Mondoposte.it
Ottobre 01, 2020, 20:19:27 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: Incentivi al licenziamento  (Letto 3469 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Superpado
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 67


« inserito:: Novembre 13, 2018, 12:21:06 »

Buongiorno a tutti

so di toccare un tasto molto molto pesante e difficile da affrontare

ma il mio obiettivo è di lasciare il Gruppo Poste Italiane in maniera definitiva .
ho diverse motivazioni tra cui la distanza sempre maggiore da casa al luogo di lavoro , nessun rimborso chilometrico , stipendio (a mio modesto avviso) ridicolo in base al rischio ed all impegno applicato ,
poi soprattutto mi duole dirlo ma non vedo più un futuro per questa azienda ( non sta a me giudicare per carità ma la trovo gestita male , servizi che non funzionano , prodotti mediocri e non all'avanguardia)
si vive per quello che riguarda la sportelleria sui pensionati , pensioni e pagamenti bollettini , dati alla mano gli altri prodotti non portano un vero margine effettivo .

detto ciò (non voglio tirarmi addosso l'odio di nessuno) ritenendo per me opportuno lasciare il gruppo poste italiane in un breve-medio tempo

vorrei sapere se l'azienda offre ancora degli incentivi economici per favorire il licenziamento .
Registrato
Voltoumano
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 947


« Risposta #1 inserito:: Novembre 13, 2018, 15:38:31 »

Si presenti al responsabile del personale con una copia di questo commento e vedrà che l'agevoleranno di sicuro. Dopodiché attenda fiducioso il reddito di cittadinanza.
Registrato
razor 82
Hero Member
*****
Collegato Collegato

Messaggi: 2721


Il primo sindacato in Poste Italiane


« Risposta #2 inserito:: Novembre 13, 2018, 17:49:55 »

Usa il tasto cerca.

C'è una discussione lunga ed esauriente
Registrato

Il leccaculismo è una pratica sempre molto diffusa, cui si dedica una folta schiera di sbavanti mezzecalzette; donnette e uomini inclini al baciastivali.

Costoro, privi di qualsiasi decente dote per emergere, si rifugiano in quella che è diventata una vera e propria disciplina di vita: la leccata
Superpado
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 67


« Risposta #3 inserito:: Novembre 13, 2018, 18:13:14 »

Si presenti al responsabile del personale con una copia di questo commento e vedrà che l'agevoleranno di sicuro. Dopodiché attenda fiducioso il reddito di cittadinanza.


non ho alcun problema a proporre queste tematiche alla sezione risorse umane , non ho scritto nulla di offensivo nei confronti di alcuna persona ne tantomeno ho offeso l'azienda stessa ho semplicemente esposto le mie valutazioni personali . in particolare la mia volontà a lasciare questa azienda nel migliore dei modi .
Registrato
Voltoumano
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 947


« Risposta #4 inserito:: Novembre 13, 2018, 19:39:33 »

Lei può esprimere tranquillamente la sua opinione, ci mancherebbe. Non so che ruolo abbia in Poste italiane, ma sembra non conoscere molto dell'andamento dell'azienda.
« Ultima modifica: Novembre 13, 2018, 20:03:59 da Voltoumano » Registrato
ataru
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 2103



« Risposta #5 inserito:: Novembre 14, 2018, 07:59:46 »

Lei può esprimere tranquillamente la sua opinione, ci mancherebbe. Non so che ruolo abbia in Poste italiane, ma sembra non conoscere molto dell'andamento dell'azienda.

E dove non saresti d'accordo?
Sullo stipendio ridicolo in base al rischio e all'impegno impiegato, sul "gestita male", o sui servizi che non funzionano?
O su tutti e tre?  Roll Eyes
Registrato

Non fare agli altri ciò che non vorresti che fosse fatto a te stesso.
Voltoumano
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 947


« Risposta #6 inserito:: Novembre 14, 2018, 15:08:47 »

Sull'azienda senza futuro, sull'affermazione che sono i prodotti di sportello come bollettini e pensioni a garantire un guadagno, quando ormai è evidente che la pedonabilita' degli uffici è in drastica diminuzione, sul fatto che tutti i nostri prodotti non siano competitivi. Poi se uno è stanco e vuole licenziarsi, è una scelta personale.
« Ultima modifica: Novembre 14, 2018, 15:27:03 da Voltoumano » Registrato
Superpado
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 67


« Risposta #7 inserito:: Novembre 14, 2018, 21:21:49 »

Lei può esprimere tranquillamente la sua opinione, ci mancherebbe. Non so che ruolo abbia in Poste italiane, ma sembra non conoscere molto dell'andamento dell'azienda.

ALLORA INIZIAMO :

premetto io non c'e l'ho con nessuno tanto meno con poste italiane sia ben chiaro .

PROBLEMI RIGUARDANTI LA MIA PERSONA :

lavoro a ben 55 km di distanza 55 andata 55 di ritorno , piogge neve nebbia ghiaccio ecc. - costi di carburante e consumi auto mai rimborsati ,
su di uno stipendio di sportellista livello C di esattamente 1198 euro netti - ho 500 euro euro di spese fisse mensili benzina ed autostrada per recarmi al lavoro 6 giorni su 7 la settimana mi restano 700 euro netti .

(solo per la cronaca - questo non vuol dire nulla il primo marzo 2018 al Nord Italia ci fu una grossa ed inaspettata nevicata ; le strade erano tutte inagibili , bene il responsabile gestione operativa , ha telefonato a molti me compreso alle 7 del mattino dicendo : non mi importa come o con che mezzo - auto treni corriere ecc. ma l ufficio deve comunque aprire alle 8:20 )

per ben 3 anni non ho potuto usufruire di ferie estive a causa di una forte mancanza di personale (ok avrei potuto interpellare i sindacati ma non l'ho fatto per volontà mia , comprendendo la situazione ho io accettato la cosa in silenzio)


PROBLEMI DEL SISTEMA NON FUNZIONANTE .

indubbiamente la pedonabilità in ufficio è calata drasticamente , cercando di aumentarla modificando il recapito inesitate in ufficio .

target persone - clienti ; io personalmente vedo al 90% pensionati o over 60 , si lavora quasi esclusivamente sul pagamento pensioni e pagamento bollettini , chi ha dimestichezza con il computer paga bollettini on-line tal volta a costo zero.  a mio sempre modestissimo avviso non è stata una mossa vincente eliminare il conto Corrente Click .

Personalmente non vedo giovani aprirsi conti correnti , ne vengono aperti ad extracomunitari (assolutamente nulla contro di loro non sono assolutamente razzista) solo per ricevere bonus mamma , bonus bebè , disoccupazione , sussidi comunali ecc. appena vedono anche 80 euro accreditati prelevano anche i centesimi , ogni volta così finché il conto va in negativo , allora devi stampare la lista conti in negativo , chiamare il cliente , chiedere di versarti 20 euro ; lui risponde non lavoro , il conto và ancora più in negativo , dopo mesi lo chiudono di servizio - bene che abbiamo concluso ?

problematiche postemobile ne vogliamo parlare ? quante volte non va a buon fine la portabilità dei numeri ? postemobile casa quanti problemi ha ? gente che si trova per mesi senza linea telefonica (per carità saranno anche il gestore uscente che oppone resistenza ) ma a me è capitato che una persona anziana si trova tutt'ora senza linea fissa , che può fare lo sportellista ? chiami il 160 oppure 800000160 e sperare .

problemi con i finanziamenti io non lo so in quanto non me ne occupo di persona , non ho le competenze per giudicare questa cosa . dico solo che l'azienda non è competitiva con altre finanziarie
(premetto che non sto dicendo nulla di male in quanto basta confrontare i tassi o i preventivi stilati) .

costi spedizione sempre in aumento (certo materie prime sono aumentate di prezzo , carta , carburanti ecc.
ma quando una raccomandata con ricevuta di ritorno costa 6,50 altra soluzione di concorrenza ne costa meno (non cito l'azienda concorrente ne indico il prezzo , in questo caso sarei passibile di denuncia da parte di entrambe le aziende)


NOTE POSITIVE :

nulla da ridire sul fatto della precisione dell' accredito stipendio il 27 di ogni mese o in anticipo .



io ho fatto per bene le mie valutazioni .



Registrato
Voltoumano
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 947


« Risposta #8 inserito:: Novembre 15, 2018, 10:03:57 »

Superpado, se mi dici che il problema è la distanza posso capire perfettamente il disagio e il desiderio di cercare un lavoro a condizioni migliori. Perciò in bocca al lupo.
Sull'analisi non sono d'accordo, evidentemente lavoriamo in due realtà molto diverse.
Poste è una grande azienda che continua a fare utili.
Guardiamoci intorno.
Saluti
Registrato
Benito28
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1898



« Risposta #9 inserito:: Novembre 16, 2018, 17:34:15 »

Buongiorno a tutti

so di toccare un tasto molto molto pesante e difficile da affrontare

ma il mio obiettivo è di lasciare il Gruppo Poste Italiane in maniera definitiva .
ho diverse motivazioni tra cui la distanza sempre maggiore da casa al luogo di lavoro , nessun rimborso chilometrico , stipendio (a mio modesto avviso) ridicolo in base al rischio ed all impegno applicato ,
poi soprattutto mi duole dirlo ma non vedo più un futuro per questa azienda ( non sta a me giudicare per carità ma la trovo gestita male , servizi che non funzionano , prodotti mediocri e non all'avanguardia)
si vive per quello che riguarda la sportelleria sui pensionati , pensioni e pagamenti bollettini , dati alla mano gli altri prodotti non portano un vero margine effettivo .

detto ciò (non voglio tirarmi addosso l'odio di nessuno) ritenendo per me opportuno lasciare il gruppo poste italiane in un breve-medio tempo

vorrei sapere se l'azienda offre ancora degli incentivi economici per favorire il licenziamento .

Esiste la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro per cui entrambe le parti ( datore di lavoro e dipendente ) di comune accordo decidono di interrompere il contratto.
Spero di esserti stato d'aiuto visto che nessun altro si è scomodato a darti questa semplice indicazione.  E non far caso ai commenti sarcastici e insensati che hai ricevuto  Wink
Registrato

"Quando si suona della buona Musica la gente non ascolta e quando si suona della cattiva musica la gente non parla. Non parlo mai quando vi è Musica, se è buona. A chi ode cattiva musica incombe il dovere di soffocarla sotto la conversazione."
[Oscar Wilde]
Se7ven
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1831



« Risposta #10 inserito:: Novembre 16, 2018, 23:09:40 »

ALLORA INIZIAMO :

premetto io non c'e l'ho con nessuno tanto meno con poste italiane sia ben chiaro .

PROBLEMI RIGUARDANTI LA MIA PERSONA :

lavoro a ben 55 km di distanza 55 andata 55 di ritorno , piogge neve nebbia ghiaccio ecc. - costi di carburante e consumi auto mai rimborsati ,
su di uno stipendio di sportellista livello C di esattamente 1198 euro netti - ho 500 euro euro di spese fisse mensili benzina ed autostrada per recarmi al lavoro 6 giorni su 7 la settimana mi restano 700 euro netti .

(solo per la cronaca - questo non vuol dire nulla il primo marzo 2018 al Nord Italia ci fu una grossa ed inaspettata nevicata ; le strade erano tutte inagibili , bene il responsabile gestione operativa , ha telefonato a molti me compreso alle 7 del mattino dicendo : non mi importa come o con che mezzo - auto treni corriere ecc. ma l ufficio deve comunque aprire alle 8:20 )

per ben 3 anni non ho potuto usufruire di ferie estive a causa di una forte mancanza di personale (ok avrei potuto interpellare i sindacati ma non l'ho fatto per volontà mia , comprendendo la situazione ho io accettato la cosa in silenzio)


PROBLEMI DEL SISTEMA NON FUNZIONANTE .

indubbiamente la pedonabilità in ufficio è calata drasticamente , cercando di aumentarla modificando il recapito inesitate in ufficio .

target persone - clienti ; io personalmente vedo al 90% pensionati o over 60 , si lavora quasi esclusivamente sul pagamento pensioni e pagamento bollettini , chi ha dimestichezza con il computer paga bollettini on-line tal volta a costo zero.  a mio sempre modestissimo avviso non è stata una mossa vincente eliminare il conto Corrente Click .

Personalmente non vedo giovani aprirsi conti correnti , ne vengono aperti ad extracomunitari (assolutamente nulla contro di loro non sono assolutamente razzista) solo per ricevere bonus mamma , bonus bebè , disoccupazione , sussidi comunali ecc. appena vedono anche 80 euro accreditati prelevano anche i centesimi , ogni volta così finché il conto va in negativo , allora devi stampare la lista conti in negativo , chiamare il cliente , chiedere di versarti 20 euro ; lui risponde non lavoro , il conto và ancora più in negativo , dopo mesi lo chiudono di servizio - bene che abbiamo concluso ?

problematiche postemobile ne vogliamo parlare ? quante volte non va a buon fine la portabilità dei numeri ? postemobile casa quanti problemi ha ? gente che si trova per mesi senza linea telefonica (per carità saranno anche il gestore uscente che oppone resistenza ) ma a me è capitato che una persona anziana si trova tutt'ora senza linea fissa , che può fare lo sportellista ? chiami il 160 oppure 800000160 e sperare .

problemi con i finanziamenti io non lo so in quanto non me ne occupo di persona , non ho le competenze per giudicare questa cosa . dico solo che l'azienda non è competitiva con altre finanziarie
(premetto che non sto dicendo nulla di male in quanto basta confrontare i tassi o i preventivi stilati) .

costi spedizione sempre in aumento (certo materie prime sono aumentate di prezzo , carta , carburanti ecc.
ma quando una raccomandata con ricevuta di ritorno costa 6,50 altra soluzione di concorrenza ne costa meno (non cito l'azienda concorrente ne indico il prezzo , in questo caso sarei passibile di denuncia da parte di entrambe le aziende)


NOTE POSITIVE :

nulla da ridire sul fatto della precisione dell' accredito stipendio il 27 di ogni mese o in anticipo .



io ho fatto per bene le mie valutazioni .





Pado, con Volto Postale perdi tempo.
Puoi anche elencargli ( ed esistono)  centinaia di motivazioni, ma lui ha il dono della " Sintesi" .
E' la cosidetta " Sintesi del  gabbiano" , una sintesi che ovviamente guarda al caso suo, di tanti come lui ( troppi direi) e di poste.     Quindi va bene così.


E, "buona camicia a tutti " ..
Registrato

" Siamo ancora in tempo per convertirci e riparare i peccati del mondo, perché, come disse profeticamente una veggente di Kibeho, dopo sarà troppo tardi. Ma nessuno potrà dire di non essere stato avvertito" .
Voltoumano
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 947


« Risposta #11 inserito:: Novembre 17, 2018, 00:55:43 »

Esiste la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro per cui entrambe le parti ( datore di lavoro e dipendente ) di comune accordo decidono di interrompere il contratto.
Spero di esserti stato d'aiuto visto che nessun altro si è scomodato a darti questa semplice indicazione.  E non far caso ai commenti sarcastici e insensati che hai ricevuto  Wink

Quali sarebbero i commenti insensati?
Che ci fosse la risoluzione consensuale credo che il nostro collega lo sapesse già. Lo scopo della domanda mi pare fosse un altro. Ma forse ho capito male.
Registrato
REBI_P@LIBERO.IT
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1144


« Risposta #12 inserito:: Novembre 17, 2018, 09:44:56 »

Scusa l'intromissione, non entro nel merito delle valutazioni personali, faccio solamente il cosiddetto conto della serva; allo stato hai un lavoro che, anche poco remunerato come tutti noi d'altra parte, ti permette la sopravvivenza (perche' di di dignitosa esistenza e' dura parlarne). Andandotene via da un giorno all'altro rimarresti senza reddito, in pratica un cambio nella logica del certo per incerto, io ti consiglierei quanto meno di aspettare , esistono vari strumenti quale aspettativa gestionale (art.35 comma G) che ti permettono di ridurre al minimo le conseguenze di questa decisione, dandoti la possibilità di valutare altre situazioni lavoristiche e di ritornare sui tuoi passi.
Poi, non nascondiamoci dietro un dito visto che migliaia di colleghi lo fanno, esiste anche la possibilità di fare qualche attività in nero, conosco tanti colleghi che hanno comprato casa grazie a questo , che potrebbe portarti ad aumentare la tua entrata mensile, l'economia sommersa e' una fonte di reddito molto alta per tanti italiani, sono anche convinto che un incentivo all'esodo alla fine si dissolva in poco tempo se non funzionale ad un'iniziativa privata o teso a supportare esclusivamente una fase transizionale della tua vita. Ad ogni modo la decisione spetta a te e le valutazioni del caso puoi farle solo te, in bocca al lupo per la decisione.
Registrato
razor 82
Hero Member
*****
Collegato Collegato

Messaggi: 2721


Il primo sindacato in Poste Italiane


« Risposta #13 inserito:: Novembre 17, 2018, 12:13:56 »

Se solo si cercasse prima di scrivere....
Esiste una lunga ed esauriente discussione "dimissioni ed incentivi"

Usate il tasto ricerca, leggetevela o rileggetevela,  Repetita iuvant....
Registrato

Il leccaculismo è una pratica sempre molto diffusa, cui si dedica una folta schiera di sbavanti mezzecalzette; donnette e uomini inclini al baciastivali.

Costoro, privi di qualsiasi decente dote per emergere, si rifugiano in quella che è diventata una vera e propria disciplina di vita: la leccata
Benito28
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1898



« Risposta #14 inserito:: Novembre 17, 2018, 13:13:49 »

Quali sarebbero i commenti insensati?
Che ci fosse la risoluzione consensuale credo che il nostro collega lo sapesse già. Lo scopo della domanda mi pare fosse un altro. Ma forse ho capito male.

Se l'avesse già saputo non credo invece avrebbe chiesto lumi in merito... E poi lo scopo della domanda mi sembra più che ovvio: lasciare l'azienda volontariamente alle migliori condizioni possibili. E quindi come?
Registrato

"Quando si suona della buona Musica la gente non ascolta e quando si suona della cattiva musica la gente non parla. Non parlo mai quando vi è Musica, se è buona. A chi ode cattiva musica incombe il dovere di soffocarla sotto la conversazione."
[Oscar Wilde]
Benito28
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1898



« Risposta #15 inserito:: Novembre 17, 2018, 13:18:08 »

Scusa l'intromissione, non entro nel merito delle valutazioni personali, faccio solamente il cosiddetto conto della serva; allo stato hai un lavoro che, anche poco remunerato come tutti noi d'altra parte, ti permette la sopravvivenza (perche' di di dignitosa esistenza e' dura parlarne). Andandotene via da un giorno all'altro rimarresti senza reddito, in pratica un cambio nella logica del certo per incerto, io ti consiglierei quanto meno di aspettare , esistono vari strumenti quale aspettativa gestionale (art.35 comma G) che ti permettono di ridurre al minimo le conseguenze di questa decisione, dandoti la possibilità di valutare altre situazioni lavoristiche e di ritornare sui tuoi passi.
Poi, non nascondiamoci dietro un dito visto che migliaia di colleghi lo fanno, esiste anche la possibilità di fare qualche attività in nero, conosco tanti colleghi che hanno comprato casa grazie a questo , che potrebbe portarti ad aumentare la tua entrata mensile, l'economia sommersa e' una fonte di reddito molto alta per tanti italiani, sono anche convinto che un incentivo all'esodo alla fine si dissolva in poco tempo se non funzionale ad un'iniziativa privata o teso a supportare esclusivamente una fase transizionale della tua vita. Ad ogni modo la decisione spetta a te e le valutazioni del caso puoi farle solo te, in bocca al lupo per la decisione.

Perfettamente d'accordo. Tuttavia io considererei anche il fatto che, evidentemente, a fronte di una decisione estrema, il nostro collega abbia magari una qualche prospettiva alternativa concreta  Wink
Registrato

"Quando si suona della buona Musica la gente non ascolta e quando si suona della cattiva musica la gente non parla. Non parlo mai quando vi è Musica, se è buona. A chi ode cattiva musica incombe il dovere di soffocarla sotto la conversazione."
[Oscar Wilde]
REBI_P@LIBERO.IT
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1144


« Risposta #16 inserito:: Novembre 17, 2018, 13:38:58 »

E beh quello lo puo' sapere solamente lui e noi credo che dobbiamo rispettare la sua privacy e rispondere per quello che ci ha oggettivamente rappresentato, anche se io la pensa come te visto la sua determinazione
Registrato
Voltoumano
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 947


« Risposta #17 inserito:: Novembre 17, 2018, 14:11:18 »

Se l'avesse già saputo non credo invece avrebbe chiesto lumi in merito... E poi lo scopo della domanda mi sembra più che ovvio: lasciare l'azienda volontariamente alle migliori condizioni possibili. E quindi come?

Io ho capito che chiedesse: quanto, non come.
Non serviva denigrare, immotivatamente, l'azienda e con essa i colleghi che continueranno a lavorarci.
Registrato
Benito28
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1898



« Risposta #18 inserito:: Novembre 17, 2018, 15:03:14 »

Io ho capito che chiedesse: quanto, non come.
Non serviva denigrare, immotivatamente, l'azienda e con essa i colleghi che continueranno a lavorarci.

Non mi sembra che Superpado  abbia cercato di screditare o sminuire il valore dell'Azienda. Ed è quanto egli stesso ha correttamente precisato. Esistono percezioni soggettive della realtà lavorativa che però spesso trovano un indubbio riscontro oggettivo: io stesso ho riscontrato serie difficoltà e mi sono spesso imbattuto in colleghi che non hanno competenze e padronanza delle proprie mansioni.
In ogni caso non sono un fondamentalista e mi auguro che per quanto mi riguarda si sia trattato esclusivamente di "cattiva sorte" e che la realtà possa essere differente, per dire, tra Nord e Sud Italia: di certo, qui in Terronia, siamo messi molto ma molto male
Registrato

"Quando si suona della buona Musica la gente non ascolta e quando si suona della cattiva musica la gente non parla. Non parlo mai quando vi è Musica, se è buona. A chi ode cattiva musica incombe il dovere di soffocarla sotto la conversazione."
[Oscar Wilde]
Superpado
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 67


« Risposta #19 inserito:: Novembre 20, 2018, 21:18:31 »

eccomi qua .
rispondiamo al signor VoltoUmano dato che secondo lui l'azienda Poste Italiane Spa o Postepay Spa funziona benissimo (intendo i suoi servizi) ed è gestita ancora meglio .

Secondo lei tutto funziona a dovere ?
tutti i servizi sono 100% efficienti e funzionali ?
Il servizio Postemobile Casa è sempre al 100% eccellente senza alcun problema , mai nessuno si lamenta ?
Il servizio Postemobile Cellulare è sempre ottimo , nessuno viene in ufficio a lamentarsi , e gli operatori (anche attempati) sono sempre efficienti a risolvere le problematiche post-vendita ?
Il numero 160 risolve sempre ed in ogni caso tutte le problematiche senza intoppi o lunghe attese per parlare con un operatore ?
Il servizio di recapito è sempre preciso non sbaglia mai nulla tempi di consegna riportati sulla giacenza ?
fare 1:15 + 1:15 al giorno per recarsi al lavoro a proprie spese è una cosa normale da fare ?
Alcuni giorni come guarda caso ieri per mancanza causa malattia sono stato "quasi costretto" a fare il doppio turno di servizio mattina + pomeriggio , rimanere via da casa 15 ore al giorno anche questo è normale ?
Lo stipendio è un signor stipendio 1200 euro scarsi voglio 500 di spese , 700 euro netti sono un ottimo guadagno mensile ?
ritiene piacevole telefonate e mail dalla filiale dicendo perché ogni non sono state fatte le 2 sim postemobile + 2 Postepay evoluto giornaliere programmate dal budget giornaliero ?

Se per lei queste motivazioni sono futili allora mi scuso sono un cretino io che non ho capito nulla !
Registrato
Voltoumano
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 947


« Risposta #20 inserito:: Novembre 20, 2018, 23:03:24 »

Dove ho scritto che in Poste tutto funziona benissimo? Ho detto che non è un'azienda senza futuro, anzi:  i risultati lo dimostrano.
Come ho già scritto sopra, se lei è stanco ed ha trovato di meglio, buon per lei.  Auguri
Registrato
REBI_P@LIBERO.IT
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1144


« Risposta #21 inserito:: Novembre 21, 2018, 08:23:45 »

eccomi qua .
rispondiamo al signor VoltoUmano dato che secondo lui l'azienda Poste Italiane Spa o Postepay Spa funziona benissimo (intendo i suoi servizi) ed è gestita ancora meglio .

Secondo lei tutto funziona a dovere ?
tutti i servizi sono 100% efficienti e funzionali ?
Il servizio Postemobile Casa è sempre al 100% eccellente senza alcun problema , mai nessuno si lamenta ?
Il servizio Postemobile Cellulare è sempre ottimo , nessuno viene in ufficio a lamentarsi , e gli operatori (anche attempati) sono sempre efficienti a risolvere le problematiche post-vendita ?
Il numero 160 risolve sempre ed in ogni caso tutte le problematiche senza intoppi o lunghe attese per parlare con un operatore ?
Il servizio di recapito è sempre preciso non sbaglia mai nulla tempi di consegna riportati sulla giacenza ?
fare 1:15 + 1:15 al giorno per recarsi al lavoro a proprie spese è una cosa normale da fare ?
Alcuni giorni come guarda caso ieri per mancanza causa malattia sono stato "quasi costretto" a fare il doppio turno di servizio mattina + pomeriggio , rimanere via da casa 15 ore al giorno anche questo è normale ?
Lo stipendio è un signor stipendio 1200 euro scarsi voglio 500 di spese , 700 euro netti sono un ottimo guadagno mensile ?
ritiene piacevole telefonate e mail dalla filiale dicendo perché ogni non sono state fatte le 2 sim postemobile + 2 Postepay evoluto giornaliere programmate dal budget giornaliero ?

Se per lei queste motivazioni sono futili allora mi scuso sono un cretino io che non ho capito nulla !


Si , ma come ti ho scritto in altro post, almeno 700 euro  le hai ( che poi ogni tre mesi potrebbero essere di piu per via del premio di risultato e 13.ma e 14.) ma, andandotene via dall'oggi al domani rimani senza reddito oppure, scusa se te lo dico, non sei stato del tutto trasparente perche' in cuor tuo hai già un'alternativa pronta che in qualche modo ti permetta di non rimanere disoccupato.
Registrato
marcop
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5


« Risposta #22 inserito:: Gennaio 30, 2019, 14:45:56 »

Salute a tutt*,
Come detto da qualcuno, esiste anche un altro topic relativo al tema.
Faccio allora una proposta ai moderatori: li unificate?
Ad ogni modo, io ho postato il mio caso dell'altra parte... per favore mi leggete? :-)
Grazie!
marcop
Registrato
Pagine: [1]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!