Mondoposte.it
Aprile 01, 2020, 11:45:28 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1] 2 3 4   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: valutazione  (Letto 21688 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« inserito:: Marzo 28, 2017, 04:21:13 »

in pratica, al di la delle parole spese dall'azienda, a cosa serve?
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
jobel
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2396


« Risposta #1 inserito:: Marzo 28, 2017, 17:12:01 »

non so guarda io sono tanto vecchio cioe' ho vissuto 4 anni per ogni anno vissuto....e ne ho 47.....quindi.....ho ben 188 anni di questa vita biologica chiamata uomo che abita sul pianeta Terra.....e a mio modesto parere e ripeto ....secondo la mia opinione ....e la mia esperienza di 188 anni.....visto il corso e ricorso storico......visto che i ricchi diventano sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri......visto che in TERNA...POSTE ITALIANE.....FINMECCANICA...FIOM...AEDES.....ENEL....E WIND...E TANTE ALTRE.....aumentano il numero di dirigenti....e vengono tagliati gli operai e gli ultimi......visto un insieme di cose....e anche studiando.....le analisi...e secondo le statistiche maCROECONOMICHE........credo e sono convinto......questa valutazione sia un'altra INCULATA........
Registrato
jobel
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2396


« Risposta #2 inserito:: Marzo 28, 2017, 17:35:56 »

gianni lascia che io ti parli dalla mia esperienza di 188 anni....
...
anche io ho fatto il corso "capacita' nel sistema di valutazione delle prestazioni"......sono solo parole.....sono solo parole......sono solo parole....come cita la canzone.....
..
.
alla fine siccome io durante i miei 188 anni anni ho fatto anche consulenza e sono stato anche psicologo con un mio studio personale.......ti posso dire che e' una coercizione psicologica...affinche' il postino....che gia' non ce la fa a fare il lavoro che deve fare.....si adoperi per aprirsi...aprire la propria mente...e fare di tutto di più per sacrificarsi per far arricchire i dirigenti di poste italiane....
....
la realta' e te la dico anche parlando in nome di Gesu' Cristo che io rappresento....come mandato...e' che il postino deve portare le lettere e le raccomandate...punto.....tutto il resto e' paglia.....
Registrato
Voltoumano
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 886


« Risposta #3 inserito:: Marzo 28, 2017, 17:38:32 »

Tutte le aziende utilizzano il sistema di valutazione dei dipendenti, quadri e dirigenti.
Registrato
jobel
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2396


« Risposta #4 inserito:: Marzo 28, 2017, 18:09:02 »

la valutazione e' un conto....
...
ma porre degli obiettivi ai portalettere impossibili.....e poi valutarli su quelli.......oppure dare una valutazione positiva solo se loro collaborano a fare compiti che non devono e' un'ingiustizia e una coercizione psicologica......
Registrato
fabio86
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 176


« Risposta #5 inserito:: Marzo 28, 2017, 18:19:55 »

a proposito, la direttrice mi ha detto che mi sarebbe arrivata una mail aziendale con un link per confermare la mia valutazione, se non ho capito male

la mail effettivamente è arrivata, ma cliccando sul link mi si apre una pagina che dice 'pagina non trovata', o qualcosa del genere, ho provato con internet explorer, google chrome e con mozilla....non che mi interessi piu di tanto, sono solo curiosi di capire come mai spesso i link di questo tipo che mi vengono dati non funzionano o sono inaccessibili
Registrato
Sciatt
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 422



« Risposta #6 inserito:: Marzo 28, 2017, 19:20:05 »

La valutazione è uno strumento di pressione. Funziona bene con le menti deboli e condizionabili. E con i leccaculo.
In posta abbondano entrambe le categorie.
Fa bene l'azienda a dare le pagelline e a tenere nella giusta tensione pecore e lecchini.
Registrato

"... E la mia giustizia calerà sopra di loro con grandissima vendetta e furiosissimo sdegno su coloro che si proveranno ad ammorbare e infine a distruggere i miei fratelli..." (Jules Winnfield)
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #7 inserito:: Marzo 29, 2017, 03:59:50 »

mmm, ce ne fosse uno che mi risponde come si deve. ho detto: oltre le parole, cioè IN PRATICA.

ps: job in posta non esistono solo i postini. non lo hai ancora capito dopo 188 anni?
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
Voltoumano
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 886


« Risposta #8 inserito:: Marzo 29, 2017, 06:32:16 »

mmm, ce ne fosse uno che mi risponde come si deve. ho detto: oltre le parole, cioè IN PRATICA.

ps: job in posta non esistono solo i postini. non lo hai ancora capito dopo 188 anni?


Gianni, non ha visto in elearning la pillola informativa IL SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI 2017.?
È disponibile dal 9 marzo al 10 aprile.
Li troverà la risposta.
Saluti
Registrato
Menelao1
Utente non iscritto
« Risposta #9 inserito:: Marzo 29, 2017, 09:53:08 »

Ciao Gianni, la valutazione è presente in tutte le aziende serie, per fortuna. Chi la definisce strumento di pressione è probabilmente uno dei rimasugli statali. A cosa è servita a me? Innanzitutto a trovare dei momenti one to one coi miei capi per parlare solo di me e del mio lavoro. Per portarmi a casa suggerimenti e pungoli che mi hanno aiutato a crescere. A fare si che, come l'anno scorso in cui ebbi una valutazione media e, a mio avviso, immeritata, a tirare fuori le palle, ribaltarla quest'anno e crescere ulteriormente sia come persona che come professionista. Per me è un momento di confronto fondamentale che aspetto tutti gli anni. Chi ha la pretesa di poterne fare a meno, buttando sempre in mezzo leccaculismo o roba simile, è perché considera il lavoro solo come negatività. O perché non è riuscito a fare quello che voleva e cerca qualche alibi.
Registrato
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #10 inserito:: Marzo 29, 2017, 16:20:10 »

Gianni, non ha visto in elearning la pillola informativa IL SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI 2017.?
È disponibile dal 9 marzo al 10 aprile.
Li troverà la risposta.
Saluti

cerrrrto che l'ho vista e non sono una, ce ne sono due, ma quelle sono le parole che da 35 anni sento dire, sento raccontare.
io chiedevo se ora, dopo aver letto, ascoltato, recepito la valutazione, in pratica, la mia quotidianetà in cosa cambierà?

mi spiego meglio: già l'anno scorso è stato fatto questo stesso percorso e per me, e sottolineo per me, NON è CAMBIATO NULLA,  anzi, potrei quasi dire che la situazione è quasi peggiorata.

Menelao. ciao, leggo sempre volentieri i tuoi interventi e sinceramente vorrei che quello che dici fosse una realtà. forse sono presuntuoso, anzi, quasi sicuramente lo sono visto che i miei colleghi me lo dicono soventemente, ma non ho bisogno di pungoli o di incoraggiamenti. il mio modo di vivere l'azienda non cambierà certamente in seguito ad un colloqui con un direttore. io cerco sempre di dare il meglio che posso, a prescindere. ci tengo a dirlo perché questo è il mio modo di vivere

è vero che siamo tutti uguali, a parole. con i fatti però meritocrazia ne ho vista poca. di una cosa sono certo, che tu sei buono o il peggio lo stipendio è lo stesso. forse mi sbaglio ma chi ha una valutazione scarsa dovrebbe avere un ritorno scarso e viceversa. cosa che in pratica non succede.

e allora resta la mia domanda: sapere che hai una valutazione di un certo tipo a che serve se non cambia nulla?

ovviamente ci sarà pure, come dici tu, qualcuno a cui serve sapere se puoi o non puoi migliorare, cosa sempre possibile. il punto è che a chi non importa nulla di farlo.................



Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
jobel
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2396


« Risposta #11 inserito:: Marzo 29, 2017, 16:20:45 »

La valutazione è uno strumento di pressione. Funziona bene con le menti deboli e condizionabili. E con i leccaculo.
In posta abbondano entrambe le categorie.
Fa bene l'azienda a dare le pagelline e a tenere nella giusta tensione pecore e lecchini.

come nella frase finale del film SEVEN.....dove si dice....il mondo e' un buon posto e vale la pena di lottare per lui.....condivido solo la prima parte...
...
anche nella tua frase condivido solo la prima parte.....cioe' la valutazione e' uno strumento di pressione e funziona bene con le menti deboli.....ma non condivido il fatto che l'azienda tenca nella tensione pecore e lecchini perche' anche se mi fanno schifo.....sono comunque esseri umani........
Registrato
jobel
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2396


« Risposta #12 inserito:: Marzo 29, 2017, 16:39:34 »

volevo fare una precisazione....xche' troppo superficiale era il pensiero....sono andato a leggere e studiare meglio.....in sostanza e' cosi'....
..
Ernest Hemingway una volta ha scritto   ......"il mondo e' un bel posto, e vale la pena di lottare per esso"......ecco......condivido la seconda parte......punto.......gianni e menelao....vi consiglio per il vostro essere...per la vostra intelligenza e per la vostra cultura....e perche' vi voglio bene.....di guardare il film SEVEN....e di rifletterci anche giorni dopo che l'avete visto....magari in campagna.....in un eremo....in un posto dove potete stare tranquilli a riflettere....
...
e soprattutto non fate ridere....oppure suscitare ilarita'....davanti al popolo dei postini che si fa il culo ogni giorno e muore in strada e con gli abbinamenti.....non dite quelle eresie sulla valutazione.....e sul percorso di crescita ...che fate ridere....oppure pieta''.....che e' peggio.......
« Ultima modifica: Marzo 29, 2017, 16:42:28 da jobel » Registrato
Voltoumano
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 886


« Risposta #13 inserito:: Marzo 29, 2017, 16:48:24 »

Gianni, il sistema di valutazione dovrebbe permettere a lei e al direttore di valutare la capacità, la conoscenza e gli obiettivi personali. Tutto ciò al fine di migliorare la performance. All'azienda interessa per motivare i dipendenti ai fini del raggiungimento dell'obiettivo aziendale.
In teoria.
Registrato
pingus
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 897



« Risposta #14 inserito:: Marzo 29, 2017, 17:21:49 »

Per la maggior parte degli impiegati che hanno quasi 60 anni e si avvicinano ai 40 di servizio, c'è ancora margine di miglioramento?

L'azienda dovrebbe puntare più sui giovani, che cercare il margine di miglioramento di un 60enne.......consiglio personale
« Ultima modifica: Marzo 29, 2017, 17:58:16 da pingus » Registrato
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #15 inserito:: Marzo 29, 2017, 18:06:38 »

Gianni, il sistema di valutazione dovrebbe permettere a lei e al direttore di valutare la capacità, la conoscenza e gli obiettivi personali. Tutto ciò al fine di migliorare la performance. All'azienda interessa per motivare i dipendenti ai fini del raggiungimento dell'obiettivo aziendale.
In teoria.

voltoumano, ti ripeto, queste sono le parole.ma i fatti? c'è una frase che mi frulla per la testa. me la disse un dirigente qualche anno fa: mi disse: caro "gianni il vecchio", questi abbiamo e questi ci teniamo. riferita ad un certo tipo di postale in forza all'azienda.

ora, tu sapresti tradurmela? sapresti spiegarmela? e secondo te una valutazione scarsa che effetti potrebbe avere su queste persone?
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
Voltoumano
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 886


« Risposta #16 inserito:: Marzo 29, 2017, 18:26:33 »

Gianni, sono un dipendente e non un dirigente. La mia opinione? Non ci saranno giudizi scarsi, né eccellenti. Anche i valutatori verranno valutati a loro volta, perciò non si sbilanceranno troppo.
Quel vecchio dirigente non aveva torto.
Registrato
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #17 inserito:: Marzo 29, 2017, 20:54:30 »

Gianni, sono un dipendente e non un dirigente. La mia opinione? Non ci saranno giudizi scarsi, né eccellenti. Anche i valutatori verranno valutati a loro volta, perciò non si sbilanceranno troppo.
Quel vecchio dirigente non aveva torto.

non era vecchio, ma hai ragione, pare che poi siamo tutti abili e arruolati,  ED E' QUESTO CHE MI FA INCAZZARE
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
Voltoumano
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 886


« Risposta #18 inserito:: Marzo 29, 2017, 20:58:31 »

Gianni, se ancora riesci ad incazzarti, non sei poi così vecchio.
Registrato
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #19 inserito:: Marzo 29, 2017, 21:01:46 »

vedi, prima di entrare in posta facevo case, cemento armato. in francia.

sono entrato come "manovale", 1000 franchi al mese; dopo un paio di mesi, riconosciuti i miei meriti mi hanno passato aiuto operaio, 1500 franchi al mese; l'operaio a cui davo una mano ne guadagnava 2000.

un giorno un pilastro non ha retto ed è venuto giu mentre lo riempivamo di cemento, l'armatura era stata fatta male, capita anche ai migliori carpentieri, ma a me, che guadagnavo 1500 fr non dissero nulla, a lui, che ne guadagnava 2000 li lisciarono il pelo. al manovale che aiutava noi non lo cagarono di striscio.

morale: ad ognuno il suo. non siamo tutti uguali, almeno in certe cose  non siamo tutti uguali. si chiam, credo, meritocrazia, sconosciuta in posta.
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
Voltoumano
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 886


« Risposta #20 inserito:: Marzo 29, 2017, 21:05:05 »

Condivido Gianni
Registrato
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #21 inserito:: Marzo 29, 2017, 21:05:38 »

Gianni, se ancora riesci ad incazzarti, non sei poi così vecchio.

fai tu, 62 anni e 35 di servizio. ma la  mia è una incazzatura tutta personale e nascosta, a parte qualche sfuriata qua e la ormai sono rassegnato e non combatto neppure più. tempo sprecato.

e ricordati: questi abbiamo e questi ci teniamo.
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
Voltoumano
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 886


« Risposta #22 inserito:: Marzo 29, 2017, 21:09:36 »

Ma gli anni non contano, se uno ancora si indigna è giovane, non rassegnato.
L'azienda sta cambiando, speriamo nelle nuove leve
Registrato
Angelo64
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 6653



« Risposta #23 inserito:: Marzo 29, 2017, 23:09:07 »

L'idea iniziale era buona in quanto era inteso come un momento di verifica e confronto, ma per esperienza personale ho visto che le valutazioni servono solo a giustificare gli ad personam e purtroppo non sempre meritevoli per le capacità professionali.
Ovviamente questa è la mia personale idea, ma ripeto essa è dettata da quanto ho visto in questi anni.
Registrato

la certezza è degli sciocchi, ma nel dubbio la precauzione è dei furbi
Post-ale
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 190


« Risposta #24 inserito:: Marzo 30, 2017, 18:11:43 »

Cosa ne penserà Caio della valutazione in Poste Italiane? Qualcuno gli dovrebbe fare ora questa domanda a microfoni spenti  Grin
« Ultima modifica: Marzo 30, 2017, 18:30:30 da Post-ale » Registrato

Prima di discutere con qualcuno occorre sapere e capire fino a che punto quella persona può comprendere le nostre parole
Georges Ivanovič Gurdjieff
Benito28
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1898



« Risposta #25 inserito:: Marzo 31, 2017, 16:52:43 »

Gianni, il sistema di valutazione dovrebbe permettere a lei e al direttore di valutare la capacità, la conoscenza e gli obiettivi personali. Tutto ciò al fine di migliorare la performance. All'azienda interessa per motivare i dipendenti ai fini del raggiungimento dell'obiettivo aziendale.
In teoria.

Mi sono sempre chiesto in che modo l'azienda potrebbe motivare davvero i suoi dipendenti...
Registrato

"Quando si suona della buona Musica la gente non ascolta e quando si suona della cattiva musica la gente non parla. Non parlo mai quando vi è Musica, se è buona. A chi ode cattiva musica incombe il dovere di soffocarla sotto la conversazione."
[Oscar Wilde]
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #26 inserito:: Marzo 31, 2017, 17:16:17 »

Mi sono sempre chiesto in che modo l'azienda potrebbe motivare davvero i suoi dipendenti...

beh, con due cose sostanzialmente, secondo me è ovvio: 1 - un buon stipendio; 2 - un po di pulizia tra i suoi dipendenti ( che sarebbe un buon motivo di apprezzamento da parte di molti.)
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
Benito28
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1898



« Risposta #27 inserito:: Marzo 31, 2017, 19:18:58 »

beh, con due cose sostanzialmente, secondo me è ovvio: 1 - un buon stipendio; 2 - un po di pulizia tra i suoi dipendenti ( che sarebbe un buon motivo di apprezzamento da parte di molti.)

Quello che per te o per me sarebbe ovvio, per l'azienda non sembra esserlo. Contrariamente a quanto proclama il nostro menelao con estrema fierezza.
Spesso mi chiedo se lavori in Posteitaliane o in qualche altra seria azienda Huh? Huh?
Registrato

"Quando si suona della buona Musica la gente non ascolta e quando si suona della cattiva musica la gente non parla. Non parlo mai quando vi è Musica, se è buona. A chi ode cattiva musica incombe il dovere di soffocarla sotto la conversazione."
[Oscar Wilde]
Voltoumano
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 886


« Risposta #28 inserito:: Marzo 31, 2017, 19:28:13 »

beh, con due cose sostanzialmente, secondo me è ovvio: 1 - un buon stipendio; 2 - un po di pulizia tra i suoi dipendenti ( che sarebbe un buon motivo di apprezzamento da parte di molti.)

Due buoni motivi!
Registrato
Voltoumano
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 886


« Risposta #29 inserito:: Marzo 31, 2017, 19:29:57 »

Quello che per te o per me sarebbe ovvio, per l'azienda non sembra esserlo. Contrariamente a quanto proclama il nostro menelao con estrema fierezza.
Spesso mi chiedo se lavori in Posteitaliane o in qualche altra seria azienda Huh? Huh?

Ci sono molte resistenze al cambiamento.
Difficile rinunciare a certe rendite di posizione!
Non che il nuovo sia tutto oro
Registrato
Pagine: [1] 2 3 4   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!