Mondoposte.it
Settembre 20, 2020, 23:58:31 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: Esterrefatto!  (Letto 7087 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
sisonoio
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 37


« inserito:: Marzo 06, 2017, 08:10:07 »

Buongiorno!

Il 27/2 mi presento allo sportello con il mio Paccocelere internazionale verso USA assicurato per € 1150 ed la mia bella lettera di vettura compilata insieme alla dichiarazione doganale, credevo, anch'essa correttamente completata.

Siccome non è un servizio che utilizzo di sovente mi sono rimesso - che alla fine è obbligatorio "rimettersi" - alla valutazione dello sportellista.

Pesatura, scannerizzazione, fotocopia CF, inserimenti vari e ....orrore: è obbligatorio il numero telefonico del destinatario che io non posseggo.

Appurata la correttezza della richiesta per evitare di perdere un giorno (fuso orario) nel richiedere questo numero chiedo se esiste un altro servizio espresso per questa spedizione e mi viene suggerito l'EMS che è un po meno macchinoso e consegna in un paio di giorni in più assicurando comunque la completà tracciabilità fino a consegna.

Confesso che avevo sempre pensato che ormai l'EMS, sostituito in EU dal Quick Pack fosse riservato a Paesi un poco "marginali" ed ho accolto con soddisfazione la notizia che inoltre mi permetteva di risparmiare una decina di €.

Il cortese impiegato mi fornisce l'apposita lettera di vettura e il CN23 che compilo sul posto e presento per la spedizione: lettera di vettura + CN23 + CF per un pacco di poco superiore ai 3 KG assicurato per € 1150, consegna prevista in 5 giorni escluse formalità doganali.

Tutto a posto! - riempite le varie sezioni dell'applicativo mi viene rilasciata la ricevuta e me ne torno agli affari miei.

Il giorno successivo per sicurezza controllo sul sito la tracciatura ed il mio pacco è già al centro scambio internazionale di Milano....da allora più nulla..!

Attendo un altro paio di giorni e chiamo l'803...che dopo attenta verifica mi conferma che il pacco è fermo a Milano e basta; per ulteriori notizie presentare il solito reclamo ed aspettare fino a 45 giorni, però è ancora presto per farlo...

ieri sera, cercando di capirci di più, mi sono messo a spulciare sul sito le varie regole e cosa ti trovo? - che se il valore della spedizione supera i mille € è indispensabile la presentazione della Dichiarazione di Libera Esportazione. tickedoff

Perché l'impiegato non me lo ha detto e, tanto meno, mi ha fornito il modulo?

Perché l'applicativo non richiede questa dichiarazione una volta che è stato inserito il valore?

Perché al centro scambi di Milano non inseriscono sul tracking la dicitura "documentazione mancante o insufficente"

Perché nemmeno l'operatore del call center può accedere a notizie più complete ed aggiornate?

Perché per saperne di più (dato che potrebbe anche non essere questo il motivo del blocco) bisogna presentare reclamo ed attendere fino a 45 giorni invece di informare immediatamente il cliente e lasciare poi a lui la scelta se inoltrare reclamo o no?

Perché non vengono mai utilizzati i dati del mittente che pure figurano sulla LdV (telefono e/o indirizzo email?

Perchè, contrariamente a tantissimi Paesi, sul sito dell'UPU  http://globaltracktrace.ptc.post/gtt.web/  se inserisci codici di spedizione italici la risposta più frequente è " Partial or no tracking information is available for items posted in ITALY. You may try the tracking service provided by the post of ITALY."?

Io mi rifiuto di credere che il giorno 28/2 siano arrivati a Milano 1000 pacchi con documentazione mancante anche perché chi spedisce online semplicemente non può procedere se tutti i campi non sono debitamente compilati e chi si reca all'UP deve necessariamente spedire con la modulistica ed i dati forniti e richiesti dallo sportellista.

Insomma: perché le PI sono così come le vede il "cliente"?

Buona giornata e buon lavoro!

     

   
Registrato
Mario Forto
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 262



« Risposta #1 inserito:: Marzo 06, 2017, 10:37:19 »

hai ragione. per qualche motivo poco limpido l'azienda trascura volontariamente il settore del recapito.
Registrato

devi essere retto, non corretto. m. a.
sisonoio
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 37


« Risposta #2 inserito:: Marzo 06, 2017, 11:36:47 »

Ulteriore sviluppo,

ricontattato nuovamente l'803.. mi hanno detto, prima di sporgere reclamo, di chiedere all'UP di spedizione se avessero ricevuto richieste di ulteriore/corretta documentazione dal gateway. - ma non potrei averlo spedito da Palermo?

Comunque ci sono andato e la risposta è stata negativa.
Tornato in casa mi sono accinto a compilare la lettera di reclamo online ma, sorpresa...! - tra i campi obbligatori figura il CF del destinatario che, immagino, secondo PI ogni abitante del Globo debba possedere e rendere disponibile secondo le regole di uno Stato estero.

Oltre a questo, noto io, la scansione della ricevuta di spedizione risulta illegibile a causa della colorazione azzurra del campo "destinatario" ed anche questa è obbligatorio allegarla.

Quindi niente reclamo online.

Del resto il modulo online non è stampabile con i dati inseriti seppure incompleti ed io - che sono affetto da parkinsonite - dovrò cercarmi una persona disponibile a riempire il modulo al mio posto  ... e già, mi sono sposato apposta ... e recarmi di nuovo all'UP!

Tutto questo mi sembra oltremodo macchinoso e frustrante, chi vivrà vedrà.

Di nuovo saluti

 
Registrato
fr@ncy
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 4399


« Risposta #3 inserito:: Marzo 06, 2017, 17:13:42 »

Sai cosa nn ho capito di tutta la faccenda.?
Ti sei sposato apposta? .....
Registrato
Angelo64
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 6866



« Risposta #4 inserito:: Marzo 07, 2017, 10:16:15 »

  è obbligatorio il numero telefonico del destinatario che io non posseggo.

Lo è per tutti i Paesi anglosassoni, sia per i pacchi che per i telegrammi.
Questa richiesta non è di P.I., ma dei Paesi di destinazione ed è valida per tutti i pacchi compresi gli EMS.

  Perché l'impiegato

E' uno delle ragioni per il quale questo forum è molto apprezzato da tanti colleghi (e non aggiungo altro)

   di chiedere all'UP di spedizione se avessero ricevuto richieste di ulteriore/corretta documentazione dal gateway

Viene contattato l'UP di accettazione via fax per far contattare il cliente onde poter regolarizzare la documentazione. Ma se entro pochi giorni l'ufficio doganale non riceve riscontro restituisce addirittura all'UP di accettazione il pacco.

  Comunque ci sono andato e la risposta è stata negativa.

Brutto segno

Registrato

la certezza è degli sciocchi, ma nel dubbio la precauzione è dei furbi
Pagine: [1]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!