Mondoposte.it
Ottobre 28, 2020, 18:26:43 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1] 2 3 ... 7   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: Quei 15.000 con lo scivolo  (Letto 61475 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Morpheus
Utente non iscritto
« inserito:: Dicembre 16, 2017, 08:02:14 »

Salve a tutti
Cosa sapete su queste proposte di scivolo, saranno vantaggiose ? Quanti soldi daranno ?
Ci sono dei paletti ?
Grazie
Registrato
razor 82
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2725


Il primo sindacato in Poste Italiane


« Risposta #1 inserito:: Dicembre 16, 2017, 09:54:21 »

Io credo ci saranno 15000 paletti.
E ti lascio immaginare dove Wink
Registrato

Il leccaculismo è una pratica sempre molto diffusa, cui si dedica una folta schiera di sbavanti mezzecalzette; donnette e uomini inclini al baciastivali.

Costoro, privi di qualsiasi decente dote per emergere, si rifugiano in quella che è diventata una vera e propria disciplina di vita: la leccata
Se7ven
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1832



« Risposta #2 inserito:: Dicembre 16, 2017, 19:39:23 »

Salve a tutti
Cosa sapete su queste proposte di scivolo, saranno vantaggiose ? Quanti soldi daranno ?
Ci sono dei paletti ?
Grazie

E chi lo sa', a parte i Papponi di Roma e un pò di sindacalisti de panza .. Del fante vuole epurare, a lui piacciono le aziende 'dinamiche' e con tutti questi vecchioni ..
Io spero che si realizzi la voce che parla di circa 80000 in 5 anni, altro che 15000...
Registrato

" Siamo ancora in tempo per convertirci e riparare i peccati del mondo, perché, come disse profeticamente una veggente di Kibeho, dopo sarà troppo tardi. Ma nessuno potrà dire di non essere stato avvertito" .
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #3 inserito:: Dicembre 18, 2017, 18:56:26 »

E chi lo sa', a parte i Papponi di Roma e un pò di sindacalisti de panza .. Del fante vuole epurare, a lui piacciono le aziende 'dinamiche' e con tutti questi vecchioni ..
Io spero che si realizzi la voce che parla di circa 80000 in 5 anni, altro che 15000...

15000*5=75000
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
yin yang
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 95


« Risposta #4 inserito:: Dicembre 18, 2017, 20:04:00 »

E chi lo sa', a parte i Papponi di Roma e un pò di sindacalisti de panza .. Del fante vuole epurare, a lui piacciono le aziende 'dinamiche' e con tutti questi vecchioni ..
Io spero che si realizzi la voce che parla di circa 80000 in 5 anni, altro che 15000...
ma da quale barzelletta e stata presa questa voce?
tu speri 80000 mila e secondo te come farebbero le poste a mandare via tutte queste persone, giusto cedendo il ramo d?azienda a qualche cinese.
io spero che ci sia sempre la possibilità dell?esodo incentivato.
 
Registrato
ataru
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 2109



« Risposta #5 inserito:: Dicembre 18, 2017, 22:31:06 »

Poste Italiane: creiamo pacchi, ve li spediamo (dietro), ve li ricicliamo. O tutt'al più, ve li cediamo.
Registrato

Non fare agli altri ciò che non vorresti che fosse fatto a te stesso.
Morpheus
Utente non iscritto
« Risposta #6 inserito:: Dicembre 19, 2017, 07:58:36 »

15000*5=75000

15.000 in tre anni
Registrato
Se7ven
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1832



« Risposta #7 inserito:: Dicembre 19, 2017, 12:58:07 »

Staremo a vedere , chi fa pacchi, chi li ricicla, chi li vende, e chi non capisce na' mazza..
« Ultima modifica: Dicembre 19, 2017, 12:58:49 da Se7ven » Registrato

" Siamo ancora in tempo per convertirci e riparare i peccati del mondo, perché, come disse profeticamente una veggente di Kibeho, dopo sarà troppo tardi. Ma nessuno potrà dire di non essere stato avvertito" .
albus
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 279


« Risposta #8 inserito:: Gennaio 08, 2018, 12:29:06 »

Salve a tutti
Cosa sapete su queste proposte di scivolo, saranno vantaggiose ? Quanti soldi daranno ?
Ci sono dei paletti ?
Grazie

di seguito un link al documento sindacale congiunto relativo all'accordo sullo "sviluppo occupazionale" (come viene chiamato):

http://www.uilpostverona.it/2017/171130_accordo_sviluppo_occupazionale_poste.pdf

nel documento viene detto che le parti si impegnano a sottoscrivere un ulteriore accordo, entro il 31/01/18, nel quale saranno definiti i criteri con i quali sarà individuato il personale interessato e le relative modalità applicative
Registrato
albus
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 279


« Risposta #9 inserito:: Gennaio 11, 2018, 12:37:44 »

di seguito un link al documento sindacale congiunto relativo all'accordo sullo "sviluppo occupazionale" (come viene chiamato):

http://www.uilpostverona.it/2017/171130_accordo_sviluppo_occupazionale_poste.pdf

nel documento viene detto che le parti si impegnano a sottoscrivere un ulteriore accordo, entro il 31/01/18, nel quale saranno definiti i criteri con i quali sarà individuato il personale interessato e le relative modalità applicative

una comunicazione aziendale del 19 dicembre scorso ( http://www.ilpostale.it/Piano-esodi-volontari-2017_2019.pdf ) annuncia l'avvio del piano esodi 2018-2019 che interesserà 4000 lavoratori
Registrato
Alespam1900
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5


« Risposta #10 inserito:: Gennaio 11, 2018, 12:45:17 »

Scivolo presume che si paghino i contributi, i 15000 (in tre anni a partire da gennaio) sono esodi incentivati quindi licenziamenti volontari e accordi tombali con l'azienda che tratta direttamente col dipendente che intende risolvere il suo rapporto di lavoro.
Chiaramente interesseranno le figure professionali a ridosso delle effettive finestre di pensione.
Difficile rispondere sulla qualità dell'accordi in quanto è una trattativa unilaterale dell'azienda che tratta individualmente col dipendente (cosa diversa dallo scivolo che è concordato con le parti sociali).
Registrato
albus
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 279


« Risposta #11 inserito:: Gennaio 11, 2018, 15:21:15 »

Scivolo presume che si paghino i contributi, i 15000 (in tre anni a partire da gennaio) sono esodi incentivati quindi licenziamenti volontari e accordi tombali con l'azienda che tratta direttamente col dipendente che intende risolvere il suo rapporto di lavoro.
Chiaramente interesseranno le figure professionali a ridosso delle effettive finestre di pensione.
Difficile rispondere sulla qualità dell'accordi in quanto è una trattativa unilaterale dell'azienda che tratta individualmente col dipendente (cosa diversa dallo scivolo che è concordato con le parti sociali).

e infatti azienda/parti sociali nei documenti ufficiali (vedi link post precedente) parlano di "piano occupazionale" ed "esodo volontario"; nel pacchetto di incentivazione all'uscita, che viene trattato individualmente, sono da intendersi compresi anche le risorse economiche con cui il lavoratore che accetta l'accordo si dovrebbe pagare i contributi volontari fino alla finestra utile per la pensione.
Registrato
yin yang
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 95


« Risposta #12 inserito:: Gennaio 11, 2018, 18:15:21 »

e infatti azienda/parti sociali nei documenti ufficiali (vedi link post precedente) parlano di "piano occupazionale" ed "esodo volontario"; nel pacchetto di incentivazione all'uscita, che viene trattato individualmente, sono da intendersi compresi anche le risorse economiche con cui il lavoratore che accetta l'accordo si dovrebbe pagare i contributi volontari fino alla finestra utile per la pensione.
visto che la politica obbliga a lavorare i poveri vecchietti anche con il bastone, ben vengano gli accordi aziendali per poter scegliere
se andare via, dico scegliere perché nessuno ti sta puntando la pistola e di questo ringrazio pubblicamente le nostre poste che danno questa possibilità
Registrato
albus
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 279


« Risposta #13 inserito:: Gennaio 12, 2018, 10:12:33 »

visto che la politica obbliga a lavorare i poveri vecchietti anche con il bastone, ben vengano gli accordi aziendali per poter scegliere
se andare via, dico scegliere perché nessuno ti sta puntando la pistola e di questo ringrazio pubblicamente le nostre poste che danno questa possibilità


assolutamente d'accordo: se l'esodo è volontario, come si evincerebbe dai comunicati, e non "spintaneo", ben vengano gli accordi che permettono a coloro che hanno tanti anni di servizio alle spalle di andare a riposo prima, favorendo anche il ricambio generazionale.
L'importante è che siano chiare le condizioni economiche del pacchetto di incentivazione che deve consentire a ciascuno di arrivare dignitosamente alla pensione senza tralasciare le ricadute previdenziali (...nella speranza che non si verifichino più casi di "esodati alla Fornero")
« Ultima modifica: Gennaio 12, 2018, 10:12:59 da albus » Registrato
Alespam1900
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5


« Risposta #14 inserito:: Gennaio 12, 2018, 19:18:02 »

L'accordo al lato del rinnovo del CCNL, inteso come Politiche attive parla di tre casistiche di rapporti di lavoro da considerare nelle 6000 unità in ingresso in tre anni a lato dei 15000 esodi incentivati: passaggi da par time a full time per chi è già in pianta aziendale, apprendistati per Mercati Privati e stabilizzazioni di Ctd in PCL (questi legati alla mobilità nazionale dei Ptl che aspettano trasferimenti da regioni a regioni).
I testi tecnici su come si faranno le selezioni non ci sono ancora e non è detto che non si parli anche di stabilizzazioni par time in Pcl.
L accordo prevede un recupero di personale stabilizzato a tempo indeterminato anche per eventuali uscite incentivate oltre i 15000 previsti, in una porzione di recupero al 40%.
Gli esodati della Fornero sono persone che hanno risolto un rapporto di lavoro accordandosi con cifre che coprivano lo scoperto fino alla finestra pensionistica, una volta firmato il tombale la ex ministra spostò suddetta finestra in avanti lasciandoli scoperti.
Registrato
albus
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 279


« Risposta #15 inserito:: Gennaio 16, 2018, 08:30:22 »

...
Gli esodati della Fornero sono persone che hanno risolto un rapporto di lavoro accordandosi con cifre che coprivano lo scoperto fino alla finestra pensionistica, una volta firmato il tombale la ex ministra spostò suddetta finestra in avanti lasciandoli scoperti.

..appunto a quello mi riferivo...puoi fare il miglior accordo possibile con il datore di lavoro, ma non hai la certezze che non vengano poi cambiate le condizioni su cui si è ragionato in fase di accordo..ahimè :-(
Registrato
Morpheus
Utente non iscritto
« Risposta #16 inserito:: Gennaio 23, 2018, 08:41:50 »

L'accordo al lato del rinnovo del CCNL, inteso come Politiche attive parla di tre casistiche di rapporti di lavoro da considerare nelle 6000 unità in ingresso in tre anni a lato dei 15000 esodi incentivati: passaggi da par time a full time per chi è già in pianta aziendale, apprendistati per Mercati Privati e stabilizzazioni di Ctd in PCL (questi legati alla mobilità nazionale dei Ptl che aspettano trasferimenti da regioni a regioni).
I testi tecnici su come si faranno le selezioni non ci sono ancora e non è detto che non si parli anche di stabilizzazioni par time in Pcl.
L accordo prevede un recupero di personale stabilizzato a tempo indeterminato anche per eventuali uscite incentivate oltre i 15000 previsti, in una porzione di recupero al 40%.
Gli esodati della Fornero sono persone che hanno risolto un rapporto di lavoro accordandosi con cifre che coprivano lo scoperto fino alla finestra pensionistica, una volta firmato il tombale la ex ministra spostò suddetta finestra in avanti lasciandoli scoperti.


Pero' scusate, Poste ti propone l'incentivo benissimo, ipotizziamo che ti dia 75/80.000 euro pulite, che ci fai ? O te li tieni o li versi all'Inps come contributi mancanti all'anno della pensione.
Se te li tieni e ci campi (ammesso che ti bastino per gli anni che ti mancano) poi di pensione prendi una stronz...se li versi all'Inps poi come campi negli anni che ti mancano ? Ti cerchi un lavoro, a questo punto cosa ti licenzi a fare ?
Cosi come e' messa questa cosa per me e' utile solo a chi manca pochissimo alla pensione 1 o 2 anni max.
Si parla di incentivo per 7 anni mancanti.
Poste ti propone l'incentivo bene, lo versi all'Inps regolarizzi i contributi mancanti fino alla pensione (magari con una piccola aggiunta) Inps dopo 1 o 2 mesi ti eroga la pensione senza apettare gli anni che ti mancavano in origine, allora la cosa funziona e puoi dire con serenita'......vado in pensione.
Lo faranno mai ?



« Ultima modifica: Gennaio 23, 2018, 08:44:18 da Morpheus » Registrato
albus
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 279


« Risposta #17 inserito:: Gennaio 23, 2018, 10:26:32 »

Pero' scusate, Poste ti propone l'incentivo benissimo, ipotizziamo che ti dia 75/80.000 euro pulite, che ci fai ? O te li tieni o li versi all'Inps come contributi mancanti all'anno della pensione.
Se te li tieni e ci campi (ammesso che ti bastino per gli anni che ti mancano) poi di pensione prendi una stronz...se li versi all'Inps poi come campi negli anni che ti mancano ? Ti cerchi un lavoro, a questo punto cosa ti licenzi a fare ?
Cosi come e' messa questa cosa per me e' utile solo a chi manca pochissimo alla pensione 1 o 2 anni max.
Si parla di incentivo per 7 anni mancanti.
Poste ti propone l'incentivo bene, lo versi all'Inps regolarizzi i contributi mancanti fino alla pensione (magari con una piccola aggiunta) Inps dopo 1 o 2 mesi ti eroga la pensione senza apettare gli anni che ti mancavano in origine, allora la cosa funziona e puoi dire con serenita'......vado in pensione.
Lo faranno mai ?

...mi sembra che ti sia dato tutte le risposte :-)
non vorrei essere pessimista , ma a mio modo di vedere, tranne che per il personale dirigente, per il quale l'azienda mi sembra che offra un trattamento con un "occhio di riguardo", gli accordi tra dipendenti in esodo incentivato e l'azienda non favoriscano certo i primi

Registrato
Se7ven
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1832



« Risposta #18 inserito:: Gennaio 23, 2018, 10:33:54 »

Pero' scusate, Poste ti propone l'incentivo benissimo, ipotizziamo che ti dia 75/80.000 euro pulite, che ci fai ? O te li tieni o li versi all'Inps come contributi mancanti all'anno della pensione.
Se te li tieni e ci campi (ammesso che ti bastino per gli anni che ti mancano) poi di pensione prendi una stronz...se li versi all'Inps poi come campi negli anni che ti mancano ? Ti cerchi un lavoro, a questo punto cosa ti licenzi a fare ?
Cosi come e' messa questa cosa per me e' utile solo a chi manca pochissimo alla pensione 1 o 2 anni max.
Si parla di incentivo per 7 anni mancanti.
Poste ti propone l'incentivo bene, lo versi all'Inps regolarizzi i contributi mancanti fino alla pensione (magari con una piccola aggiunta) Inps dopo 1 o 2 mesi ti eroga la pensione senza apettare gli anni che ti mancavano in origine, allora la cosa funziona e puoi dire con serenita'......vado in pensione.
Lo faranno mai ?




Ben detto..
Registrato

" Siamo ancora in tempo per convertirci e riparare i peccati del mondo, perché, come disse profeticamente una veggente di Kibeho, dopo sarà troppo tardi. Ma nessuno potrà dire di non essere stato avvertito" .
REBI_P@LIBERO.IT
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1154


« Risposta #19 inserito:: Gennaio 23, 2018, 12:15:03 »

Scusate ma qui c'e' un po' di confusione, proprio voi parlate di importi "puliti" ed allora bisogna fare una puntualizzazione. E' chiaro che i soldi "puliti" sono depurati dei contributi e dell'irpef, chi percepisce la quota di esodo ha l'obbligo di effettuare il versamento del modello F24 dove verranno versati i contributi e la quota Irpef, pertanto la parte previdenziale con viene "cristalizzata" ma continua ad essere incrementata dal versamento del dipendente che di fatto resta ancora tale. Al momento della cessazione del rapporto di lavoro verrà corrisposto il TFR e dopo due mesi si percepirà la pensione effettiva,dopo due anni il TFS, chiaramente più sono gli anni che mancano a maturare la pensione piu' alto è il rischio di rimanere vittime di modifiche pensionistiche ovvero di diventare "esodati", da valutazioni fatte con altri colleghi credo che la convenienza all'esodo riguardi tutti coloro cui mancano al massimo 2/3 anni al pensionamento.
Registrato
albus
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 279


« Risposta #20 inserito:: Gennaio 23, 2018, 13:28:54 »

... chi percepisce la quota di esodo ha l'obbligo di effettuare il versamento del modello F24 dove verranno versati i contributi e la quota Irpef....

perchè dici che è un obbligo?
Pensavo si trattasse di un accordo tra azienda e dipendente che corrisponde a quest'ultimo una certa cifra in cambio delle sue dimissioni spontanee (con rinuncia a qualsiasi rivalsa)
e che il versamento dei contributi da parte del dipendente che accetta l'accordo avvenisse in forma di contributo volontario al fine di maturare determinati requisiti pensionistici.
Registrato
matisse
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Sesso: Femmina
Messaggi: 90



« Risposta #21 inserito:: Gennaio 23, 2018, 14:46:38 »

anche io ritengo sia una buona soluzione per coloro che sono a 2 max 3 anni dalla pensione. ben inteso non ti regalano nulla nel senso che generalmente di versano un tot con i quali devi pagare i contributi e il resto per andare avanti fino alla pensione. esempio per un B con data pensione settembre 2020 ,al netto dell'irpef ti restano 79000 tolti i contributi il residuo è pari 1350 euro (calcolando 13 mensilità).
Registrato
Voltoumano
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 951


« Risposta #22 inserito:: Gennaio 23, 2018, 15:13:50 »

79000 al netto dell'IRPEF per quanti anni? Mi sembrano tanti.
Registrato
albus
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 279


« Risposta #23 inserito:: Gennaio 23, 2018, 15:21:22 »

anche io ritengo sia una buona soluzione per coloro che sono a 2 max 3 anni dalla pensione. ben inteso non ti regalano nulla nel senso che generalmente di versano un tot con i quali devi pagare i contributi e il resto per andare avanti fino alla pensione. esempio per un B con data pensione settembre 2020 ,al netto dell'irpef ti restano 79000 tolti i contributi il residuo è pari 1350 euro (calcolando 13 mensilità).


riesci a dirci qual'è la cifra iniziale lorda da cui poi si arriva ad un netto di 79000? il calcolo dei 1350 netti mensili per 13 mensilità è su due o tre anni?
Registrato
brunch
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1034


« Risposta #24 inserito:: Gennaio 23, 2018, 16:28:08 »

Non regalano? Prendi lo stipendio intero a stare a casa
Registrato
yin yang
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 95


« Risposta #25 inserito:: Gennaio 23, 2018, 17:41:49 »

riesci a dirci qual'è la cifra iniziale lorda da cui poi si arriva ad un netto di 79000? il calcolo dei 1350 netti mensili per 13 mensilità è su due o tre anni?
dalla cifra lorda che ti offrono, si toglie il 23 per cento, cmq parlando con amici che sono già andati via, te li danno già puliti, poi devi ogni 3 mesi pagare i contributi all'Inps circa 850 euro al mese da pagare con bollettini ogni tre mesi quello che rimane lo dividi per 12 mensilità ed esce la cifra che prenderesti ogni mese, anche se tu i soldi li hai tutti insieme e devi gestirli per gli anni che rimangono alla pensione più naturalmente la liquidazione ma solo quella dal 98 in poi, quella prima la prendi dopo circa 2 anni visto che eravamo statali.
Registrato
REBI_P@LIBERO.IT
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1154


« Risposta #26 inserito:: Gennaio 23, 2018, 18:01:23 »

Dalla mia esperienza  diretta, per i colleghi che se ne sono andati da poco, un livello B percepisce al massimo 95000 euro lordi, direttive aziendali.
Registrato
D_Mirko
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 79


« Risposta #27 inserito:: Gennaio 23, 2018, 18:09:37 »

il sindacato mi ha detto che per i portalettere con 2-3 anni di anticipo in uscita, sono previsti circa 70-80K lordi
mi ha anche detto che una persona in uscita con 5 anni di anticipo è riuscita ad ottenere circa 100K lordi

confermate queste cifre o avete altre notizie?
Registrato
Se7ven
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1832



« Risposta #28 inserito:: Gennaio 23, 2018, 18:32:53 »

il sindacato mi ha detto che per i portalettere con 2-3 anni di anticipo in uscita, sono previsti circa 70-80K lordi
mi ha anche detto che una persona in uscita con 5 anni di anticipo è riuscita ad ottenere circa 100K lordi

confermate queste cifre o avete altre notizie?

5 anni ?  Pifferi.. Questa si che è una bella notiziona..
Bisogna che vada al sindacato..
Registrato

" Siamo ancora in tempo per convertirci e riparare i peccati del mondo, perché, come disse profeticamente una veggente di Kibeho, dopo sarà troppo tardi. Ma nessuno potrà dire di non essere stato avvertito" .
D_Mirko
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 79


« Risposta #29 inserito:: Gennaio 23, 2018, 18:46:00 »

se non è cambiato rispetto agli anni precedenti, l'accordo precedente prevedeva che si poteva accedere a questo incentivo fino ad un massimo di 60 mesi mancanti
« Ultima modifica: Gennaio 23, 2018, 18:59:15 da D_Mirko » Registrato
Pagine: [1] 2 3 ... 7   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!