Mondoposte.it
Gennaio 20, 2020, 10:19:09 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: Assicurate e ceralacca  (Letto 11868 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Tyrexionibus
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 35


« inserito:: Febbraio 01, 2014, 17:00:12 »

Ciao!!

Io, anche se di rado, ho la necessità di spedire delle assicurate per l'Italia con valore dichiarato superiore a 50 Euro oppure per l'estero.

In entrambi i casi, a me è stato detto di optare per due soluzioni: le buste di sicurezza modello FedEx che però sono introvabili (nemmeno la FedEx sa cosa siano!!) oppure i sigilli di ceralacca sul lembo di chiusura della busta, o del pacco.

Due impiegati dell'UP mi hanno confermato la ceralacca (benché nel sito di Poste Italiane sia citata come facoltativa!!) e una ha addirittura specificato: "Noi dell'UP agiamo alla vecchia maniera, cioè un sigillo ogni 5 cm del lembo"

Ora:

io dispongo della ceralacca in stecche, del bruciatore ad alcol, e del timbro. Ma, scusate il francesismo, applicare la ceralacca sulle buste è davvero un casino con questo metodo, perché cola e non è detto che ogni timbratura vada a buon fine! Se ne andasse male solo una, sarei costretto a buttare via la busta, a togliere il contenuto e riprovare.

Oltretutto il bruciatore funzionerebbe meglio con la ceralacca in grani che però è irreperibile, nemmeno il sito Calzolari.net la vende più.

Voi cosa mi consigliate? Quali sono involucri di sicurezza accettati per assicurate estere e italiane > 50€ ?

Premetto che a me piacerebbe molto utilizzare la ceralacca dato che ormai ho già tutta l'attrezzatura, però è difficile farci la mano. Avete esperienze in merito?

Tyrexionibus
Registrato
ribelle
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 567



« Risposta #1 inserito:: Febbraio 01, 2014, 17:14:02 »

confezionamento: fino a 50 euro assic. convenzionale non è necessaria per l'italia alcuna particolare modalità di confezionamento.
a partire dall'assicurazione oltre i 50 euro è obbligatorio l'uso di buste di sicurezza (tipo fedex in plastica li trovi in posteloffice da posteimpresa)
o l'uso di particolari modalità di confezionamento in sicurezza es. apposizione di bolli di ceralacca. per gli invii all'estero i bolli di ceralacca sono sempre obbligatori. ciao
Registrato
Tyrexionibus
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 35


« Risposta #2 inserito:: Febbraio 01, 2014, 18:19:24 »

Tu hai esperienza nell'uso della ceralacca? Perché a questo punto la utilizzerei anche per gli invii nazionali assicurati > 50€.

E poi, è vera la storia del sigillo ogni 5 cm, che tu sappia??
Registrato
Angelo64
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 6616



« Risposta #3 inserito:: Febbraio 01, 2014, 20:06:38 »

"Noi dell'UP agiamo alla vecchia maniera, cioè un sigillo ogni 5 cm del lembo"

Mi viene da ridere per non piangere

del bruciatore ad alcol

Veramente con le stecche di ceralacca è sufficiente un semplice accendino per sigarette.
 
Registrato

la certezza è degli sciocchi, ma nel dubbio la precauzione è dei furbi
Diego Giovanni
Utente non iscritto
« Risposta #4 inserito:: Febbraio 01, 2014, 20:57:35 »

Mi viene da ridere per non piangere

Veramente con le stecche di ceralacca è sufficiente un semplice accendino per sigarette.
 

A me invece è venuto subito da piangere e sto ancora piangendo! Cry
Registrato
Tyrexionibus
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 35


« Risposta #5 inserito:: Febbraio 01, 2014, 21:53:04 »

Con l'accendino cola pian piano, invece con il dosatore ho la ceralacca in un unico "padellino" che poi ribalto. Poi bagno il timbro nell'olio per evitare che la ceralacca si incolli e stampo il tutto.

Però devo spezzare le stecche in tanti piccoli pezzi, e sono durissime.

Per questo cercavo la ceralacca in granuli, ma ormai è introvabile.

Perché ti viene da ridere per non piangere? Quanti sigilli dovrei mettere in un plico?
Registrato
ataru
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 1987



« Risposta #6 inserito:: Febbraio 01, 2014, 22:27:06 »

Forse ride perché non lo usa praticamente più nessuno e sarà un'operazione sconsigliata da qualche circolare Cheesy

Comunque per la ceralacca in granuli vedi qui (primo risultato su Google): http://www.lineasigillum.it/Lineasigillum-ceralacca-rossa-granuli-confezione-500-gr
Registrato

Non fare agli altri ciò che non vorresti che fosse fatto a te stesso.
Tyrexionibus
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 35


« Risposta #7 inserito:: Febbraio 01, 2014, 22:30:27 »

Avevo visto quel link, ma diamine.. 9 Euro di spese di spedizione sono più del valore della merce!!

Su altri siti 500gr sono venduti a 30 Euro e passa!! Un furto.

Comunque, a me ben due UP hanno detto che la ceralacca "è l'ideale" per le spedizioni assicurate. Uno mi ha detto che sono obbligatorie solo per l'estero, l'altro anche per l'Italia.

In ogni caso, dovrò farci la mano.. ormai ho tutta l'attrezzatura.

Però mi rimane il dubbio: in un plico chiuso, quanti sigilli dovrei mettere e dove? La storia dei 5 cm non sembra molto credibile, a quanto mi dite..
Registrato
ataru
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 1987



« Risposta #8 inserito:: Febbraio 01, 2014, 22:53:14 »

I prezzi delle spedizioni sono quelle...
Se metti la tua provincia, posso aiutarti a cercarla (così, se si trova, ci vai in macchina e la ritiri a mano).
Sotto questo tuo messaggio, tipo sei o sette discussioni più giù, c'è un'altra discussione sulla ceralacca (nel caso non l'avessi notata).
Registrato

Non fare agli altri ciò che non vorresti che fosse fatto a te stesso.
pingus
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 866



« Risposta #9 inserito:: Febbraio 01, 2014, 23:13:52 »

Io ai vecchi tempi prendevo a martellate un blocco di ceralacca. Poi mettevo alcuni pezzetti dentro un cucchiaio e lo scaldavo sopra una candela a mo di tossico.
Venivano dei sigilli perfetti Grin
Registrato
Tyrexionibus
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 35


« Risposta #10 inserito:: Febbraio 02, 2014, 10:30:50 »

Ho visto la discussione sulla ceralacca e mi dispiace aver aperto un altro thread (in ogni caso l'argomento è molto diverso: nell'altro thread si parla di una assicurata con sigillo rifiutata, mentre qui sto tentando di capire in che modo si fa Cheesy )

Comunque, penso che frantumerò la stecca con un martello in modo da avere tanti piccoli pezzettini.

Il problema è che non so fino a che tempo farla riscaldare ed entro quanto applicare il sigillo  Cheesy

Devo prenderci un po' la mano..
Registrato
pingus
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 866



« Risposta #11 inserito:: Febbraio 02, 2014, 12:16:42 »


Il problema è che non so fino a che tempo farla riscaldare ed entro quanto applicare il sigillo  Cheesy


Appena diventa liqiuda la versi sulla busta, poi applichi il sigillo leggermente oliato.
Non farla bollire Grin Grin e......non sparartela in vena Wink
« Ultima modifica: Febbraio 02, 2014, 12:17:39 da pingus » Registrato
Tyrexionibus
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 35


« Risposta #12 inserito:: Febbraio 02, 2014, 12:20:04 »

Ci sono riuscito!!!  angel angel angel

In effetti il mio errore era proprio quello di farla bollire, e di appiccicare il timbro subito senza farla raffreddare un paio di secondi (si attaccava e non era una bella cosa).

Rimane solo il quesito di quanti sigilli nel lembo di chiusura. Quella storia di "1 sigillo ogni 5 cm" come mi è stata riferita all'UP non mi convince molto.

Ne possono bastare anche soltanto due vicino ai lati, secondo voi?
Registrato
ribelle
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 567



« Risposta #13 inserito:: Febbraio 02, 2014, 12:43:14 »

le banche li mettono ai lati della chiusura (sinistra e destra) e un sigillo in mezzo. ( tre )
Registrato
ataru
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 1987



« Risposta #14 inserito:: Febbraio 03, 2014, 17:19:33 »

Se la busta è larga circa 20 cm, due di cui uno a 7 e l'altro a 14 cm, oppure tre di cui uno a 5, uno  10 e uno a 15 (circa, non c'è bisogno del righello!).
Per il sito  alla mia risposta precedente, puoi prenderne anche diversi sacchetti, credo che il prezzo della spedizione sia sempre quello fino a 20 (o 30) kg.
In caso di dubbio, basta mandare una mail, avranno qualcuno che la legge, no?
Registrato

Non fare agli altri ciò che non vorresti che fosse fatto a te stesso.
Tyrexionibus
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 35


« Risposta #15 inserito:: Febbraio 04, 2014, 21:34:15 »

Ho rimediato con la ceralacca in stecche, martellandola e frantumandola in piccoli pezzi Smiley e con il fornello ad alcol.

Ho spedito oggi un'assicurata in Francia con dell'apparecchiatura elettrica da riparare e di cui posso dimostrare il costo (che è il valore dichiarato).

Per farlo, ho preso una scatoletta di Poste Italiane. Aveva già il nastro anticontraffazione, ma ho messo ugualmente i sigilli (mi è stato detto che erano obbligatori..).

Così ho messo tre sigilli sopra i tre lembi sigillati dal nastro. La mia paura era che la ceralacca si staccasse dal nastro.. ma non è andata così  angel era stabile.

Ho messo anche la mia impronta digitale perché a quanto pare, stando al sito delle poste, è obbligatoria (http://www.poste.it/postali/estero/assicurata.shtml -> "Come spedire").

Me l'hanno accettata Smiley
Registrato
fr@ncy
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 4358


« Risposta #16 inserito:: Settembre 14, 2015, 20:48:08 »

confezionamento: fino a 50 euro assic. convenzionale non è necessaria per l'italia alcuna particolare modalità di confezionamento.
a partire dall'assicurazione oltre i 50 euro è obbligatorio l'uso di buste di sicurezza (tipo fedex in plastica li trovi in posteloffice da posteimpresa)
o l'uso di particolari modalità di confezionamento in sicurezza es. apposizione di bolli di ceralacca. per gli invii all'estero i bolli di ceralacca sono sempre obbligatori. ciao


x assicurata estera..valore dichiarato 50  euro
la ceralacca ci va ancora..
io dicevo di si..la collega si ricordava pure cosi'..
e il numero verde. ha detto no!
risultato
assicurata sopradescritta accettata senza ceralacca ..qualcuno  e' aggiornato?
« Ultima modifica: Settembre 14, 2015, 20:49:11 da fr@ncy » Registrato
fr@ncy
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 4358


« Risposta #17 inserito:: Settembre 14, 2015, 21:14:16 »

Sugli invii deve essere scritto in francese "Envoi avec valeur déclaré", oltre all'ammontare del valore assicurato sia in DTS che in Euro. Per i pacchetti è necessario riportare sull'involucro la scritta "petit paquet" e corredare la spedizione con l'etichetta CN 22 oppure l'etichetta CN 23, a seconda del valore e del contenuto dichiarato dal mittente, relative al controllo doganale. Per maggiori informazioni visita la sezione dedicata alle dichiarazioni doganali.

L'apposizione dei sigilli di ceralacca per gli invii di valore dichiarato è facoltativa, è invece obbligatorio che l'invio sia sigillato con nastro adesivo, che può recare un'impronta oppure un marchio depositato dal mittente. L'invio deve essere confezionato in modo tale che non sia possibile manometterlo senza danneggiare la busta, l'imballaggio o i sigilli. Non è consentito inviare assicurate utilizzando buste o imballaggi trasparenti oppure buste che abbiano una o più finestre trasparenti. Ogni singolo invio deve riportare nell’angolo superiore destro l’impronta SMA (Senza Materiale Affrancatura) oppure l’impronta MAAF (Macchina Affrancatrice).

L'indirizzo del destinatario deve sempre essere scritto in modo leggibile e completo e deve rispettare gli standard di Poste italiane. Il blocco indirizzo va posizionato nell'angolo in basso a destra della busta. Non sono ammessi invii con l'indirizzo scritto a matita o aventi raschiature o correzioni.

 

okk il sito e' aggiornato
Registrato
ribelle
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 567



« Risposta #18 inserito:: Settembre 15, 2015, 18:12:03 »

Sugli invii deve essere scritto in francese "Envoi avec valeur déclaré", oltre all'ammontare del valore assicurato sia in DTS che in Euro. Per i pacchetti è necessario riportare sull'involucro la scritta "petit paquet" e corredare la spedizione con l'etichetta CN 22 oppure l'etichetta CN 23, a seconda del valore e del contenuto dichiarato dal mittente, relative al controllo doganale. Per maggiori informazioni visita la sezione dedicata alle dichiarazioni doganali.L'apposizione dei sigilli di ceralacca per gli invii di valore dichiarato è facoltativa, è invece obbligatorio che l'invio sia sigillato con nastro adesivo, che può recare un'impronta oppure un marchio depositato dal mittente. L'invio deve essere confezionato in modo tale che non sia possibile manometterlo senza danneggiare la busta, l'imballaggio o i sigilli. Non è consentito inviare assicurate utilizzando buste o imballaggi trasparenti oppure buste che abbiano una o più finestre trasparenti. Ogni singolo invio deve riportare nell’angolo superiore destro l’impronta SMA (Senza Materiale Affrancatura) oppure l’impronta MAAF (Macchina Affrancatrice).fonte www.poste.it
Registrato
Diego Giovanni
Utente non iscritto
« Risposta #19 inserito:: Settembre 15, 2015, 18:19:31 »

Rib!  Grin Rib!  Grin  smitten
Quel simpatico uccello che si trova sotto il tuo nome non é mica un pappagallo , sai?
Perche' lo fai te?   Grin  smitten  smitten
« Ultima modifica: Settembre 15, 2015, 18:32:56 da Diego Giovanni » Registrato
ribelle
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 567



« Risposta #20 inserito:: Settembre 15, 2015, 20:59:28 »

Kiwi new zealand  Wink
Registrato
Diego Giovanni
Utente non iscritto
« Risposta #21 inserito:: Settembre 15, 2015, 21:12:44 »

Lovely!  laugh
Registrato
ribelle
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 567



« Risposta #22 inserito:: Settembre 16, 2015, 16:11:20 »

Diego non ero attento un po  sopra le nuvole e tu da bravo maestro mi hai beccato in flagrante .... si vede che son acquario ...   laugh
Registrato
Pagine: [1]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!