Mondoposte.it
Aprile 01, 2020, 13:02:04 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: Progetto VAL  (Letto 10042 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Avalon
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 17


« inserito:: Marzo 01, 2014, 18:02:36 »

Sono da poco entrato in Posteitaliane e volevo sapere se il progetto VAL era sempre attivo. Nel caso dovrei chiamare io qualcuno? Dovrei fare presente che sono laureato? Qualcuno è stato chiamato di recente?
Grazie
Registrato
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #1 inserito:: Marzo 19, 2014, 10:21:58 »

http://www.mondoposte.it/smf/index.php?topic=83.0;topicseen
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
Alberto0
Utente non iscritto
« Risposta #2 inserito:: Marzo 19, 2014, 10:45:26 »

ciao Gianni sai qualche info in più sul percorso del progetto VAL?
Quanto dura il percorso VAL?

Grazie.
Registrato
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #3 inserito:: Marzo 19, 2014, 11:42:16 »

ciao Gianni sai qualche info in più sul percorso del progetto VAL?
Quanto dura il percorso VAL?

Grazie.
quello che so l'ho letto su questo forum. ho visto che c'è anche la mail di un partecipante e comunque puoi contattare, anche in privato uno dei tanti che hanno partecipato alla discussione.

mi dispiace ma non posso fare altro se non segnalarti questa cosa.
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
aomame
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 20


« Risposta #4 inserito:: Maggio 06, 2014, 03:14:58 »

Esiste ancora questo progetto o funziona solo per i raccomandati, amici dei politici e co.? Sono laureata in Giurisprudenza con 110/110 e Lode, ho aggiornato il mio curriculum on line ed ho inviato il certificato di laurea, ho anche partecipato a job posting ma nessuno mi calcola, non si degnano nemmeno di rispondermi. Molti miei colleghi, srnza bisogno di laurea, sono già volati nei migliori posti dopo pochi mesi di sportello. Tanto per evitate equivovi, preciso che nom avevano particolari meriti allo sportello anzi, alcuni di loro rispondevano male al pubblico e dicevano che sarebbero andati a ricoprire altri posti perché non avevano voglia di trattare col pubblico. Un'altra mia collega raccomandata è volata alle risorse umane dopo pochi mesi di sportelleria, mai venduto nemmeno una sim, nessuna laurea o titoli particolari ed ora fa i colloqui ai colleghi che vogliono andare in saletta. Io sono allo sportello da due anni, ho sempre lavorato bene anche a detta del mio dup, non ho nessuna presunzione di arrivare chissà dove solo perché ho il pezzo di carta però non è giusto: mi sono fatta il mazzo a studiare lavorando, ho preso il massimo dei voti in un'università in cui non regalano niente a nessuno e sono totalmente ignorata dall'azienda. Non mi danno neanche il full time! Solo raccomandati, è uno schifo vero.
Registrato
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #5 inserito:: Maggio 06, 2014, 15:14:36 »

beh, in fondo dovresti esserne contenta, se domani ti chiamano sicuramente ci sarà una/o collega che, rimasto a bocca asciutta, ti chiamera ""raccomandata o altro"" o addirittura "amica di un politico".
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
aomame
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 20


« Risposta #6 inserito:: Maggio 06, 2014, 23:46:03 »

Ma fammi il piacere, quando uso certi appellativi lo faccio con cognizione, caro Gianni il vecchio. Potrei farti nome e cognome del politico che ha raccomandato la tizia che, dopo 4 mesi di sportello part time,  se ne è andata all'ufficio centrale di risorse umane, con tanto di passaggio a full time immediato . La suddetta non aveva mai venduto neanche una sim,ora chiede ai colleghi ai colloqui quali siano le loro tecniche di vendita. Oppure devo racvobtarti di quando un importante sindacalista mi ha detto: " guarda, qui in Poste puoi avere anche tre lauree ed un premio nobel ma fatto sta che esistono delle liste per entrare, ed esiste una quota cisl, una quota cgil ed una quota uil". Potrei dirne tante altre con tanto di nomi e cognomi ma lascio stare..stai tranquillo Gianni il Vecchio, ancora un po' di Resistenza e ve ne andrete tutti a casa. E dico "ve" ne andrete tutti a casa perché mi riferisco a chi ha creato questa situazione nelle partecipate (quando i soldi sono pubblici ed in più ti puoi giovare della forma di spa per fare le chiamate dirette che vuoi,è tutto più facile per i magna magna), a chi su questa situazione ci marcia e soprattutto a chi fa finta di non vedere, che sia per disinteresse,  per disinformazione o per semplice stupidità,  poco importa. Per fortuna siete agli sgoccioli, ormai è evidente anche a voi. Saluti.
Registrato
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #7 inserito:: Maggio 07, 2014, 14:51:23 »

Ma fammi il piacere, quando uso certi appellativi lo faccio con cognizione, caro Gianni il vecchio. Potrei farti nome e cognome del politico che ha raccomandato la tizia che, dopo 4 mesi di sportello part time,  se ne è andata all'ufficio centrale di risorse umane, con tanto di passaggio a full time immediato . La suddetta non aveva mai venduto neanche una sim,ora chiede ai colleghi ai colloqui quali siano le loro tecniche di vendita. Oppure devo racvobtarti di quando un importante sindacalista mi ha detto: " guarda, qui in Poste puoi avere anche tre lauree ed un premio nobel ma fatto sta che esistono delle liste per entrare, ed esiste una quota cisl, una quota cgil ed una quota uil". Potrei dirne tante altre con tanto di nomi e cognomi ma lascio stare..stai tranquillo Gianni il Vecchio, ancora un po' di Resistenza e ve ne andrete tutti a casa. E dico "ve" ne andrete tutti a casa perché mi riferisco a chi ha creato questa situazione nelle partecipate (quando i soldi sono pubblici ed in più ti puoi giovare della forma di spa per fare le chiamate dirette che vuoi,è tutto più facile per i magna magna), a chi su questa situazione ci marcia e soprattutto a chi fa finta di non vedere, che sia per disinteresse,  per disinformazione o per semplice stupidità,  poco importa. Per fortuna siete agli sgoccioli, ormai è evidente anche a voi. Saluti.

non lo metto in dubbio anche se nomi e cognomi NON li hai fatti. ma io mica ti stavo contestando. ho detto solo che se uno IGNORA chi sei, cosa fai, come sei, ma sa solo che sei una che E' PASSATA a livello superiore POTREBBE ANCHE PENSARE che come tanti altri hai usatio certi metodi per far carriera.

con questo NON STO DICENDO che lo hai fatto, ma che ci potrebbe essere un collega chesapendo della tua promozione POTREBBE andare in giro a dire di te quello che tu dici di altri,
.
semplice come ragionamento, o no?

è altresi vero che ci sono "certi metodi" per far parte di certi ambienti, ma non sono mai riuscito a capire perchè questi metodi vengono sempre tirati fuori dai ""trombati"". se non fossero tali SICURAMENTE se ne guarderebbero dal dirlo. ma sarebbe una cosa ottenuta con il sacrificio, la dedizione, la voglia di lavorare e come meritatao riconoascimento del merito.

ribadisco, non è quello che penso di te, non vedo come potrei non conoscendoti, ma ci puo essere chi lo penserebbe, non conoscendoti, una volta arrivata piu in alto.
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
aomame
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 20


« Risposta #8 inserito:: Maggio 07, 2014, 22:26:07 »

Fatto sta che non è giusto che tanti che sono sia laureati e sia meritevoli non avanzano di un passo nella loro carriera (se nevtrovano diversi anche tra i portalettere), mentre diplomati senza particolari meriti volano subito in alto. C'è qualcosa che non torna e quando vai a vedere, quasi sempre, la discriminante è la politica o il sindacato o la conoscenza. Escludo la carriera in saletta e come dup, dove effettivamente mi pare che ci si possa arrivare ancge senza raccomandazione,  se si ha un forte spirito di accondiscendenza; ma per i posti che prevedono la laurea in giurisprudenza l'accesso lo vedo serrato e questo non è giusto. A me non mi chiamano neppure per valutarmi, non mi hanno mai nemmeno fatto fare un colloquio; nel frattempo, la collega col politico in famiglia è andata a Risorse Umane col semplice diploma. Semplicemente questa si chiama ingiustizia
Registrato
mits
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 904


« Risposta #9 inserito:: Maggio 08, 2014, 19:41:49 »

bisogna vedere il tuo diploma e la laurea oppure leta anagrafica e la capacita di avere un collocuio gestionale tra l.altro ci sono sempre parecchie informazioni su poste per noi e bacheche aziendali oppure sede di lavoro roma informati bene
Registrato
Orzaiolina
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 263


« Risposta #10 inserito:: Maggio 09, 2014, 09:08:57 »

i job posting lasciamo perdere, siamo in parecchi laureati ad aver fatto domanda ma il "verrai contattato solo se il tuo profilo coincide con quello ricercato", intende dire " abbiamo già la eprsona, grazie che ci agevoli a far finta che ci siano delle selezioni"

perchè almeno una cavolo di telefonata o email potrebbero pure farla, tanto per correttezza.


cara collega (anche io laureata in giuris magistrale a 24 anni, pur lavorando già in poste da 3 anni) è così...siamo alla mercè di chi ha creato questa situazione anni fa.

e ragazzi se sono arrabbiata con la generazione prima di noi...i danni vengono da lì, dalla generazione dei nostri genitori che non è stata solidale con le generazioni future, hanno mangiato finchè potevano non pensando al futuro, hanno rovinato tutto ciò che era possibile rovinare con politica e raccomandazioni nascondendosi poi dietro facciate lecite.

lo dico sempre anche ai miei di genitori: voi siete stati la rovina della nuova generazioni .... per voi intendo tutti coloro che hanno partecipato (dal non chiedere lo scontrino o la ricevuta per pagare meno, incentivando l'evasione, fino alle raccomandazioni, al piazzare persone incompetentei....)

hanno scommesso sul fallimento del loro stesso paese e hanno vinto: peccato per chi rimane (cioè noi)!
Registrato
aomame
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 20


« Risposta #11 inserito:: Maggio 09, 2014, 09:59:23 »

Eh sì, cara orzaiolina è esattamente cosí. Ormai il sistema è talmente incancrenito da lasciare disgustati, e questo soprattutto nelle società partecipate dove tutte le gestioni di risorse umane sono alla mercé della politica. Poi rispondo a mits, a scanso di equivoci: ho ventotto anni, sono laureata in giurisprudenza con lode, ho la maturità classica e non mi emoziono affatto o blocco nei colloqui (anche se quelli di Poste non lo sanno perché non mi hanno fatto mai nemmeno una telefonata). Sono anche disponibile ad andare a Roma, infatti ho risposto ai job. Direi che non ci sono scuse. Quelli che conosco che sono volati verso ben altre posizioni avevano almeno cinque, sei anni più di me, nessuna laurea e, permettimi di dirlo, non mi sembravano neppure chissà quali geni. Erano amici di politici, tutto qui. E se lo dico è perché lo so per certo. Non a caso sono stati assunti per semplice chiamata diretta. Nessuna selezione tra più persone, una semplice telefonata e via. E sui titoli necessari decide Poste. Sapete, in una spa, seppure con soldi totalmente pubblici, tutto questo si può fare. Solo che qui non c'è qualche privato che ci rimette i soldi se va male, e quindi si può mangiare alla grande, tanto è lo Stato che ci rimette.  Insomma, fatevene una ragione:i partiti che avete sempre votato fanno questo per professione. Se avete lo spirito di servilismo giusto bene, altrimenti ciao. Il problema è che ora, con questo ssistema perpetrato per anni, sta affondando tutto.
Registrato
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #12 inserito:: Maggio 09, 2014, 14:41:45 »

mah. laureati con 110 e lode che fanno i postali. spero "provvisoriamente" tanto per aspettare un posto migliore, adatto agli studi che si sono fatti. se no a che è servito studiare tanto visto che per fare carriera basta .........

sapete una cosa, sta storia della generazione precedente la sentivo gia 40 anni fa, ed erano i vostri padri a dirlo.


Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
Tatola
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Femmina
Messaggi: 3462


.......


« Risposta #13 inserito:: Maggio 10, 2014, 09:01:01 »

mah. laureati con 110 e lode che fanno i postali. spero "provvisoriamente" tanto per aspettare un posto migliore, adatto agli studi che si sono fatti. se no a che è servito studiare tanto visto che per fare carriera basta .........

sapete una cosa, sta storia della generazione precedente la sentivo gia 40 anni fa, ed erano i vostri padri a dirlo.




da me ci stano 2 colleghe portalettere con laurea da 100 e lode (una di loro con menzione o dignità di stampa...non ricordo) e una di loro si è laureata lavorando al nord (ma la sede si studi è rimasta al sud....lei è stata una di quelle che a Roma s'è vista sbattere al nord senza sapere dov'era sto paese.....e le ferie le ha usate x scendere a dare esami....)

quella che è entrata come ptl (sempre passata da Roma) da laureata aveva ricevuto una comunicazione da parte dell'azienda con su scritto che sarebbe passata allo sportello ma non vi era scritto il mese e l'anno!!!)

comunque sia son laureate..... e saprebbero fare altre cose oltre a consegnare la posta se solo venisse data loro la possibilità!!!
Registrato

gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #14 inserito:: Maggio 10, 2014, 14:47:48 »

oh si ce ne sono in tutti gli uffici, e tutti piuttosto "anzianotti. non ho mai capito se son rimasti tra noi perchè non hanno trovato lavoro per quello che hanno studiato o se è stata una scelta ponderata.
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
Tatola
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Femmina
Messaggi: 3462


.......


« Risposta #15 inserito:: Maggio 10, 2014, 15:31:19 »

oh si ce ne sono in tutti gli uffici, e tutti piuttosto "anzianotti. non ho mai capito se son rimasti tra noi perchè non hanno trovato lavoro per quello che hanno studiato o se è stata una scelta ponderata.

Una persona che non ha ancora 40 anni la consideri anzianotta?? Perche' da me i laureati non han ancora 40 anni....
« Ultima modifica: Maggio 10, 2014, 15:32:04 da Tatola » Registrato

gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #16 inserito:: Maggio 10, 2014, 16:57:06 »

anzianotta sia di età che di servizio. mia cugina, laureata in italiano, non ha mai insegnato ed è piu vecchia di me.

giusto per fare un esempio.
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #17 inserito:: Maggio 10, 2014, 17:00:39 »

comunque a 40 anni sono almeno 15/17 anni che uno si è laureato, e se in 17 anni non ha trovato nulla di meglio che fare il postino, beh, che dire, forse ha deciso che gli sta bene così.
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
Orzaiolina
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 263


« Risposta #18 inserito:: Maggio 10, 2014, 17:37:08 »

Caro Gianni se hai sentito questi discorsi dalla tua generazione (cioè quella dei miei genitori) forse é perché già avevano iniziato. Ma i danni più grandi li hanno fatti quelli che come "voi" (prendiamo intelligentemente questo "voi") sono ora padri/madri e hanno consumato tutto ciò che era rimasto: ricchezza, fiducia nel paese....avete fatto scelte politiche sbagliate e chi ne paga il prezzo è ora la generazione dei vostri figli.
I miei nonni nati negli anni '20 hanno lasciato una terra ricca, il boom economico degli anni '50 ti dice qualcosa? I miei genitori e la generazione di cui parlo é nata proprio negli anni '50/'60 in piena ripresa del paese: non hanno fatto la guerra ma hanno tolto linfa al paese, hanno consumato tutto. Inutile negarlo. Perciò se la tua generazione dice che i vostri genitori hanno lasciato uno schifo, noi cosa dovremmo dire?

25 anni, laureata, SCF e praticante avvocato senza 30 minuti liberi nella giornata.

Io mi do da fare es é giusto a 25 anni che ti fai il mazzo, ma scoraggia vedere intorno a te solo macerie lasciate da chi afferma che "i giovani non hanno prospettive" "i giovani non so danno da fare....io ai miei tempi..."

Ai tempi in cui quella generazione era giovane bastava uscire dalle superiori e c erano concorsi contratti a tempo indeterminato e possibilità.

Ora come vedi ci sono laureati che accettano di fare i postini perché non hanno prospettive.

Lasciamo stare non ci sono scuse su come avete lasciato il paese e saranno i vostri figli a rimanerci sotto e a dover rimediare.

Poi si lamentano del progetto mixpregate dio che se il paese non si riprende ci siano aziende come poste che permettono questo passaggio di consegne altrimenti piangerete lacrime amare per il malaugurato destino dei vostri eredi.
Registrato
Tatola
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Femmina
Messaggi: 3462


.......


« Risposta #19 inserito:: Maggio 10, 2014, 18:27:24 »

comunque a 40 anni sono almeno 15/17 anni che uno si è laureato, e se in 17 anni non ha trovato nulla di meglio che fare il postino, beh, che dire, forse ha deciso che gli sta bene così.

quella che si è laureata lavorando ha preso "il pezzo di carta" 7 anni fa...mentre lavorava come detto....
e la voglia di passare oltre (sportello o staff del recapito) ci sta alla grande visto che sta dietro ad ogni job e selezione che sia....
ma non essendo "raccomandata" da nessuno (perchè, come tanti, considera i sindacati venduti) è ancora qua
« Ultima modifica: Maggio 10, 2014, 18:29:04 da Tatola » Registrato

gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #20 inserito:: Maggio 10, 2014, 18:28:23 »

mah, non sono laureato ma i miei padri, e cerchiamo di capire bene cosa intendo per i miei padri, hanno forse si prodotto il boom degli anni 50/6 come dici giustamente tu, ma come lo hanno prodotto?

ci sono intere cittò costruite abusive, succhiando il samgue dei poveri cristi, costretti a lavorare forse pagati meglio di ora ma con zero diritti rispetto ad ora.

i "miei padri" hanno forse si fatto ""grande"" l'italia, ma cosa MI hanno lasciato?

mah, non sono abbastanza istruito per capire certe cose, ma una cosa la so di sicuro, noi, cioè i vostri padri, dicevamo dei nostri le stesse cose che voi state dicendo a noi.

poi, magari e probabilmente, non ho capito un cactus della mia vita, ma che ci vuoi fare, mica tutti sono in grado di avere una laurea nel cassetto.

una discussione che faccio spesso con mio figlio, 27 anni e liceo quasi finito: ai miei tempi un laureato era una persona istruita, da cui ci si poteva recare a chiedere parecchie cose, oggi ci sono laureati che si, sanno tutto di tecniche del linguaggio, ma non sanno chi è salk, o lin piao o dove è nato garibaldi.

ovviamente ci sono delle eccezioni, come in posta.

dove trovi laureati che fanno i postini e expostini che fanno i direttori, magari pure meglio di certi dirigenti che hanno ridotto le nostre povere poste sul punto di scoppiare.
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #21 inserito:: Maggio 10, 2014, 18:30:53 »

quella che si è laureata lavorando ha preso "il pezzo di carta" 7 anni fa...mentre lavorava come detto....

non ne fare una polemica personale.
 
il pezzo di carta non serve a nulla se lo lasci nel cassetto ed appunto per la sua collocazione che lo ritengo un semplice pezzo di carta.

altra cosa sarebbe se fosse appeso ad un muro in bella vista, magari in uno studio.
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
Tatola
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Femmina
Messaggi: 3462


.......


« Risposta #22 inserito:: Maggio 10, 2014, 18:35:43 »

non ne fare una polemica personale.
 
il pezzo di carta non serve a nulla se lo lasci nel cassetto ed appunto per la sua collocazione che lo ritengo un semplice pezzo di carta.

altra cosa sarebbe se fosse appeso ad un muro in bella vista, magari in uno studio.


come si sta dicendo (e portando avanti sta discussione) non ne faccio una polemica personale dato che non di me si sta parlando bensì di una collega che ha le carte (e i diritti a sto punto) di un lavoro che non sia consegnare lettere e quotidiani bensì qualcosa di più....
Orzaiolina l'ha detto: c'è chi ha la laurea e si ritrova a far lavori + di "basso livello" rispetto a chi ha solo il diploma ma si ritrova a dirigere qualcosa/qualcuno....meritocrazia meno di zero!!!!
Registrato

gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #23 inserito:: Maggio 10, 2014, 18:38:20 »

come si sta dicendo (e portando avanti sta discussione) non ne faccio una polemica personale dato che non di me si sta parlando bensì di una collega che ha le carte (e i diritti a sto punto) di un lavoro che non sia consegnare lettere e quotidiani bensì qualcosa di più....
Orzaiolina l'ha detto: c'è chi ha la laurea e si ritrova a far lavori + di "basso livello" rispetto a chi ha solo il diploma ma si ritrova a dirigere qualcosa/qualcuno....meritocrazia meno di zero!!!!

sembra quasi che esistano solo le poste per un laureato.
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
vedderino
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 150


« Risposta #24 inserito:: Maggio 27, 2014, 11:09:11 »

Esiste ancora questo progetto o funziona solo per i raccomandati, amici dei politici e co.? Sono laureata in Giurisprudenza con 110/110 e Lode, ho aggiornato il mio curriculum on line ed ho inviato il certificato di laurea, ho anche partecipato a job posting ma nessuno mi calcola, non si degnano nemmeno di rispondermi. Molti miei colleghi, srnza bisogno di laurea, sono già volati nei migliori posti dopo pochi mesi di sportello. Tanto per evitate equivovi, preciso che nom avevano particolari meriti allo sportello anzi, alcuni di loro rispondevano male al pubblico e dicevano che sarebbero andati a ricoprire altri posti perché non avevano voglia di trattare col pubblico. Un'altra mia collega raccomandata è volata alle risorse umane dopo pochi mesi di sportelleria, mai venduto nemmeno una sim, nessuna laurea o titoli particolari ed ora fa i colloqui ai colleghi che vogliono andare in saletta. Io sono allo sportello da due anni, ho sempre lavorato bene anche a detta del mio dup, non ho nessuna presunzione di arrivare chissà dove solo perché ho il pezzo di carta però non è giusto: mi sono fatta il mazzo a studiare lavorando, ho preso il massimo dei voti in un'università in cui non regalano niente a nessuno e sono totalmente ignorata dall'azienda. Non mi danno neanche il full time! Solo raccomandati, è uno schifo vero.



QUOTO IN TOTO
Registrato
Pagine: [1]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!