Mondoposte.it
Gennaio 29, 2020, 17:46:36 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: Bah!  (Letto 3445 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
sisonoio
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 37


« inserito:: Febbraio 07, 2017, 08:51:08 »

Salve a tutti!

Riordinando le mie "pratiche postali" (ricevute, fatture, reclami etc.) ho trovato questa risalente all'estate scorsa che già mi ero ripromesso di sottoporre all'attenzione di questo forum ma che avevo poi dimenticato.

La questione riguardava un mio reclamo per un J+3 indirizzato alla mia CP e che la filiale SDA di Roma aveva rifiutato di consegnare in quanto, a suo dire,  "non erano tenuti ad effettuare consegne presso CP.

Questa è la parte di modulo dove era indicato il mio indirizzo:



e questa fu la risposta ufficiale di SDA (dopo l'avvenuta regolare consegna), mia è la parziale sottolineatura del testo:



ma ancora oggi, come all'epoca, si vede sul vs sito alla voce "standard di composizione degli indirizzi" questo:



che poi è la regola giusta dal 1920.

Cosa ne pensate? - io mi sono messo a ridere (adesso ma allora mi ......parecchio)

Buon lavoro!
Registrato
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #1 inserito:: Febbraio 07, 2017, 14:01:32 »

e dove manca via terzilio cardinali 11 non che il numero della casella, che presumo sia 19005

probabilmente su 1900 caselle da servire, se non si indica la propria diventa un po dura.
« Ultima modifica: Febbraio 07, 2017, 14:03:21 da gianni il vecchio » Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
ataru
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 1990



« Risposta #2 inserito:: Febbraio 07, 2017, 21:20:17 »

Sisonoio, hai perfettamente ragione.
Avresti dovuto inchiodarli spedendogli quella pagina.
Anche se immagino che loro ti avrebbero risposto che sono SDA e non sono poste italiane, perciò per loro l'integrazione dell'indirizzo dell'ufficio postale è obbligatorio.

Andando a vedere sul sito di poste, dice che la consegna a casella postale è considerata fra gli accessori del servizio del paccocelere 3.
Però andando a leggere in dettaglio dice anche:
Citazione
Puoi far recapitare la spedizione presso una casella postale riportando sulla lettera di vettura l'indicazione del destinatario, il numero della Casella postale, l'ufficio postale con relativo indirizzo e numero di CAP. La durata della giacenza è di 10 giorni lavorativi.

Quindi o è sbagliato quello che c'è scritto sulla pagina del paccocelere 3 o è sbagliato quello che c'è scritto nello standard di composizione indirizzi (Aprile 2009).
Io propenderei per la prima, visto che con lo standard dovrebbero essersi impegnati di più.
Anche se si sono sbagliati dove dice di indicare la scala: anche se hanno scritto che non è obbligatorio metterla, invece lo è (se le cassette non sono in un unico punto d'accesso).

Infatti, nelle condizioni generali di servizio dice:

Citazione
Articolo 10 Indirizzo e confezionamento
1. Ai fini dell’accettazione degli invii postali presso i punti di accesso alla rete postale è necessario che il mittente indichi in modo chiaro e completo l'indirizzo del destinatario, e precisamente: nome e cognome, via, piazza o altro; numero civico (scala ove necessario per l’individuazione del punto di recapito); località e codice di avviamento postale esatto.
2. Nel caso di invii destinati a caselle postali, il mittente deve indicare le generalità del destinatario, il numero di casella postale e la denominazione dell’ufficio presso il quale la casella è allocata, con il relativo codice di avviamento postale e la città di destinazione.


Ovvero, l'indirizzo dell'ufficio postale non è contemplato (probabilmente perché si dà per scontato che si tratta di corrispondenza maneggiata solamente dal personale di poste italiane, visto che la casella postale è un servizio di poste... Sinceramente non so se è possibile che si possano inviare lettere alle caselle postali tramite i nostri concorrenti, lo può sapere solo chi ha accesso alle caselle postali).
« Ultima modifica: Febbraio 07, 2017, 21:33:08 da ataru » Registrato

Non fare agli altri ciò che non vorresti che fosse fatto a te stesso.
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #3 inserito:: Febbraio 08, 2017, 08:24:49 »

a me è capitato molte volte di corrieri che portano pacchi per la casella o presso uff pt,

non siamo autorizzati a ritirarli e se li portano via.
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
sisonoio
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 37


« Risposta #4 inserito:: Febbraio 08, 2017, 11:02:14 »

Buongiorno ataru,

naturalmente li ho "inchiodati" (in questo sono abbastanza pedante!), ma non hanno più risposto...

Da notare che il reclamo fu fatto verso PI utilizzando il modulo apposito spedito con RR AR a viale Europa contenente diversi allegati e considerazioni ma, stranamente e contrariamente al solito, nessuna risposta è mai pervenuta da loro ma soltanto quella di SDA - che a quel punto un profano avrebbe ben potuto ignorare di cosa si trattasse - inviata in CP.

Direi a naso che essendo stato richiesto il servizio di spedizione J+3 - a valore aggiunto e quindi fornito in regime privatistico tramite intermediari (SDA) mai citati nelle pagine del prodotto - le regole accettate sono quelle controfirmate sul modulo compilato dal mittente, perlomeno a norma del Codice del Consumo che è perentorio al riguardo.

Naturalmente sull' estratto delle Condizioni Generali del Servizio Corriere Espresso riportate sul retro del modulo in modo peraltro poco leggibile - mentre la Legge dispone che debbano essere in carattere di dimensioni almeno UGUALI a quelle del contratto - nulla è scritto sull'argomento CP pur essendovi riportati tutti gli articoli con l'eccezione di alcuni sub che, materialmente non possono essere visionati al momento della firma del contratto di spedizione.

Di seguito alcune considerazioni poste in essere nel reclamo originale, ripeto indirizzato a PI:


omissis

-) che la tracciatura sul sito Dovequando delle Poste indica "mancata consegna per dati incompleti" alle ore 7.51 del omissis

-) che alle mie rimostranze avanzate presso il desk della filiale da Lei responsabilmente diretta veniva affermato che il pacco era stato rifiutato dagli addetti all'UP di Cinecittà Est.

-) che Lei personalmente affermava "non essere dovuta la consegna dei pacchi presso le Caselle Postali" successivamente lanciandosi in spiegazioni assolutamente prive di fondamento; in questo supportato dagli addetti presenti.

-) che risultano assolutamente false le affermazioni del punto precedente in quanto è evidente che il mio pacco non ha mai lasciato la filiale SDA da Lei diretta in quanto l'UP di destinazione alle 7.51 è chiuso e nessun furgone lascia la sede SDA per le consegne prima delle 9.

-) che la direttrice pro-tempore dell'UP destinatario interpellata in merito e raccolte le testimonianze degli addetti escludeva categororicamente il rifiuto all'accettazione dei pacchi indirizzati presso la mia CP (è la seconda volta che accade).

-) che sul retro della lettera di vettura nessuna delle opzioni, obbligatoriamente previste, in caso di mancata consegna risulta compilata.

-) che soltanto il mio scrupolo ha evitato il reinvio al mittente nella stessa giornata del 22 in quanto i pacchi con indirizzo sconosciuto e/o errato non vengono trattenuti in giacenza per i regolamentari 10 giorni e nessun avviso può essere inviato a chicchessia proprio in virtù della (supposta ndr) mancanza di un indirizzo valido.

omissis


Evidentemente io ci prendo gusto in queste disquisizioni ben al di la del necessario....però altri disguidi del genere non si sono più verificati mentre erano accaduti in passato e l'indirizzo è sempre quello...

In fin dei conti quale è l'indirizzo dell'ufficio abbonamenti RAI di Torino? - e quello dell'Agenzia delle entrate?

Scusate il post ma se non si approfondisce, mai si arriva a soluzione!

Buon lavoro
Registrato
Pagine: [1]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!