente senza arte nè parte.. #  o Nò ..?


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Marzo 14, 2018, 13:00:05
;D  Ci sono anch'io nella Bad Company ,per ora,  ma ti assicuro che al momento sono io a 'mobbizzare l'ambiente'..

E comunque, la privatizzazione sarà inevitabile e credo anche necessaria.

non concordo, staremo a vedere

Tanti, troppi Dupy/Sportellisti/Funzionaretti da vario cavallo di pantalone, inquadrati come lo sono stati finora, poveretti, non sono felici, sentono di guadagnare troppo rispetto a ciò che danno all'azienda!
Invece, queste "Fior di Menti",  potrebbero esprimere in ben altre maniere le loro "Potenzialità empaticamente esplosive " ..BOOM..

Perchè privarli e privare Roma di queste "grandi risorse" ?

mi sembra ingeneroso e non corretto fare di ogni erba un fascio


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: yin yang - Marzo 14, 2018, 20:31:44
L'esodo incentivato è in piedi da qualche anno. L'importo varia in base a quanti anni ti mancano alla pensione. Meno ti manca più diventa conveniente. Ma c'è una cosa importante, il dipendente firma il proprio licenziamento e assume la condizione di disoccupato. Come tale se coniugato risulterà a carico dello stesso da un punto di vista fiscale. I contributi volontari versati possono essere detratti dal coniuge. Non tutti ne sono al corrente.
Vorrei precisare che l'esodo incentivato per quanto venga visto come benevolenza aziendale, in realtà segue sempre una riduzione di personale. L'ultimo accordo PCL taglia 4000 zone di recapito. Da 45000 postini del 2004 passiamo a 27000 scarsi. Molti giovani precari, molti anziani che la legge Fornero ha costretto ai 67 anni come età pensionabile. L'azienda incentiva all'esodo perchè non può aprire il fondo ( la nostra cassa integrazione) in quanto ha bilanci in attivo. Solo con la privatizzazione ulteriore potrebbero separare i settori e dichiarare crisi nel settore PCL. Ormai Poste fa parte del mondo finanziario. Quando Del Fante ha comunicato L`uscita di 15000 dipendenti le azioni sono salite. Meno dipendenti più profitti.
diciamo che conviene non solo all'azienda ma specialmente chi come noi ha più di 50 anni e non c'e' la fa piu,riuscendo a supplire alla maledetta riforma fornero.
essendo un accordo facoltativo nessuno ti impone di accettare, pero non mi risulta che qualcuno rifiuti, anzi tutti chiedono di essere chiamati o sbaglio?
per quanto riguarda lo stato di disoccupato, non si può chiedere la naspi! essendo non un licenziamento ma accordo in cambio di una certa remunerazione.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Marzo 14, 2018, 20:56:06
Sbaglia, ci sono persone che hanno rifiutato perché non è conveniente. È ovvio che ognuno decide in base alla sua situazione personale e familiare, al ruolo che ricopre, alla lontananza dal posto di lavoro.
È un'opportunità, non un obbligo.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: yin yang - Marzo 15, 2018, 17:25:06
Sbaglia, ci sono persone che hanno rifiutato perché non è conveniente. È ovvio che ognuno decide in base alla sua situazione personale e familiare, al ruolo che ricopre, alla lontananza dal posto di lavoro.
È un'opportunità, non un obbligo.
ci sono persone che hanno rifiutato perché volevano tanti soldi in regalo, in realtà tolti i soldi per i contributi  che devi versare all'Inps quello che ti rimane e un po di più di quello che prendi come stipendio, che sinceramente non vedo come possa non essere conveniente, se poi vuoi rimanere a lavoro perché fai tanti straordinari, prendi tutti i premi del caso e un altro paio di maniche, ma qui rientriamo nelle scelte personali, di cui non metto becco.



Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: guido - Marzo 15, 2018, 20:18:15
L'esodo incentivato non fa parte di nessun accordo sindacale. Trattasi di accordo tra singolo lavoratore o lavoratrice e azienda. In alcuni casi è l'azienda che propone in altri i lavoratori che si propongono. Non c'è nessun blocco di questa modalità di uscita. In cambio di una certa somma determinata dal tempo che ti manca per maturare la pensione (i colleghi che conosco sono usciti con somme tra i 95.000 euro e i 75.000 per un periodo di 30/24/18 mesi). Firmi le dimissioni con le clausole dell'accordo, Dopo 2 mesi dalla risoluzione del rapporto di lavoro ti danno il tfr e le competenze spettanti. Dopo 3 mesi ti danno la somma pattuita per pagarti i contributi e campare.   

   


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Marzo 15, 2018, 20:35:05
Sono cifre lorde, bisogna pagarci le tasse, pagare i contributi e vivere. Chi decide di non usufruirne oltre allo stipendio può contare su quattordicesima, premi annuali...... C'è anche chi accetta per potersi dedicare al secondo lavoro che faceva (in nero)anche prima. Intendo dire che ogni caso è un caso a sè.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Marzo 16, 2018, 10:22:25
non concordo, staremo a vedere

Si, staremo proprio a vedere..

mi sembra ingeneroso e non corretto fare di ogni erba un fascio

Ingeneroso..   ;D Ma in che mondo vivi, forse ancora in quello del Gabbiano?   Oh, oppss Lettera ( P ) ora..


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Marzo 16, 2018, 11:35:09


in un mondo di persone per bene ed educate, non il tuo


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: yin yang - Marzo 16, 2018, 19:46:56
Sono cifre lorde, bisogna pagarci le tasse, pagare i contributi e vivere. Chi decide di non usufruirne oltre allo stipendio può contare su quattordicesima, premi annuali...... C'è anche chi accetta per potersi dedicare al secondo lavoro che faceva (in nero)anche prima. Intendo dire che ogni caso è un caso a sè.

non devi pagare nessuna tassa, ti vengono erogati già sgravati
ti viene detto tutto chiaramente anche quanto pagherai all'Inps e quanto ti rimarrà per vivere.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Marzo 16, 2018, 20:31:09
Ho avuto modo di parlare con chi ne ha usufruito (sono tutti reticenti) e mi è stato detto che la cifra (+/- quello che è stato scritto) è lorda. Sullo scivolo mi sembra ci siano tante ombre.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Se7ven - Marzo 17, 2018, 11:48:51
in un mondo di persone per bene ed educate, non il tuo

Touchè...    Sono davvero colpito, ed 'affondato' dalla tua 'correttezza nel dirmelo'..   SONO DISTRUTTO !!

Appena entrato in uno stato di torpore mentale ed afflittivo, incredibile..

Devo uscirne. Presto.  VADO A FARMI UN KEBAB ALLA TUA SALUTE !  (piccante, molto piccante.. )


                                                          (http://i68.tinypic.com/5osikp.jpg)


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: yin yang - Marzo 18, 2018, 18:32:29
Ho avuto modo di parlare con chi ne ha usufruito (sono tutti reticenti) e mi è stato detto che la cifra (+/- quello che è stato scritto) è lorda. Sullo scivolo mi sembra ci siano tante ombre.
quali sarebbero le ombre?


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Marzo 18, 2018, 19:31:37
Per esempio, un sindacalista mi ha detto che alcuni colleghi, che hanno usufruito dell'incentivo, si sono visti richiedere dall'agenzia dell'entrate un conguaglio fiscale sulla somma percepita, dopo aver pagato il 23% come previsto. I sindacati si stanno interessando della cosa. Chi ha usufruito dello scivolo non ne parla. Tutto segretissimo!


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Marzo 19, 2018, 09:27:08
proprio per queste opacità/reticenze di cui tutti parlano, sarebbe auspicabile che venisse adottato uno strumento normato (vedi isopensione) che eviterebbe discrezionalità nell'applicazione e favorirebbe una informativa chiara verso tutti nello stesso modo.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: yin yang - Marzo 19, 2018, 18:35:13
Per esempio, un sindacalista mi ha detto che alcuni colleghi, che hanno usufruito dell'incentivo, si sono visti richiedere dall'agenzia dell'entrate un conguaglio fiscale sulla somma percepita, dopo aver pagato il 23% come previsto. I sindacati si stanno interessando della cosa. Chi ha usufruito dello scivolo non ne parla. Tutto segretissimo!
grazie, non lo sapevo


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Marzo 20, 2018, 11:45:49
https://www.laleggepertutti.it/163998_incentivi-allesodo-tasse-a-carico-del-dipendente (https://www.laleggepertutti.it/163998_incentivi-allesodo-tasse-a-carico-del-dipendente)

"Attenzione a fare bene i calcoli: chi si accorda con l’azienda per la risoluzione del rapporto di lavoro è tenuto a pagare al fisco le tasse dovute sull’incentivo all’esodo eventualmente percepito, anche se ha concordato con il datore un pagamento già al netto delle imposte. È quanto chiarito dal Tribunale di Roma con una recente sentenza [Trib. Roma, sent. n. 3636/17; https://www.laleggepertutti.it/wp-content/uploads/2017/06/T_Roma_-13_4_2017.pdf (https://www.laleggepertutti.it/wp-content/uploads/2017/06/T_Roma_-13_4_2017.pdf)]. La pronuncia è di grande interesse e attualità, chiarendo quali sono i rapporti tra sostituto di imposta (datore di lavoro) e sostituito (dipendente) nel caso di risoluzione «con incentivo» del rapporto di lavoro.
Immaginiamo che un dipendente concordi con il proprio datore il recesso anticipato dal lavoro: l’azienda gli ha promesso, a fronte delle dimissioni, un incentivo all’esodo piuttosto allettante. Il dipendente firma l’accordo ove però fa mettere ben in chiaro che le somme gli devono essere versate al netto delle imposte in modo da non doverci pagare le tasse. L’azienda così effettua la ritenuta alla fonte come ha fatto per tutti gli stipendi e il tfr versati, fino a quel momento, al dipendente. Senonché, dopo qualche anno, l’Agenzia delle Entrate bussa alle porte dell’ex lavoratore chiedendogli una sorta di “conguaglio” sulle tasse già pagate sull’incentivo dal datore. In particolare, il fisco ha ricalcolato l’Irpef dovuto dal dipendente alla luce dei suoi ultimi redditi e si è accorto che, oltre alla ritenuta alla fonte operata dall’azienda, c’è un’ulteriore differenza da versare. In pratica le somme percepite, e già tassate alla fonte dall’ex datore di lavoro, devono essere assoggettate ad una diversa e più alta aliquota. Il contribuente così pretende dall’azienda che sia questa a corrispondere il dovuto al fisco, ma non ne ottiene nulla. Chi ha ragione dei due? Secondo la sentenza in commento il dipendente è dalla parte del torto: in caso di incentivi all’esodo, le tasse sono a carico del lavoratore. Cerchiamo di comprendere le ragioni di tale principio.

Secondo la sentenza in commento, nel caso di erogazione di somme che costituiscono reddito da lavoro dipendente, il lavoratore è il solo soggetto titolare del debito tributario, mentre il datore di lavoro è solamente un sostituto di imposta, tenuto ad effettuare le trattenute fiscali sui medesimi importi, eventualmente in acconto sul maggior dovuto. Secondo i giudici, nel caso di Tfr e di importi corrisposti in occasione della cessazione del rapporto di lavoro (cosiddetti «incentivi all’esodo»), anche in presenza di un accordo con l’azienda che preveda il pagamento di somme nette, il datore agisce correttamente ogni qual volta proceda alla “lordizzazione” degli importi convenuti, applicando in busta paga le aliquote di tassazione coerenti e corrette rispetto al momento di applicazione del carico fiscale.

Del resto, nel momento in cui versa il Tfr o le altre indennità soggette a tassazione separata, il datore di lavoro effettua la ritenuta calcolando l’aliquota media corrispondente al reddito di riferimento noto in quel momento. Nulla toglie, però, che il fisco possa successivamente procedere a riliquidare le imposte su tali somme in base ai redditi complessivi risultanti dalle dichiarazioni del singolo, relativamente ai cinque anni precedenti a quello di percezione. Se, pertanto, da tale conguaglio dovesse risultare un maggior importo da versare all’erario questo è a carico del lavoratore-contribuente.

Dunque, il sostituto d’imposta è tenuto a versare le sole imposte determinate all’atto della cessazione del rapporto secondo l’aliquota provvisoria, nulla dovendo versare in caso di riliquidazione da parte dell’amministrazione finanziaria.



Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Marzo 20, 2018, 15:08:53
Grazie del chiarimento.
E teniamo conto di quei colleghi che hanno accettato l'incentivo ad agosto del 2011 e, dopo.la riforma Fornero, si sono trovati fra gli esodati. Nonostante gli avvertimenti dei sindacati che già sapevano da tempo che una riforma pensionistica era nell'aria, altrimenti il sistema pensionistico sarebbe andato in crisi.
Credo che lo scivolo in uscita serva solo all'azienda per liberarsi di un po' di zavorra(dipendenti costosi, stanchi e demotivati, con salute sempre più precaria) e con una pipata di tabacco.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Marzo 20, 2018, 15:47:50
Non è un mistero che il nuovo corso aziendale abbia come primo obiettivo l'ottimizzazione dei costi, soprattutto quelli del personale.

Sarebbe però opportuno che l'azienda condividesse con le parti sociali meccanismi di uscita normati e non legati ad accordi personali azienda/dipendente (che sono sempre accordi sbilanciati a favore della prima che ha conoscenze e competenze che il dipendente di solito non ha).
Un meccanismo come l'isopensione basato su un calcolo dell'assegno pensionistico "ponte" (il periodo di scivolo) che è trasparente e può essere verificato a priori (dal dipendente stesso se ne è in grado o da un CAF) e con i contributi versati direttamente dall'azienda, permetterebbe di evitare le brutte soprprese di accordi personali che possono sembrare convenienti (vedi post sopra) ma che possono presentare brutte sorprese (oltre alle discrezionalità e arbitrarietà di che ci possono essere da caso a caso).


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Marzo 20, 2018, 16:02:13
La devo correggere, tutti questi colleghi sono affiancati dai sindacati nella trattativa, ovviamente non gratis. Non ho esperienza diretta, ma le voci corrono.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: yin yang - Marzo 20, 2018, 17:50:52
La devo correggere, tutti questi colleghi sono affiancati dai sindacati nella trattativa, ovviamente non gratis. Non ho esperienza diretta, ma le voci corrono.
non sono affiancati da nessuno e un accordo personale con la responsabile dell'azienda.
naturalmente poi ti dice di pensarci qualche giorno e qui al limite puoi andare da chiunque per verificare se ti conviene.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Marzo 20, 2018, 18:43:55
Sono affiancati, mi creda


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: brunch - Marzo 20, 2018, 18:56:47
Sono affiancati. Vanno a firmare all associazione industriali con la presenza di un sindacalista. Almeno da noi è sempre così


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Marzo 20, 2018, 18:59:09
Sono affiancati. Vanno a firmare all associazione industriali con la presenza di un sindacalista. Almeno da noi è sempre così

È così infatti.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Marzo 21, 2018, 08:22:40
È così infatti.

non metto in discussione questo aspetto, ma dubito fortemente che in quelle sedi si prendano la briga (e non voglio sapere se per ignoranza o altro...) di effettuare i calcoli considerando correttamente le ricadute sulla tassazione come quelle descritte nell'articolo postato (https://www.laleggepertutti.it/163998_incentivi-allesodo-tasse-a-carico-del-dipendente (https://www.laleggepertutti.it/163998_incentivi-allesodo-tasse-a-carico-del-dipendente)) e che vengano trattati tutti equamente (un accordo privato è per sua natura discrezionale).

Fra qualche tempo, come è già successo visto che c'è stata una sentenza a tale proposito, i colleghi che hanno fatto questi accordi potrebbero ricevere sgradite nuove dal fisco e accorgersi che non hanno fatto un affare...

Continuo ad essere convinto che l'unica maniera per tutelare in egual modo i lavoratori è lo strumento normato dell'isopensione, anche se è maggiormente oneroso per l'azienda.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Marzo 21, 2018, 09:55:52
Con riferimento al tema della trasparenza nella comunicazione, segnalo agli interessati il seguente documento:
"Gli incentivi all'esodo"
http://www.dottrinalavoro.it/wp-content/uploads/2017/01/Gli-incentivi-all%E2%80%99esodo.pdf (http://www.dottrinalavoro.it/wp-content/uploads/2017/01/Gli-incentivi-all%E2%80%99esodo.pdf)
che illustra la normativa di riferimento, le tipologie di incentivazione all'esodo e le relative procedure.

Nel paragrafo dedicato all'incentivazione collettiva all'esodo, si parla anche di un piano di comunicazione ai lavoratori e ne viene fornito un esempio di facsimile in cui si riportano:
- criteri di adesione
- condizioni per il diritto all'incentivo
- il dettaglio delle voci stipendiali che costituiscono l'incentivo
- avvertenze sui criteri economici utilizzati per il calcolo dell'incentivo e sulle modalità di erogazione
- e le tabelle di riferimento economiche per impiegati e dirigenti (!)
... non mi sembra di avere mai visto un tale tipo di comunicazione in azienda

o vi risulta diversamente?


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: yin yang - Marzo 21, 2018, 19:46:33
Sono affiancati, mi creda
io ed altri abbiamo firmato all'ispettorato del lavoro senza essere affiancati da nessuno..


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Marzo 21, 2018, 19:52:46
Quanto tempo fa?


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: yin yang - Marzo 22, 2018, 12:22:30
Quanto tempo fa?
1 mese fa


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Marzo 22, 2018, 12:59:18
Buono a sapersi. Che lei sappia può dipendere dal ruolo rivestito?  Non avendo esperienza diretta, ho riportato quanto saputo dal sindacato e da alcuni diretti interessati. Grazie per la precisazione


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Marzo 22, 2018, 15:45:24
secondo esperienza diretta di ying yang: firma all'ispettorato del lavoro senza assistenza di sindacati
secondo quanto riportato da brunch: firma all'associazione industriali con assistenza sindacale
...sembra quasi che dipenda dall'inquadramento...


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Marzo 22, 2018, 16:36:26
Potrebbe essere, ho parlato con direttori.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: brunch - Marzo 22, 2018, 18:06:45
IO so di livelli c d e b , quando ci sono le firme c’è la processione coi sindacati. Poi se uno c è andato da solo non so

Penso che il verbale di accordo, che non ho mai visto, preveda la presenza dei rappresentanti dei lavoratori
Ma qui vado al buio

Ma insomma da noi ne son uscito talmente tanti che si sa la dava e la fava di tutti


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: yin yang - Marzo 22, 2018, 19:10:21
secondo esperienza diretta di ying yang: firma all'ispettorato del lavoro senza assistenza di sindacati
secondo quanto riportato da brunch: firma all'associazione industriali con assistenza sindacale
...sembra quasi che dipenda dall'inquadramento...
io sono un portalettere ed insieme a me c'erano vari inquadramenti, anche un direttore a1


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Marzo 22, 2018, 19:11:48
Mistero, qui qualcuno non dice la verita'.
Non mi riferisco a lei, naturalmente


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: brunch - Marzo 22, 2018, 19:45:20
Non è questione di verità o no: entrambe possono essere vere.
Ma visto che son usciti tanti colleghi ognuno può chiedere come son andate le firme

Per analogia: anche quando i trimestrali firmavano accordi di stabilizzazione erano accompagnati, ma qui vado troppo indietro nel tempo e mi posso sbagliare

Ma alla fine che differenza c’è? Qui da noi la gente prima di firmare fa cento processioni all inps per sapere tutta la situazione è quindi non penso ci siano zone d ombra al momento della firma


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: yin yang - Marzo 22, 2018, 19:45:50
Mistero, qui qualcuno non dice la verita'.
Non mi riferisco a lei, naturalmente

probabilmente sono vere tutte le versioni, magari su invito viene anche il sindacalista di turno


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: yin yang - Marzo 22, 2018, 19:58:56
Non è questione di verità o no: entrambe possono essere vere.
Ma visto che son usciti tanti colleghi ognuno può chiedere come son andate le firme

Per analogia: anche quando i trimestrali firmavano accordi di stabilizzazione erano accompagnati, ma qui vado troppo indietro nel tempo e mi posso sbagliare

Ma alla fine che differenza c’è? Qui da noi la gente prima di firmare fa cento processioni all inps per sapere tutta la situazione è quindi non penso ci siano zone d ombra al momento della firma
da me la gente fa la processione per farsi chiamare, per quanto riguarda le zone d'ombre su ciò che si firma l'unico  dubbio riguarda l'agenzia delle entrate
che effettivamente ha chiesto un ulteriore conguaglio sulla cifra percepita e qui purtroppo ne so quanto voi.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: guido - Marzo 22, 2018, 20:36:25
Tutti/e quelli che sono usciti con L'incentivo lo hanno fatto con le stesse modalità. Cambia solo l'importo. Le persone danno le dimissioni e vanno a firmare all'ispettorato del lavoro, ente competente in materia.  I trimestrali firmavano la stabilizzazione in confindustria con la presenza del sindacato per effetto di sentenza di reintegro per la quale successivamente si è fatto un accordo con poste dove il lavoratore rinunciava a pregresse somme di denaro in cambio della stabilizzazione.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: brunch - Marzo 22, 2018, 21:44:57
Io ho visto firmare all associazione industriali: insomma non è questo il pinto


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Marzo 23, 2018, 09:26:13
da me la gente fa la processione per farsi chiamare, per quanto riguarda le zone d'ombre su ciò che si firma l'unico  dubbio riguarda l'agenzia delle entrate
che effettivamente ha chiesto un ulteriore conguaglio sulla cifra percepita e qui purtroppo ne so quanto voi.


dipende dal fatto che chi si accorda con l’azienda per la risoluzione del rapporto di lavoro è tenuto a pagare al fisco le tasse dovute sull’incentivo all’esodo eventualmente percepito, anche se ha concordato con il datore un pagamento già al netto delle imposte

(vedi il post http://www.mondoposte.it/smf/index.php?topic=15172.msg223049#msg223049 per dettagli)


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Marzo 23, 2018, 09:34:36
Io ho visto firmare all associazione industriali: insomma non è questo il pinto

il punto è che con queste modalità di esodo non c'è assolutamente trasparenza nè certezza.
Manca una informativa chiara a beneficio di tutti i dipendenti, sia quelli interessati immediatamente all'esodo che agli altri a cui potrebbe interessare nel futuro.
(vedi il post http://www.mondoposte.it/smf/index.php?topic=15172.msg223086#msg223086)


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Voltoumano - Marzo 23, 2018, 15:15:17
Sono d'accordo


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: gionyco - Aprile 12, 2018, 19:02:27
Avete ulteriori aggiornamenti relativi al tema?.
Mi riferisco alle condizioni minime per poter accedere allo scivolo secondo l'accordo firmato: età minima, anzianità di servizio e agevolazioni economiche.
Personalmente non vedo l'ora, mi ritrovo a lavorare in un mondo in cui non mi riconosco e la mattina è sempre più difficile raggiungere il mio ufficio.
Ciao a tutti


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: albus - Aprile 13, 2018, 09:13:31
nell'accordo sullo sviluppo occupazionale sottoscritto lo scorso novembre (http://www.uilpostverona.it/2017/171130_accordo_sviluppo_occupazionale_poste.pdf (http://www.uilpostverona.it/2017/171130_accordo_sviluppo_occupazionale_poste.pdf)),
veniva detto che le parti si impegnavano a sottoscrivere un ulteriore accordo, entro il 31/01/18, nel quale sarebbero stati definiti i criteri per l'individuazione del personale interessato e le relative modalità applicative...
dopo quello mi sembra che non ci sia stata nessuna evoluzione (e siamo ormai a metà aprile!)...come dicevo qualche post fa, manca la volontà di mettere in atto un adeguato piano di comunicazione e informazione...


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: Gio59 - Novembre 11, 2018, 17:47:12
Un saluto a tutti, e complimenti per questo forum. Volevo chiedervi se per i partime ci sono delle agevolazioni per usufruire del fondo di solidarietà, scivolo


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: pingus - Gennaio 06, 2019, 20:41:29
Sembra che qualcosa si stia muovendo


Alle Segreterie Nazionali delle OO.SS.:

SLC-CGIL
SLP-CISL
UIL POSTE
FAILP CISAL
CONFSAL Com.ni
FNC UGL Com.ni

   
   Roma, 21 dicembre 2018
   

Oggetto: piano uscite incentivate e volontarie


Nell’ambito dei consolidati rapporti relazionali ed impegni reciproci nonché in conformità del sistema contrattuale di informazione e consultazione di cui all’art.4 del vigente CCNL, l’Azienda comunica l’avvio immediato di un piano di uscite incentivate finalizzato ad agevolare gli ordinari processi di turn-over.

In relazione a tale piano, l’Azienda si impegna a riconoscere, irrevocabilmente, un trattamento di incentivazione, per un numero di almeno 4.800 (quattromila ottocento) lavoratori che risolveranno il rapporto di lavoro entro il 31 dicembre 2020.

Tali uscite saranno prevalentemente realizzate attraverso esodi incentivati e, in via residuale, potranno essere realizzate anche attraverso ulteriori strumenti di legge che agevolano le uscite anticipate verso la pensione, quali ad esempio il trattamento di pre-pensionamento (“isopensione”) ai sensi della legge 28 giugno 2012, n. 92 (poi integrata dall’articolo 1 comma 160 della legge 205/2017), la cui procedura prevede l’accordo con le Organizzazioni Sindacali.

Cordiali saluti.


Pierangelo Scappini
(originale firmato)


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: pagal - Gennaio 10, 2019, 16:16:46
per i portalettere che hanno usufruito dell'esodo incentivato: a quanto ammontano i contributi annuali da versare?


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: REBI_P@LIBERO.IT - Gennaio 11, 2019, 12:34:22
Non so dirti l'importo in euro ma la percentuale di contributi a carico lavoratore e' del 9,19%, quindi a spanne dovresti arrivarci applicando all'imponibile che solo tu puoi sapere.


Titolo: Re: Quei 15.000 con lo scivolo
Inserito da: familyman - Gennaio 11, 2019, 16:35:57
per i portalettere che hanno usufruito dell'esodo incentivato: a quanto ammontano i contributi annuali da versare?
Ammontano a circa il 33% della retribuzione dell'ultimo anno...