Mondoposte.it
Novembre 24, 2020, 17:04:08 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: Chiusura libretto postale da Amministratore di sostegno  (Letto 3169 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
SaMveryUEL
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 10


« inserito:: Dicembre 12, 2015, 15:47:48 »

Ciao,

come da oggetto, vorrei conoscere la procedura per chiudere il libretto di risparmio postale intestato a mio zio, del quale sono amministratore di sostegno.

Sul libretto ci sono circa 35 euro. Non c'è più la necessità del libretto, avendo lui un Conto Bancoposta.

Ha chiesto a me di chiuderlo, avendo difficoltà motorie. Sono riconosciuto in maniera formale come amministratore di sostegno dell'intestatario del libretto.

Mi chiedo e vi chiedo: devo portare delega dell'intestatario e copia di un documento d'identità? Oltre a fargli compilare il modulo standard, quindi sua firma.

I soldi in eccesso saranno consegnati allo spotello o su un CC? Magari proprio il CC che ha con loro. Grazie.

Registrato
Angelo64
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 6952



« Risposta #1 inserito:: Dicembre 12, 2015, 17:10:44 »

devo portare delega dell'intestatario

Scusami, ma sei l'ADS di tuo zio ?
Registrato

la certezza è degli sciocchi, ma nel dubbio la precauzione è dei furbi
SaMveryUEL
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 10


« Risposta #2 inserito:: Dicembre 12, 2015, 17:15:36 »

Si. Amministratore di sostegno di mio zio. Perché?
Registrato
Angelo64
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 6952



« Risposta #3 inserito:: Dicembre 12, 2015, 20:10:17 »

L'Amministratore di sostegno non ha un generale potere di assistenza e rappresentanza, ma ha esclusivamente quei poteri che gli vengono conferiti dal Giudice Tutelare con il decreto. 
Con il decreto, infatti, il Giudice Tutelare specifica gli atti che l'amministratore può compiere in nome e per conto del beneficiario e gli atti che possono essere compiuti dal beneficiario con l'assistenza dell'amministratore. 
Il Giudice ha così la possibilità di emettere un provvedimento personalizzato, "su misura", che risponda il più possibile alle esigenze dell'amministrato, sia sotto il profilo patrimoniale che personale.


http://www.tribunale.napoli.it/modulistica%5CMod_28_41%5CFoglio%20informativo%20amministrazione%20di%20sostegno.pdf

Quindi, prima di chiudere il libretto, verifica se è nei tuoi poteri.

Registrato

la certezza è degli sciocchi, ma nel dubbio la precauzione è dei furbi
SaMveryUEL
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 10


« Risposta #4 inserito:: Dicembre 12, 2015, 23:16:08 »

Grazie, ho capito.
Registrato
Pagine: [1]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!