Mondoposte.it
Febbraio 25, 2020, 19:22:25 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: 1 [2] 3 4 ... 7   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: Quei 15.000 con lo scivolo  (Letto 53282 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
yin yang
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 95


« Risposta #30 inserito:: Gennaio 23, 2018, 19:04:31 »

5 anni ?  Pifferi.. Questa si che è una bella notiziona..
Bisogna che vada al sindacato..
5 anni solo di contributi sono circa 50.000 euro rimangono circa a essere buoni 30.000 netti per i 60 mesi, sono 500 euro al mese, ti sembra possibile?
a me no.
Registrato
D_Mirko
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 79


« Risposta #31 inserito:: Gennaio 23, 2018, 20:08:14 »

a questa persona non interessavano i contributi, si è preso il malloppo ed ha voluto cambiare vita, non so in quale paese del centro America sia andato.

Comunque il massimo che abbia mai sentito è stato 100K, di più non danno e secondo me devi anche essere fortunato se li riesci ad ottenere.
« Ultima modifica: Gennaio 23, 2018, 20:08:57 da D_Mirko » Registrato
albus
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 279


« Risposta #32 inserito:: Gennaio 23, 2018, 20:57:57 »

Riassumendo, se ho capito, l'azienda nella cifra che offre prevede una parte a copertura degli eventuali contributi previdenziali da versare volontariamente per il raggiungimento dei requisiti contributivi pensionistici più una parte assimilabile ad una retribuzione in forma ridotta ( cioè non equivalente alla retribuzione ordinaria) a copertura del periodo di esodo .
Registrato
albus
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 279


« Risposta #33 inserito:: Gennaio 24, 2018, 09:57:22 »

considerando solo i valori stipendiali di base correnti per un livello B: ca. 21.494 /anno (min. tab. = ca. 15.196; ind. cont. = 6.298)
il contributo volontario da versare complessivamene in un anno,considerando l'aliquota di finanziamento valida per il 2017: 33%,
sarebbe pari a ca. 7093/anno (21.494*0,33; il calcolo preciso sarebbe sulla retribuzione settimanale imponibile percepita nell'anno di contribuzione precedente);
operativamente il versamento all'INPS dovrebbe essere con cadenza trimestrale e dovrebbe essere completamente deducibile ai fini fiscali.
Registrato
albus
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 279


« Risposta #34 inserito:: Gennaio 24, 2018, 11:29:55 »

se non è cambiato rispetto agli anni precedenti, l'accordo precedente prevedeva che si poteva accedere a questo incentivo fino ad un massimo di 60 mesi mancanti

dovrebbe essere così! infatti, 60 mesi sono la finestra temporale massima specificata per i destinatari di prestazioni straordinarie del Fondo Solidarietà Poste (Circolare INPS  n. 95 del 13/05/2015)
Registrato
Se7ven
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1818



« Risposta #35 inserito:: Gennaio 24, 2018, 13:47:33 »

a questa persona non interessavano i contributi, si è preso il malloppo ed ha voluto cambiare vita, non so in quale paese del centro America sia andato.

Comunque il massimo che abbia mai sentito è stato 100K, di più non danno e secondo me devi anche essere fortunato se li riesci ad ottenere.

Ne conosco anch'io qualcuno..  ( un amico postino) Uno a cui non interessavano i contributi. Infatti se' preso il centone ( cosi lui mi dice e non ne dubito) e ora non lavora proprio.. Ma ha casa sua e aspetta la pensione tra dieci anni che mi dice dovrebbe essere sui 700 e rotti.. Sua moglie lavora , non ha figli, quindi che casio gli frega..?
Poi ne conosco un altra ( anche lei postina) che si è semplicemente rotta le scatole di lavorare e si è licenziata su commissione.. Ha preso mi dice, sui 90.000 mila ( e non ne dubito proprio) e dovrà aspettare dieci anni per beccare la 'pensioncina'..
Ma suo marito lavora e la casa è sua..

Ragazzi, bisogna si fare i conti bene, ma bisogna anche che ognuno sia libero di fare le sue scelte senza critiche..
A me mancano 5 anni e rotti, ma non ho problemi.. la casa e' mia , la moglie pensionata da 3 mesi, i figli studiano ancora ma hanno gia' il loro appartamento intestato e soldi sui libretti..

Ma mi sai a dire a me, chi cazzo me lo fa fare a dovermi leggere 40 coi tutte le mattine sui conti correnti impresa a quasi 60 anni ?...?
« Ultima modifica: Gennaio 24, 2018, 13:50:02 da Se7ven » Registrato

" Siamo ancora in tempo per convertirci e riparare i peccati del mondo, perché, come disse profeticamente una veggente di Kibeho, dopo sarà troppo tardi. Ma nessuno potrà dire di non essere stato avvertito" .
Se7ven
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1818



« Risposta #36 inserito:: Gennaio 24, 2018, 13:49:18 »

Riassumendo, se ho capito, l'azienda nella cifra che offre prevede una parte a copertura degli eventuali contributi previdenziali da versare volontariamente per il raggiungimento dei requisiti contributivi pensionistici più una parte assimilabile ad una retribuzione in forma ridotta ( cioè non equivalente alla retribuzione ordinaria) a copertura del periodo di esodo .

Una domanda stupidina.. E se uno quei soldi destinati ai 'contributi' invece di versarli al Buco Inps, se li spende in un Motoscafo d'altura?  E' perseguibile.. ?   Grin
Registrato

" Siamo ancora in tempo per convertirci e riparare i peccati del mondo, perché, come disse profeticamente una veggente di Kibeho, dopo sarà troppo tardi. Ma nessuno potrà dire di non essere stato avvertito" .
Se7ven
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1818



« Risposta #37 inserito:: Gennaio 24, 2018, 13:51:28 »

Una domanda stupidina.. E se uno quei soldi destinati ai 'contributi' invece di versarli al Buco Inps, se li spende in un Motoscafo d'altura?  E' perseguibile.. ?   Grin

Io credo di nò ...    Huh?
Registrato

" Siamo ancora in tempo per convertirci e riparare i peccati del mondo, perché, come disse profeticamente una veggente di Kibeho, dopo sarà troppo tardi. Ma nessuno potrà dire di non essere stato avvertito" .
albus
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 279


« Risposta #38 inserito:: Gennaio 24, 2018, 15:25:19 »

Io credo di nò ...    Huh?

anchio penso di no... essendo una contribuzione volontaria demandata al dipendente.

A questo proposito leggendo il documento INPS che illustra il Fondo Solidarietà Poste (Circolare n. 95 13/05/2015), che da quello che ho capito eroga gli assegni straordinari legati agli esodi, ho visto che la prestazione straordinaria erogata in una unica soluzione, dovrebbe essere una scelta del dipendente e inoltre sgrava l'azienda dal versamento della contribuzione obbligatoria che resterebbe in capo al dipendente.
Ma c'è di più, l'assegno straordinario una tantum è pari ad un importo corrispondente al 60% di quanto sarebbe spettato se l’erogazione della prestazione straordinaria fosse avvenuta in forma rateale.
Cioè sembrerebbe che una altra opzione disponibile per il dipendente in esodo, non so se sottaciuta per qualche motivo, sarebbe quella di avere l'assegno straordinario su base mensile che però verrebbe calcolato sul 100% di quanto spettante e che prevederebbe il versamento dei contributi direttamente da parte dell'azienda che esoda...

Qualcuno è maggiormente informato di tutto questo?
Per chi volesse approfondire lascio il link al documento (https://www.inps.it/bussola/VisualizzaDoc.aspx?sVirtualURL=%2fCircolari%2fCircolare%20numero%2095%20del%2013-05-2015.htm), in particolare segnalo i par 2.5 Finalità dell’assegno straordinario e modalità di calcolo e seguenti

Vi segnalo anche questo articolo: http://www.pensionioggi.it/notizie/previdenza/pensioni-anticipo-sino-a-sette-anni-con-l-isopensione-87678678
Che spiega che per il triennio 2018-2020 la manovra finanziaria 2018 estende la durata dell'assegno di esodo previsto dalla Legge Fornero di ulteriori tre anni rispetto agli attuali quattro anni.


« Ultima modifica: Gennaio 24, 2018, 15:35:35 da albus » Registrato
D_Mirko
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 79


« Risposta #39 inserito:: Gennaio 24, 2018, 17:43:54 »

Ne conosco anch'io qualcuno..  ( un amico postino) Uno a cui non interessavano i contributi. Infatti se' preso il centone ( cosi lui mi dice e non ne dubito) e ora non lavora proprio.. Ma ha casa sua e aspetta la pensione tra dieci anni che mi dice dovrebbe essere sui 700 e rotti.. Sua moglie lavora , non ha figli, quindi che casio gli frega..?
Poi ne conosco un altra ( anche lei postina) che si è semplicemente rotta le scatole di lavorare e si è licenziata su commissione.. Ha preso mi dice, sui 90.000 mila ( e non ne dubito proprio) e dovrà aspettare dieci anni per beccare la 'pensioncina'..
Ma suo marito lavora e la casa è sua..

Ragazzi, bisogna si fare i conti bene, ma bisogna anche che ognuno sia libero di fare le sue scelte senza critiche..
A me mancano 5 anni e rotti, ma non ho problemi.. la casa e' mia , la moglie pensionata da 3 mesi, i figli studiano ancora ma hanno gia' il loro appartamento intestato e soldi sui libretti..

Ma mi sai a dire a me, chi cazzo me lo fa fare a dovermi leggere 40 coi tutte le mattine sui conti correnti impresa a quasi 60 anni ?...?

Considera anche che se decidi di versarti i contributi volontari, come da conteggi letti sui post precedenti, si dovrebbero versare 590 euro al mese come detto da albus (o 850 come ha detto yin yang) per percepire un aumento di pensione di circa 25-30 euro al mese per ogni anno di versamento volontario all'INPS.

Per cui versi € 7093 all'anno (nella migliore delle ipotesi) per prenderne € 300-360 all'anno (recuperi i 7093 euro in 20-23 anni)
questo è il calcolo per un solo anno di contributi versati, moltiplica per quelli che ti mancano...

Inoltre quei "fatidici" 100K potresti investirli, senza rischiare nulla in un conto deposito, che attualmente si trovano a circa 2,40% lordi, cioè detratte tasse e bolli, circa € 1600 netti all'anno

« Ultima modifica: Gennaio 24, 2018, 17:49:48 da D_Mirko » Registrato
D_Mirko
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 79


« Risposta #40 inserito:: Gennaio 24, 2018, 18:23:33 »

Ne conosco anch'io qualcuno..  ( un amico postino).  Infatti se' preso il centone.
Poi ne conosco un altra ( anche lei postina) Ha preso mi dice, sui 90.000 mila

Quanto tempo fa hanno fatto questi accordi?
Registrato
Voltoumano
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 851


« Risposta #41 inserito:: Gennaio 24, 2018, 18:52:40 »

Mi sembra stiate dando un po' i numeri. Togliamo le tasse a quelle cifre, cosa rimane?
Registrato
D_Mirko
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 79


« Risposta #42 inserito:: Gennaio 24, 2018, 18:53:19 »

Mi sembra stiate dando un po' i numeri. Togliamo le tasse a quelle cifre, cosa rimane?

77000 euro
Registrato
D_Mirko
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 79


« Risposta #43 inserito:: Gennaio 24, 2018, 18:57:25 »



Inoltre quei "fatidici" 100K potresti investirli, senza rischiare nulla in un conto deposito, che attualmente si trovano a circa 2,40% lordi, cioè detratte tasse e bolli, circa € 1600 netti all'anno



ti correggo l'importo da investire, 77k al 2,40% lordo sono circa € 1200 netti all'anno
Registrato
yin yang
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 95


« Risposta #44 inserito:: Gennaio 24, 2018, 18:59:43 »

Considera anche che se decidi di versarti i contributi volontari, come da conteggi letti sui post precedenti, si dovrebbero versare 590 euro al mese come detto da albus (o 850 come ha detto yin yang) per percepire un aumento di pensione di circa 25-30 euro al mese per ogni anno di versamento volontario all'INPS.

Per cui versi € 7093 all'anno (nella migliore delle ipotesi) per prenderne € 300-360 all'anno (recuperi i 7093 euro in 20-23 anni)
questo è il calcolo per un solo anno di contributi versati, moltiplica per quelli che ti mancano...

Inoltre quei "fatidici" 100K potresti investirli, senza rischiare nulla in un conto deposito, che attualmente si trovano a circa 2,40% lordi, cioè detratte tasse e bolli, circa € 1600 netti all'anno


con lo stipendio alle poste i contributi volontari di 590 euro non esistono, bisogna versare minimo 800-850 euro al mese
che annualmente sono circa 10.000 euro, quindi figurati un livello b li supera abbondantemente.per quanto riguarda i 5 anni sono riferiti al fondo di solidarietà in pratica la cassa integrazione in caso di situazione di crisi e evidente che gli accordi aziendali riguardo l'esodo incentivato e tutt'altra cosa.poi se qualcuno prendendo i soldi e non fa i versamenti all'Inps in pensione potrà andare solo con la pensione di anzianità e cioè i famosi 67 anni
Registrato
Voltoumano
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 851


« Risposta #45 inserito:: Gennaio 24, 2018, 19:59:42 »

con lo stipendio alle poste i contributi volontari di 590 euro non esistono, bisogna versare minimo 800-850 euro al mese
che annualmente sono circa 10.000 euro, quindi figurati un livello b li supera abbondantemente.per quanto riguarda i 5 anni sono riferiti al fondo di solidarietà in pratica la cassa integrazione in caso di situazione di crisi e evidente che gli accordi aziendali riguardo l'esodo incentivato e tutt'altra cosa.poi se qualcuno prendendo i soldi e non fa i versamenti all'Inps in pensione potrà andare solo con la pensione di anzianità e cioè i famosi 67 anni

Tutto giusto, aggiungo che è vero che viene trattenuto il 23% per Irpef. Ho saputo che successivamente l'agenzia delle entrate ha mandato un conguaglio ad alcuni colleghi. I sindacati sono informati.
Registrato
familyman
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 58


« Risposta #46 inserito:: Gennaio 24, 2018, 22:54:50 »

Quanto tempo fa hanno fatto questi accordi?
Anche a me le cifre di se7ven non tornano.
Negli ultimi anni diversi colleghi ptl hanno approfittato dell'incentivo all'esodo e so per certo che la massima cifra che hanno spuntato è di 95K Euro lordi che al netto della tassazione si sono ridotti a circa 72K netti.
poi se li sono gestiti come volevano, chi versando circa 9K euro all'anno per le volontarie, e chi invece non versandoli e utilizzandoli per campare e arrivare alla pensione: ciascuno si è fatto i suoi calcoli.
Tutto questo però non ha niente a che fare con il fondo di solidarietà che non è stato mai attivato.
Per quanto ne so io ora per poter chiedere l'incentivo bisogna essere a meno di tre anni dalla data di pensionamento. Salvo le eccezioni che nel nostro mondo sono tante e varie........
Registrato
familyman
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 58


« Risposta #47 inserito:: Gennaio 24, 2018, 23:04:35 »

dovrebbe essere così! infatti, 60 mesi sono la finestra temporale massima specificata per i destinatari di prestazioni straordinarie del Fondo Solidarietà Poste (Circolare INPS  n. 95 del 13/05/2015)
Mi sembra che la circolare da te citata sia stata sorpassata da una più recente (Circolare INPS n° 205 del 01/12/2016).
Se così fosse mi sembra che sia peggiorativa rispetto alla precedente normativa...
Registrato
albus
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 279


« Risposta #48 inserito:: Gennaio 25, 2018, 08:31:28 »

con lo stipendio alle poste i contributi volontari di 590 euro non esistono, bisogna versare minimo 800-850 euro al mese
che annualmente sono circa 10.000 euro, quindi figurati un livello b li supera abbondantemente.per quanto riguarda i 5 anni sono riferiti al fondo di solidarietà in pratica la cassa integrazione in caso di situazione di crisi e evidente che gli accordi aziendali riguardo l'esodo incentivato e tutt'altra cosa.poi se qualcuno prendendo i soldi e non fa i versamenti all'Inps in pensione potrà andare solo con la pensione di anzianità e cioè i famosi 67 anni

"con lo stipendio alle poste i contributi volontari di 590 euro non esistono, bisogna versare minimo 800-850 euro al mese"

scusa ma che razionali hai per tirare fuori quella cifra?
i 590/mese, 7093 anno sono calcolati sui minimi tabellari di un livello B, spiegaci i tuoi razionali di calcolo (cifre precise e metodo) e vediamo se sono giusti



"per quanto riguarda i 5 anni sono riferiti al fondo di solidarietà in pratica la cassa integrazione in caso di situazione di crisi e evidente che gli accordi aziendali riguardo l'esodo incentivato e tutt'altra cosa"


anche qui mi permetto di dissentire, quali razionali hai per dire che riguardano solo la cassa integrazione?
Riporto a tuo beneficio un estratto (vedi in particolare parr 1.3 e 2) della circola INPS 95 del 13/05/2015 (per la circolare completa vedi link al mio post precedente) che mi risulta tutt'ora valida per quanto riguarda le "prestazioni straordinarie" (tra cui esodo appunto oltre alla cigs) (la successiva circolare inps num 205 del 1/12/2016 citata da qualcuno in un altro post  riguarda invece le "prestazioni ordinarie"  :

1. Prestazioni
Il Fondo provvede, nell’ambito dei processi di ristrutturazione e/o di situazioni di crisi, e/o di
rilevante riorganizzazione aziendale o di riduzione o trasformazione di attività o di lavoro, nei
confronti dei soggetti aderenti al Fondo:
1. al finanziamento di programmi formativi di riconversione e/o riqualificazione
professionale, anche in concorso con gli appositi Fondi nazionali e/o comunitari;
2. al finanziamento di specifici trattamenti a favore dei lavoratori dipendenti dai soggetti
aderenti al Fondo, interessati da riduzione dell’orario di lavoro o da sospensione
temporanea dell’attività lavorativa anche in concorso con gli appositi strumenti di
sostegno previsti dalla legislazione vigente ed al versamento della contribuzione
correlata;
3. all’erogazione di assegni straordinari per il sostegno al reddito riconosciuti ai lavoratori
ammessi a fruirne nel quadro dei processi di agevolazione all’esodo, e al versamento
della contribuzione correlata dovuta alla competente gestione previdenziale
.

2. Assegno straordinario di sostegno al reddito
Destinatario delle prestazioni straordinarie (articolo 5, comma 1, lettera b) è il personale
dipendente, con esclusione dei dirigenti, delle aziende del Gruppo Poste Italiane coinvolto in
processi di ristrutturazione o riorganizzazione aziendale che si trovi nelle condizioni di
maturare i requisiti minimi per la fruizione del trattamento pensionistico (il più prossimo tra
anticipato o di vecchiaia) a carico della gestione previdenziale obbligatoria di appartenenza
entro un periodo massimo di 60 mesi dalla data di risoluzione del rapporto di lavoro.
I predetti lavoratori sono iscritti, ai fini previdenziali obbligatori, presso il Fondo di Quiescenza
Poste o presso il Fondo pensione lavoratori dipendenti.
Il valore dell’assegno straordinario erogato in forma rateale è pari all’importo del trattamento
pensionistico che gli interessati percepirebbero alla data di cessazione del rapporto di lavoro,
compresa la quota di pensione calcolata sulla base della contribuzione mancante per il diritto
alla pensione stessa.
Per i periodi di erogazione dell’assegno compresi fra la cessazione del rapporto di lavoro e la
maturazione dei requisiti minimi di età e di contribuzione richiesti per il perfezionamento del
diritto a pensione, l’azienda esodante versa la contribuzione correlata al nuovo Fondo, per il
successivo riversamento alla competente gestione previdenziale.

poi se qualcuno prendendo i soldi e non fa i versamenti all'Inps in pensione potrà andare solo con la pensione di anzianità e cioè i famosi 67 anni
solo per chiarezza:
67 anni sono il requisito anagrafico per chi accederà alla  pensione di "vecchiaia" a nel 2019/2020 (66 anni e 7 mesi in caso di mansioni usuranti) a cui però va aggiunto il contestuale perfezionamento del requisito contributivo di 20 anni di contributi versati (15 anni per i destinatari della Deroga Amato, e per chi sceglie l’Opzione Contributiva della legge Dini; In caso contrario possono accedere al trattamento di vecchiaia al compimento di 70 anni di età con almeno 5 anni di contribuzione “effettiva” (cioè obbligatoria, volontaria e da riscatto) Anche il requisito anagrafico di 70 ann è soggetto agli adeguamenti in materia di stima di vita (dal 2016 sono quindi necessari 70 anni e 7 mesi di età)

La pensione di "anzianità" è invece legata al requisito contributivo. Con l’entrata in vigore della Legge Fornero (D.L. Salva Italia[1]), tale trattamento è stato abolito (tranne che per quanto concerne l’Opzione Donna, una speciale pensione di anzianità che costituisce l’applicazione di un regime sperimentale, e per l’accesso alla pensione in regime di Salvaguardia), e sostituito dalla pensione anticipata.



« Ultima modifica: Gennaio 25, 2018, 08:35:29 da albus » Registrato
albus
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 279


« Risposta #49 inserito:: Gennaio 25, 2018, 08:37:34 »

Mi sembra che la circolare da te citata sia stata sorpassata da una più recente (Circolare INPS n° 205 del 01/12/2016).
Se così fosse mi sembra che sia peggiorativa rispetto alla precedente normativa...

la circolare 95 riguarda le "prestazioni straordinarie", tra cui appunto esodo; la 205 del 2016 le "prestazioni ordinarie"...non mi sembra quindi che abbia abrogato la precedente che dovrebbe ancora essere il riferimento per tali temi
Registrato
albus
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 279


« Risposta #50 inserito:: Gennaio 25, 2018, 08:51:13 »

ti correggo l'importo da investire, 77k al 2,40% lordo sono circa € 1200 netti all'anno

.. ma puoi dire qual'è il conto di deposito che attualmente da il 2,4% lordo?  Grin
...il meglio che ho trovato è un 1% lordo di CheBanca! ma sulla nuova liquidità....
Registrato
D_Mirko
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 79


« Risposta #51 inserito:: Gennaio 25, 2018, 16:39:22 »

.. ma puoi dire qual'è il conto di deposito che attualmente da il 2,4% lordo?  Grin
...il meglio che ho trovato è un 1% lordo di CheBanca! ma sulla nuova liquidità....

Devi seguire le offerte che attivano le varie banche, durano pochi mesi, ma se hai pazienza ne trovi sempre qualcuna.

Ti faccio tre esempi :

Banca Esagon : non svincolabile

Dal 01.03.17 al 19.01.18
Vincolo a 12 mesi: 0,75%
Vincolo a 18 mesi: 1,00%
Vincolo a 24 mesi: 1,25%
Vincolo a 36 mesi: 1,50%
Vincolo a 48 mesi: 2,00%
Vincolo a 60 mesi: 2,50%
Vincolo a 72 mesi: 3,00%
Vincolo a 84 mesi: 3,15%
----------------------------------------------------------------------------
Banca GBM : svincolabile

Tabella dei tassi creditore annui in vigore sino al 31 luglio 2017:
DURATA   TASSO FISSO LORDO   TASSO EFFETTIVO   CEDOLA   BOLLO
3            1,00%        0,76%       SCADENZA             CARICO BANCA
6            1,50%        1,11%       SCADENZA             CARICO BANCA
9            1,75%        1,295%    SCADENZA             CARICO BANCA
12           2,50%        1,85%       SCADENZA             CARICO BANCA
18           2,75%        2,04%       SCADENZA             CARICO BANCA
24           3,00%        2,22%       SCADENZA             CARICO BANCA
36           3,50%        2,59%       SCADENZA             CARICO BANCA
------------------------------------------------------------------------------------------------------
Banca Popolare di Cividale : svincolabile (offerta attualmente sospesa in attesa di evadere tutte le richieste pervenute)

Durata del vincolo Tasso di Interesse Pagamento interessi
6 mesi                        0,50 %                trimestrale
12 mesi                      1,00 %                trimestrale
18 mesi                      1,20 %                trimestrale
24 mesi                      1,70 %                semestrale
36 mesi                      2,00 %                semestrale
48 mesi                      2,20 %                semestrale
60 mesi                      2,40 %                semestrale

Ritenuta fiscale 26 %

Preavviso per estinzione anticipata del vincolo 31 giorni di calendario

Penale per estinzione anticipata del vincolo :
Deposito senza interessi dall’ultima data di pagamento degli interessi fino alla data di estinzione anticipata.
(spiegato meglio: ogni 3 o 6 mesi ti accreditano gli interessi e nessuno te li toglie, puoi svincolare quando vuoi ed il capitale ti viene riaccreditato in 31 gg. non maturano interessi dall'ultima cedola incassata)
Registrato
albus
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 279


« Risposta #52 inserito:: Gennaio 25, 2018, 16:48:11 »

Devi seguire le offerte che attivano le varie banche, durano pochi mesi, ma se hai pazienza ne trovi sempre qualcuna.

Ti faccio tre esempi :

Banca Esagon : non svincolabile

Dal 01.03.17 al 19.01.18
Vincolo a 12 mesi: 0,75%
Vincolo a 18 mesi: 1,00%
Vincolo a 24 mesi: 1,25%
Vincolo a 36 mesi: 1,50%
Vincolo a 48 mesi: 2,00%
Vincolo a 60 mesi: 2,50%
Vincolo a 72 mesi: 3,00%
Vincolo a 84 mesi: 3,15%
----------------------------------------------------------------------------
Banca GBM : svincolabile

Tabella dei tassi creditore annui in vigore sino al 31 luglio 2017:
DURATA   TASSO FISSO LORDO   TASSO EFFETTIVO   CEDOLA   BOLLO
3            1,00%        0,76%       SCADENZA             CARICO BANCA
6            1,50%        1,11%       SCADENZA             CARICO BANCA
9            1,75%        1,295%    SCADENZA             CARICO BANCA
12           2,50%        1,85%       SCADENZA             CARICO BANCA
18           2,75%        2,04%       SCADENZA             CARICO BANCA
24           3,00%        2,22%       SCADENZA             CARICO BANCA
36           3,50%        2,59%       SCADENZA             CARICO BANCA
------------------------------------------------------------------------------------------------------
Banca Popolare di Cividale : svincolabile (offerta attualmente sospesa in attesa di evadere tutte le richieste pervenute)

Durata del vincolo Tasso di Interesse Pagamento interessi
6 mesi                        0,50 %                trimestrale
12 mesi                      1,00 %                trimestrale
18 mesi                      1,20 %                trimestrale
24 mesi                      1,70 %                semestrale
36 mesi                      2,00 %                semestrale
48 mesi                      2,20 %                semestrale
60 mesi                      2,40 %                semestrale

Ritenuta fiscale 26 %

Preavviso per estinzione anticipata del vincolo 31 giorni di calendario

Penale per estinzione anticipata del vincolo :
Deposito senza interessi dall’ultima data di pagamento degli interessi fino alla data di estinzione anticipata.
(spiegato meglio: ogni 3 o 6 mesi ti accreditano gli interessi e nessuno te li toglie, puoi svincolare quando vuoi ed il capitale ti viene riaccreditato in 31 gg. non maturano interessi dall'ultima cedola incassata)


grazie per le info puntuali ! anche se onestamente, non essendo molto smart nel muovermi nel mondo finanziario, non so se affiderei i miei risparmi a banche così poco note (...sono affidabili?) :-)
Registrato
D_Mirko
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 79


« Risposta #53 inserito:: Gennaio 25, 2018, 17:07:31 »

grazie per le info puntuali ! anche se onestamente, non essendo molto smart nel muovermi nel mondo finanziario, non so se affiderei i miei risparmi a banche così poco note (...sono affidabili?) :-)

Banca Popolare di Vicenza era affidabile?
Monte dei Paschi di Siena, salvata dallo Stato?

Sono banche che hanno sportelli fisici principalmente nelle vicinanze delle loro sedi,
poi fanno raccolta online, vuoi essere sicuro al 100%?
Leggi sempre nel foglio informativo se è una banca che aderisce al FITD e tieniti sempre sotto i 100K euro di investimento per ogni intestatario.
Registrato
familyman
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 58


« Risposta #54 inserito:: Gennaio 25, 2018, 18:05:55 »

la circolare 95 riguarda le "prestazioni straordinarie", tra cui appunto esodo; la 205 del 2016 le "prestazioni ordinarie"...non mi sembra quindi che abbia abrogato la precedente che dovrebbe ancora essere il riferimento per tali temi
Grazie per la precisazione! meglio così....
Registrato
yin yang
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 95


« Risposta #55 inserito:: Gennaio 25, 2018, 18:13:33 »

scusa ma che razionali hai per tirare fuori quella cifra?
i 590/mese, 7093 anno sono calcolati sui minimi tabellari di un livello B, spiegaci i tuoi razionali di calcolo (cifre precise e metodo) e vediamo se sono giusti


anche qui mi permetto di dissentire, quali razionali hai per dire che riguardano solo la cassa integrazione?
Riporto a tuo beneficio un estratto (vedi in particolare parr 1.3 e 2) della circola INPS 95 del 13/05/2015 (per la circolare completa vedi link al mio post precedente) che mi risulta tutt'ora valida per quanto riguarda le "prestazioni straordinarie" (tra cui esodo appunto oltre alla cigs) (la successiva circolare inps num 205 del 1/12/2016 citata da qualcuno in un altro post  riguarda invece le "prestazioni ordinarie"  :

1. Prestazioni
Il Fondo provvede, nell’ambito dei processi di ristrutturazione e/o di situazioni di crisi, e/o di
rilevante riorganizzazione aziendale o di riduzione o trasformazione di attività o di lavoro, nei
confronti dei soggetti aderenti al Fondo:
1. al finanziamento di programmi formativi di riconversione e/o riqualificazione
professionale, anche in concorso con gli appositi Fondi nazionali e/o comunitari;
2. al finanziamento di specifici trattamenti a favore dei lavoratori dipendenti dai soggetti
aderenti al Fondo, interessati da riduzione dell’orario di lavoro o da sospensione
temporanea dell’attività lavorativa anche in concorso con gli appositi strumenti di
sostegno previsti dalla legislazione vigente ed al versamento della contribuzione
correlata;
3. all’erogazione di assegni straordinari per il sostegno al reddito riconosciuti ai lavoratori
ammessi a fruirne nel quadro dei processi di agevolazione all’esodo, e al versamento
della contribuzione correlata dovuta alla competente gestione previdenziale
.

2. Assegno straordinario di sostegno al reddito
Destinatario delle prestazioni straordinarie (articolo 5, comma 1, lettera b) è il personale
dipendente, con esclusione dei dirigenti, delle aziende del Gruppo Poste Italiane coinvolto in
processi di ristrutturazione o riorganizzazione aziendale che si trovi nelle condizioni di
maturare i requisiti minimi per la fruizione del trattamento pensionistico (il più prossimo tra
anticipato o di vecchiaia) a carico della gestione previdenziale obbligatoria di appartenenza
entro un periodo massimo di 60 mesi dalla data di risoluzione del rapporto di lavoro.
I predetti lavoratori sono iscritti, ai fini previdenziali obbligatori, presso il Fondo di Quiescenza
Poste o presso il Fondo pensione lavoratori dipendenti.
Il valore dell’assegno straordinario erogato in forma rateale è pari all’importo del trattamento
pensionistico che gli interessati percepirebbero alla data di cessazione del rapporto di lavoro,
compresa la quota di pensione calcolata sulla base della contribuzione mancante per il diritto
alla pensione stessa.
Per i periodi di erogazione dell’assegno compresi fra la cessazione del rapporto di lavoro e la
maturazione dei requisiti minimi di età e di contribuzione richiesti per il perfezionamento del
diritto a pensione, l’azienda esodante versa la contribuzione correlata al nuovo Fondo, per il
successivo riversamento alla competente gestione previdenziale.
solo per chiarezza:
67 anni sono il requisito anagrafico per chi accederà alla  pensione di "vecchiaia" a nel 2019/2020 (66 anni e 7 mesi in caso di mansioni usuranti) a cui però va aggiunto il contestuale perfezionamento del requisito contributivo di 20 anni di contributi versati (15 anni per i destinatari della Deroga Amato, e per chi sceglie l’Opzione Contributiva della legge Dini; In caso contrario possono accedere al trattamento di vecchiaia al compimento di 70 anni di età con almeno 5 anni di contribuzione “effettiva” (cioè obbligatoria, volontaria e da riscatto) Anche il requisito anagrafico di 70 ann è soggetto agli adeguamenti in materia di stima di vita (dal 2016 sono quindi necessari 70 anni e 7 mesi di età)

La pensione di "anzianità" è invece legata al requisito contributivo. Con l’entrata in vigore della Legge Fornero (D.L. Salva Italia[1]), tale trattamento è stato abolito (tranne che per quanto concerne l’Opzione Donna, una speciale pensione di anzianità che costituisce l’applicazione di un regime sperimentale, e per l’accesso alla pensione in regime di Salvaguardia), e sostituito dalla pensione anticipata.




la cifra di 850 euro la tiro fuori semplicemente perché ho visto i bollettini di pagamento di nostri colleghi postini ed amici andati via con l'incentivo, il livello b penso debba versare un po di più avendo uno stipendio tabellare più alto.
per quanto riguarda il fondo di solidarietà ripeto e un'altra cosa e stata creata perché noi postali non avevamo nessuna tutela in caso di crisi aziendale, ho chiamato cassa integrazione per far rendere l'idea del fondo, poi può essere aperta in varie forme anche volontaria.
per quanto riguarda le pensioni di vecchiaia si può andare a vedere in qualsiasi sito le tabelle che sono 2017-2018  uscita 66 e 7 mesi 2019-2020 67 anni 2021-2022 67 e 3 mesi e cosi via avendo minimo 20 anni di contributi per usufruire al diritto, poi certo ci sono i lavori usuranti etcc ma e un'altra cosa.
 
Registrato
Voltoumano
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 851


« Risposta #56 inserito:: Gennaio 25, 2018, 19:30:34 »

Banca Popolare di Vicenza era affidabile?
Monte dei Paschi di Siena, salvata dallo Stato?

Sono banche che hanno sportelli fisici principalmente nelle vicinanze delle loro sedi,
poi fanno raccolta online, vuoi essere sicuro al 100%?
Leggi sempre nel foglio informativo se è una banca che aderisce al FITD e tieniti sempre sotto i 100K euro di investimento per ogni intestatario.

La garanzia non copre i conti deposito, copre solo la liquidità nel conto.
Registrato
D_Mirko
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 79


« Risposta #57 inserito:: Gennaio 25, 2018, 20:08:39 »

La garanzia non copre i conti deposito, copre solo la liquidità nel conto.

CARATTERISTICHE TECNICHE
Si tratta di una forma di deposito, a tempo determinato ed a tasso prestabilito, le cui condizioni economiche sono applicate in via esclusiva all’importo
vincolato fino alla scadenza (c.d. partita) destinato ai consumatori.
Il Time Deposit è un servizio accessorio al conto corrente ordinario ed è regolato dalle medesime norme contrattuali e dal relativo contratto di servizio,
inclusa la copertura dei rischi controparte prestata, nei limiti previsti, dal Fondo Interbancario dei Depositi.
Il Time Deposit è un prodotto sicuro.
Il rischio principale è il rischio di controparte, cioè l’eventualità che la banca non sia in grado di rimborsare al correntista, in tutto o in parte, il saldo
disponibile. Per questa ragione la banca aderisce al sistema di garanzia denominato “Fondo Interbancario di tutela dei Depositi e al Fondo Nazionale di
Garanzia ”, che assicura a ciascun correntista una copertura fino a 100.000,00 euro.
L’attivazione a tempo determinato ed a tasso prestabilito comporta inoltre il seguente rischio: l’impossibilità di beneficiare di un eventuale rialzo dei tassi di
interesse fino alla scadenza dell’operazione.
Il servizio di Time Deposit ammette un solo versamento iniziale unicamente da un conto corrente ordinario in essere presso la GBM BANCA intestato al
soggetto che richiede l’apertura del servizio di Time Deposit. Il rimborso della somma vincolata avviene in un’unica soluzione alla scadenza pattuita.
Gli interessi sono calcolati in base al tasso fisso concordato e accreditati alla scadenza al netto della ritenuta fiscale.
« Ultima modifica: Gennaio 25, 2018, 20:37:16 da D_Mirko » Registrato
Voltoumano
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 851


« Risposta #58 inserito:: Gennaio 25, 2018, 22:00:02 »

Teoricamente. Se sei convinto che il fondo interbancario possa essere sufficiente a coprire i rischi di tutti i depositi, investi pure.
Registrato
Se7ven
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1818



« Risposta #59 inserito:: Gennaio 25, 2018, 22:08:13 »

Considera anche che se decidi di versarti i contributi volontari, come da conteggi letti sui post precedenti, si dovrebbero versare 590 euro al mese come detto da albus (o 850 come ha detto yin yang) per percepire un aumento di pensione di circa 25-30 euro al mese per ogni anno di versamento volontario all'INPS.

Per cui versi € 7093 all'anno (nella migliore delle ipotesi) per prenderne € 300-360 all'anno (recuperi i 7093 euro in 20-23 anni)
questo è il calcolo per un solo anno di contributi versati, moltiplica per quelli che ti mancano...

Inoltre quei "fatidici" 100K potresti investirli, senza rischiare nulla in un conto deposito, che attualmente si trovano a circa 2,40% lordi, cioè detratte tasse e bolli, circa € 1600 netti all'anno



Cominci a piacermi Mirko..  Wink
Registrato

" Siamo ancora in tempo per convertirci e riparare i peccati del mondo, perché, come disse profeticamente una veggente di Kibeho, dopo sarà troppo tardi. Ma nessuno potrà dire di non essere stato avvertito" .
Pagine: 1 [2] 3 4 ... 7   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!