Mondoposte.it
Marzo 30, 2020, 10:02:56 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1] 2   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: Informazione...  (Letto 9297 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Annamaria80
Utente non iscritto
« inserito:: Aprile 22, 2010, 22:52:38 »

E' giusto, secondo voi, che un'azienda che parla di rinnovamento per mettersi in pari in vista della privatizzazione, promuova del personale a conduttore di processi (CP) con il classico sistema clientelare? Il personale subalterno che il più delle volte ha un'istruzione maggiore del CP deve rispettare ciò che comanda quest'ultimo? Vorrei sentire l'opinione di altri colleghi...e chissà... Sad
« Ultima modifica: Aprile 22, 2010, 22:53:24 da Annamaria80 » Registrato
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #1 inserito:: Aprile 23, 2010, 17:04:17 »

tu sei un'altra di quelle che sostengono che se ho una laurea ne so piu di te?
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
Annamaria80
Utente non iscritto
« Risposta #2 inserito:: Aprile 23, 2010, 18:10:09 »

Qui non si tratta di istruzione a livello di laurea, si parla di capacità professionale.
Io chiedo se è mai possibile che un'azienda promuova alcune persone solo per la tessera sindacale che hanno in tasca, mentre altri che hanno più capacità e soprattutto VOGLIA di lavorare rimangano indietro...
Penso ai giovani, sia chiaro, non a me, io sono prossima all'uscita definitiva, massimo tre anni ai 60 anni
Io capisco che i ricorsisti possano essere contenti di aver un lavoro, ma non è neanche giusto che alcuni che veramente sono capaci si ritrovino a dover subire comandi di persone incompetenti, tesserate CISL la maggior parte. Embarrassed
Registrato
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #3 inserito:: Aprile 23, 2010, 18:20:52 »

bha, la solita storia.

a me non pare che i giovani di ora siano piu "capaci" di alcuni anziani, anzi

la capacita professionale la si acquista con il tempo, e un giovane assunto non la puo avere, se la deve fare, solo che quando l'avra non sara piu un giovane assunto, per cui il discorso torna all'inizio.
« Ultima modifica: Aprile 23, 2010, 18:23:37 da gianni il vecchio » Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
Annamaria80
Utente non iscritto
« Risposta #4 inserito:: Aprile 23, 2010, 18:27:23 »

Allora continuiamo a goderci il clientelismo! W il clientelismo! W il clientelismo! W il clientelismo! W il clientelismo! W il clientelismo!  2funny Grin
Registrato
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #5 inserito:: Aprile 23, 2010, 18:27:43 »

tu chiaramente non sei iscritta alla cisl, senno non ne parlesti cosi, neppure io sono iscritto con loro, e di sindacalmeritati ne conosco parecchi anche di altre sigle.

è pure logico e naturale che, essendo la cisl l'istituzione piu grande in posta la percentuale penda a suo favore.
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #6 inserito:: Aprile 23, 2010, 18:29:10 »

Allora continuiamo a goderci il clientelismo! W il clientelismo! W il clientelismo! W il clientelismo! W il clientelismo! W il clientelismo!  2funny Grin
è il popolo dei postali che lo esige, c'è richiesta e il sindacato si adegua
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
Annamaria80
Utente non iscritto
« Risposta #7 inserito:: Aprile 23, 2010, 18:34:39 »

Io, veramente non sono mai stata iscritta a nessun sindacato  laugh
Strano ma vero, non ho mai creduto in queste istituzione e sono come vedi sopravvisuta...Comunque grazie per le tue risposte ma mi chiedo gli altri nostri colleghi dove sono?. Tabula rasa forse???
« Ultima modifica: Aprile 23, 2010, 18:35:16 da Annamaria80 » Registrato
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #8 inserito:: Aprile 23, 2010, 18:37:09 »

a volte, certi discorsi sono molto spinosi da affrontare.
mica tutti ammettono di aver avuto bisogno di loro anche se li hanno criticati di brutto. critiche che poi, per la maggior parte delle volte esistono solo perche non si è ottenuto cio che si chiedeva.
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
Annamaria80
Utente non iscritto
« Risposta #9 inserito:: Aprile 23, 2010, 18:41:28 »

a volte, certi discorsi sono molto spinosi da affrontare.
mica tutti ammettono di aver avuto bisogno di loro anche se li hanno criticati di brutto. critiche che poi, per la maggior parte delle volte esistono solo perche non si è ottenuto cio che si chiedeva.


Mah, pensala come vuoi, per quel che mi riguarda cammino a testa alta. Non avrei timori a fare nome cognomi e luoghi.
Il mio unico desiderio è quello di vedere un pò di giustizia ma vedo che non è possibile. Si ha paura a parlare perfino in un forum, figurati dal vivo...
Registrato
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #10 inserito:: Aprile 23, 2010, 18:47:03 »

se vuoi andiamo avanti. chissa che dicendo tante cose qualcuno non si accodi.

io penso invece che una sorta di unione tra operai ci vuole, senno sarebbe anarchia totale e sicura sopraffazione del "padrone".

del resto chi non aderisce ad un sindacato, comunque, in tutti i casi, gode dei risultati che esso ottiene.

io sono dell'idea, e l'ho gia detto altre volte, che ci dovrebbero essere due tipi di contratti collettivi. quelli siglati dai sindacati, che bene o male ci tutelano e ci proteggono, e quelli di chi non ritiene il sindacato il suo interlocutore, anche se si prende i suoi risultati.
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #11 inserito:: Aprile 23, 2010, 18:49:34 »

e son sicurissimo che in questo caso le critiche ci sarebbero comunque, ma i non iscritti sarebbero molti di  meno
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
razor 82
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2680


Il primo sindacato in Poste Italiane


« Risposta #12 inserito:: Aprile 23, 2010, 22:00:18 »

Stiamo ancora per scoprire l'acqua calda in questa discussione altro che tabula rasa Wink
Registrato

Il leccaculismo è una pratica sempre molto diffusa, cui si dedica una folta schiera di sbavanti mezzecalzette; donnette e uomini inclini al baciastivali.

Costoro, privi di qualsiasi decente dote per emergere, si rifugiano in quella che è diventata una vera e propria disciplina di vita: la leccata
generazione58
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 388


« Risposta #13 inserito:: Aprile 23, 2010, 22:21:59 »

Io, veramente non sono mai stata iscritta a nessun sindacato  laugh
Strano ma vero, non ho mai creduto in queste istituzione e sono come vedi sopravvisuta...Comunque grazie per le tue risposte ma mi chiedo gli altri nostri colleghi dove sono?. Tabula rasa forse???


Visto che mi ci tiri, non avevo tantissima voglia di risponderti, ma eccomi qua.
Nemmeno io attualmente sono iscritto al sindacato, ma i tuoi messaggi in questa discussione sono uno più banale dell'altro.

Per prima cosa, tu non credi all'istituzione "sindacato". Ma quale istituzione, ma cosa? Un sindacato è rappresentativo dei propri iscritti, in quanto tale ne difende i diritti e così facendo, volente o nolente, ha difeso anche i tuoi.

Seconda cosa, tu lanci il sasso, ci racconti che un collega è stato promosso o scelto per la tessera. Maddai, ma ancora? Ma dove? Il fatto è che per te se uno ha la tessera è per forza un raccomandato.  Tu pensi che chi ha il potere di farlo, sceglie un collaboratore piuttosto di un altro per la tessera? Dai, allargo le braccia, sconsolato.

Terza cosa, i giovani. Guarda, a me pare proprio il contrario, tu forse non sai che avendo 57 anni non puoi essere scelta per alcune importanti mansioni (per esempio, Direttore dei neonati UP Business). Se tu hai 57 anni ricorderai che un tempo si, si avanzava per anzianità lavorativa e se per caso eri un postino, nemmeno potevi sperare di diventare impiegato di sportelleria. Nemmeno sperare. Oggi è molto diverso e le strade, per chi ne ha voglia, sono tutte aperte.

Ultima cosa. Guarda, senza conoscere il merito della faccenda, dopo averti letta mi fido di più di chi ha operato la scelta del CP, senza conoscerlo e senza sapere come e perchè.
Registrato

«L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione.» (Oscar Wilde)
generazione58
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 388


« Risposta #14 inserito:: Aprile 23, 2010, 22:23:57 »


Il mio unico desiderio è quello di vedere un pò di giustizia ma vedo che non è possibile.

Come no. La tua giustizia.
Registrato

«L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione.» (Oscar Wilde)
generazione58
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 388


« Risposta #15 inserito:: Aprile 23, 2010, 22:32:21 »

E' giusto, secondo voi, che un'azienda che parla di rinnovamento per mettersi in pari in vista della privatizzazione,


Ti do una notizia.
PosteItaliane è una società per azioni dal 1998 e dal 2002 presenta utili di bilancio. Nel difficilissimo 2009 ha ottenuto utili per oltre 700 milioni di euro.
Registrato

«L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione.» (Oscar Wilde)
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #16 inserito:: Aprile 24, 2010, 07:23:45 »

dai 82, cerca di essere un po piu prolisso.
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
Annamaria80
Utente non iscritto
« Risposta #17 inserito:: Aprile 24, 2010, 11:37:39 »

Per Generazione:
Finalmente qualcun altro che risponde: ERA ORA! Altrimenti che razza di forum è questo???
Allora cominciamo: io trovo che, anche se i miei messaggi sono banali fino a prova contraria siamo in democrazia e quindi io scrivo quello che mi pare (se non vado a genio, l'amministratore del form mi può bannare). Vedo che comunque anche tu non sei iscritto a nessun sindacato ed allora deduco che i diritti che questi fantomatici sindacati dei lavoratori hanno difeso sono anche i tuoi di diritti non solo i miei. E comunque questo non centra nulla con il mio messaggio iniziale in cui parlavo di clientelismo...

Collaboratore? Uno sceglie il proprio collaboratore? Da quando un capo turno sceglie il proprio CP? Ma tu hai mai lavorato in un CMP?

Io, bello, ho fatto la postina per 26 anni, quindi non venirmi a raccontare la storiella dell'avanzamento per anzianità lavorativa...Oggi è diverso per chi? Io, per la mia età, non ho potuto (DICO potuto) fare neanche la domanda per la sportelleria, per l'azienda sono vecchia per fare carriera (senza tessera sindacale), ed allora chiedo:perchè non mi manda in pensione, visto che sono vecchia? Nessuno ancora mi ha risposto.

Tu sei libero di fidarti di chi ti pare, a me sinceramente...Rimango sempre della stessa idea. In posta si fa carriera per clientelismo e sfido chiunque a dimostrarmi il contrario!
Registrato
Annamaria80
Utente non iscritto
« Risposta #18 inserito:: Aprile 24, 2010, 11:47:03 »

Per Gianni, io propendo per la seconda ipotesi: "quelli di chi non ritiene il sindacato il suo interlocutore" chissà che forse i lavoratori non otterrebbero di più...Perchè non provare? I lavoratori sul campo e il padrone...allora sì che i lavoratori sarebbero uniti? O continuo a sbagliare, la mia è un'utopia?
Registrato
Annamaria80
Utente non iscritto
« Risposta #19 inserito:: Aprile 24, 2010, 11:53:35 »

Dimenticavo per Generazione: se l'azienda è in attivo di tanti euro, come mai parla di 10000 tagli di posti di lavoro? Mistero! So che chiede solo l'approvazione dei sindacati per andare avanti! Altro mistero!  2funny
Registrato
Annamaria80
Utente non iscritto
« Risposta #20 inserito:: Aprile 24, 2010, 11:56:22 »

Forza 82, dì qualcosa anche tu...lo so che ho scoperto l'acqua calda, lo dici a me che ho 33 anni di servizio!
La mia è una provocazione, per chi non avesse capito. Per esempio le femminucce postali non hanno qualcosa da dire???
Registrato
razor 82
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2680


Il primo sindacato in Poste Italiane


« Risposta #21 inserito:: Aprile 24, 2010, 12:49:52 »

Forza 82, dì qualcosa anche tu...lo so che ho scoperto l'acqua calda, lo dici a me che ho 33 anni di servizio!
La mia è una provocazione, per chi non avesse capito. Per esempio le femminucce postali non hanno qualcosa da dire???

Si possono scrivere i nomi di quelli che conosco io "avanzati in circostanze alquanto strane" o rischio qualche denuncia???

Generazione 58 se mi prometti di difendermi in tutte le sedi e a spese tue ti faccio l'elenco di tutti qualli che conosco io, nome cognome dove lavoravano prima e ora e che facevano prima e ora grazie al sindacato piu potente ora in poste italiane s.p.a.

Quando cadete dalle nuvole in questo modo non so che pensare, o lavoriamo in due aziende diverse, o avete paura a dirlo non so o SIETE IN MALAFEDE.
Registrato

Il leccaculismo è una pratica sempre molto diffusa, cui si dedica una folta schiera di sbavanti mezzecalzette; donnette e uomini inclini al baciastivali.

Costoro, privi di qualsiasi decente dote per emergere, si rifugiano in quella che è diventata una vera e propria disciplina di vita: la leccata
generazione58
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 388


« Risposta #22 inserito:: Aprile 24, 2010, 14:12:07 »


anche se i miei messaggi sono banali fino a prova contraria siamo in democrazia e quindi io scrivo quello che mi pare ...
Ma tu hai mai lavorato in un CMP?....

Io, bello, ho fatto la postina per 26 anni, quindi non venirmi a raccontare la storiella dell'avanzamento per anzianità lavorativa...Oggi è diverso per chi? Io, per la mia età, non ho potuto (DICO potuto) fare neanche la domanda per la sportelleria, per l'azienda sono vecchia per fare carriera (senza tessera sindacale), ed allora chiedo:perchè non mi manda in pensione, visto che sono vecchia? Nessuno ancora mi ha risposto.

Tu sei libero di fidarti di chi ti pare, a me sinceramente...Rimango sempre della stessa idea. In posta si fa carriera per clientelismo e sfido chiunque a dimostrarmi il contrario!



Tu scrivi solo con gran livore, ero stato edulcorato a scrivere "banale", in realtà il tuo è un campionario di sciocchezze.

E te lo dico con rammarico, avendo la tua stessa anzianità lavorativa anche se - spero non sia una colpa o una clientela - non ho mai fatto il postino.

Scrivi: "rimango sempre della mia stessa idea". Viene da ridere, nel tuo messaggio in pratica mi dai ragione sostenendo che a causa della tua età non puoi concorrere per la sportellizzazione. Io avevo scritto la stessa cosa (ma tu, nell'arruffare il pelo, nemmeno te ne sei accorta) dicendo che chi ha superato i 55 anni non può accedere a certi percorsi.
E questo  lo scrivevo per controbattere la tua tesi iniziale (a proposito di non cambiare idea) dove scrivevi testualmente:"..mentre altri che hanno più capacità e soprattutto VOGLIA di lavorare rimangano indietro...Penso ai giovani, sia chiaro, non a me .."

Quindi, di cosa parliamo? Eh? Di una questione generazionale, oppure clientelare?
Te lo ripeto, oggi i portalettere (a prescindere dalla tessera sindacale) hanno quell'opportunità che tu non hai avuto ai tuoi tempi, quando - immagino - la tua voglia di fare non fosse inferiore.
Negli UP è poi del tutto avulso alla tessera sindacale, chi vuole assumere la responsabilità di un Ufficio Postale lo fa piegandosi in due, non facendo valere la quota sindacale. Probabilmente ha ragione razor82 quando parla di due aziende diverse, io nella mia vedo premiata solo la capacità commerciale, l'intraprendenza e la disponibilità a stare in ufficio anche oltre l'orario d'obbligo.

Io ho visto che le recenti sportellizazzioni (io lavoro in Filiale, a stretto contatto con tutti i Direttori degli Uffici) hanno premiato bravissimi ragazzi, che si fanno un mazzo tanto e che - non senza fatica - crescono quotidianamente per quanto riguarda la capacità professionale.

Fra questi, non lo so - ma tiro ad indovinare, ci saranno gli iscritti e quelli che non lo sono. Non vorrei che il fatto di essere organizzati in una sigla non fosse sinonimo di favori.
Un tempo, questo non succedeva fra i postini - ma fra gli impiegati si, si avanzava con anzianità lavorativa. Chi aveva 15 anni di servizio stava davanti al nuovo assunto. Oggi si viene scelti, il Direttore di Filiale muove i fili avendo nel mirino il risultato. E non mette uno zombie a dirigere un ufficio, sceglie chi gli garantisce di più certe cose.
Poi, sia chiaro, ognuno ha le sue idee (giuste o sbagliate) non tutti faremmo le stesse scelte, ma per esempio - per quanto riguarda la sportellizzazione - in linea generale mi sembra corretto spingere uno giovane con la carriera davanti e quindi ambizioni diverse rispetto a chi, come me e te, fra tre anni sarà fuori.
I giovani, visto che pensi a loro, non rimangono affatto indietro come hai scritto. E se vai vedere loro in tasca, non troverai sempre la tessera sindacale.
Quella appartiene alla sfera politica di ognuno di noi, io purtroppo noto che non c'è più - oggi - quel senso di appartenenza che c'era un tempo e questo si traduce in minor forza di tutta la nostra categoria, non il contrario come vuoi far credere.


Registrato

«L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione.» (Oscar Wilde)
generazione58
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 388


« Risposta #23 inserito:: Aprile 24, 2010, 14:15:40 »

Per Gianni, io propendo per la seconda ipotesi: "quelli di chi non ritiene il sindacato il suo interlocutore" chissà che forse i lavoratori non otterrebbero di più...Perchè non provare? I lavoratori sul campo e il padrone...allora sì che i lavoratori sarebbero uniti? O continuo a sbagliare, la mia è un'utopia?


Annamaria, il tuo interlocutore è l'azienda, non il sindacato.
In qualsiasi modo uno la possa pensare, se ci si vuole unire in qualche modo, ci si deve organizzare. E una volta organizzati, chiama come vuoi quell'organizzazione, ma assomiglierà sempre al sindacato.
Registrato

«L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione.» (Oscar Wilde)
generazione58
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 388


« Risposta #24 inserito:: Aprile 24, 2010, 14:21:25 »

Dimenticavo per Generazione: se l'azienda è in attivo di tanti euro, come mai parla di 10000 tagli di posti di lavoro? Mistero! So che chiede solo l'approvazione dei sindacati per andare avanti! Altro mistero!  2funny

Ma quale mistero?
Poste presenta utili in quanto, negli ultimi anni, ha (si) presentato una strategia aziendale, ma l'ha cavalcata con tagli agli organici che sfiorano le 100.000 unità.
(Ma ti ricordi in quantti eravamo all'inizio degli anni '90?).
Un ulteriore taglio di 10000 unità (senza licenziare) va nella stessa direzione.

I sindacati, altrochè approvazione, stanno cercando di ostacolare quel progetto e proprio in questi giorni si sono incontrati con l'AD per discutere della riorganizzazione.

Così, si parla tanto per parlare, vero?

Registrato

«L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione.» (Oscar Wilde)
Annamaria80
Utente non iscritto
« Risposta #25 inserito:: Aprile 24, 2010, 15:06:06 »

X generazione. Adesso capisco qualcosa, tu non hai lavorato in un CMP e tanto meno hai fatto il postino. Allora chiudo la trasmissione con te, perchè non puoi capire e quindi sarebbe inutile continuare. W il clientelismo. Spero tanto che tra quei 10000 esuberi ci sia anche io, sarà un'ottima occasione per scappare e finirla finalmente (per me) di sentirmi sporca di fronte a questa mentalità mediocre.

Apro solo a confronti con colleghi che lavori nei CMP. Chiedo scusa per non averlo precisato inizialmente.






















































Registrato
Annamaria80
Utente non iscritto
« Risposta #26 inserito:: Aprile 24, 2010, 15:10:42 »

Per zagor82, hai tutta la mia solidarietà se questo ti può bastare. Sai, il tuo progetto, io credo che lo metterò in pratica, proprio quando andrò in pensione. Sto prendendo appunti per ricordare...Ciao  Grin
Registrato
generazione58
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 388


« Risposta #27 inserito:: Aprile 24, 2010, 16:26:16 »

X generazione. Adesso capisco qualcosa, tu non hai lavorato in un CMP e tanto meno hai fatto il postino. Allora chiudo la trasmissione con te, perchè non puoi capire e quindi sarebbe inutile continuare. W il clientelismo. Spero tanto che tra quei 10000 esuberi ci sia anche io, sarà un'ottima occasione per scappare e finirla finalmente (per me) di sentirmi sporca di fronte a questa mentalità mediocre.

Apro solo a confronti con colleghi che lavori nei CMP. Chiedo scusa per non averlo precisato inizialmente.



Stai facendo un figurone, davvero.
A parte il fatto che io al CMP ho lavorato, anche se devo ritornare alle calende greche, non ho fatto il portalettere - ma che significa?
Se non vuoi essere contraddetta ti consiglio di scrivere in un diario, non in un forum.

In realtà sei ondivaga come poche, inviti a risponderti, poi fai il muso lungo.

Scrivi "w il clientelismo" continuamente, come un tic. Si respira il tuo rancore, il tuo livore verso qualcosa/qualcuno che ti ha insoddisfatta.
Si, ecco, si legge la tua frustrazione quando dici che la mentalità altrui è mediocre. E' un segno di debolezza, non di forza.

E' vero, ognuno scrive quello che vuole e ci mancherebbe altro, ma tu - bella (cit.) - hai davvero pochi argomenti se non riesci ad esprimere null'altro che quel "w il clientelismo".

Dai, che fra tre anni ce l'hai fatta.
« Ultima modifica: Aprile 24, 2010, 16:29:19 da generazione58 » Registrato

«L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione.» (Oscar Wilde)
NightFile
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 72

Guida Galattica per gli autostoppisti


« Risposta #28 inserito:: Aprile 24, 2010, 17:11:53 »

Effettivamente il fatto di non lavorare in un CMP non significa che io o chiunque non ci lavori non possa capirti!!!

Per quanto riguarda i paraculi, ne conosco sia di tipo sindacale sia di tipo aziendale, quindi il discorso che solo chi ha la tessera va avanti non regge!!

Ma esistono anche un sacco di persone che vanno avanti per meriti oggettivi e un'altra bella fetta con ampie potenzialità ma che rinuncia ad andare avanti, perché magari dovrebbe lavorare lontano da casa!!

L'esperienza conta e non conta nel progredire professionalmente, conta anche riuscire a capire chi ha il potenziale e chi no!!
Io attualmente lavoro in un ufficio dove sono l'ultimo arrivato in fatto di esperienza lavorativa, ma poi ho scoperto che in fatto di conoscenze sono di gran lunga più avanti di tutti i colleghi anziani, magari alcuni se la tirano pure per la posizione raggiunta, dicendoti che sono anni che lavorano, che su che giù, ma poi se scendiamo nel concreto su molte cose (anche banali!) brancolano nel buio.
Il tutto perché non hanno capito che negli ultimi 10 anni quest'azienda si è radicalmente trasformata, passando da una gestione pubblica ad una strettamente privata. Poi che si parli solo di commerciale (senza porsi la domanda di come viene svolta la vendita!!) e di utili da incrementare all'infinito (cosa impossibile!! prima o poi qualcuno dei capoccioni lo capirà!!) questo è un altro discorso.

Per quanto riguarda i tagli, che spero indolore, fra pensionamenti e passaggi alla sportelleria (che in questo momento ha molto bisogno!), è logico che ci siano, per tre motivi:

1) l'antitrust ci obbligherà, essendo il mercato completamente liberalizzato (adesso lo è solo parzialmente, quindi sono ammesse deroghe!), a cedere quote di questo mercato essendone i monopolisti di fatto.

2) per diretta conseguenza del punto suddetto, le altre aziende del settore tenderanno ad espandersi togliendoci lavoro.

3) il lavoro nei servizi postali sta calando, indipendentemente dalle decisioni assunte o che assumerà l'antitrust, per il semplice motivo che ci sono servizi alternativi meno costosi e per le ricadute che ha avuto e sta tuttora avendo la crisi economica anche sulle spedizioni da parte delle aziende.

Un esempio banale di liberalizzazione!!! si parla tanto dei servizi postali, ma poi magari molti non sanno che da marzo abbiamo perso il monopolio di fatto nel pagamento dei bollettini, perché adesso su di essi viene stampato anche l'iban dell'azienda emittente il bollettino per poterlo pagare oltre che alla posta anche tramite bonifico bancario. Detto questo le file negli uffici al momento non sono diminuite, perché il pagamento alla cassa è più economico del bonifico e molte persone (e qui si dimostra quanto questo Paese sia arretrato!!) a fare le domiciliazioni non ci pensano neppure lontanamente, nonostante il notevole risparmio a fine anno in termini economici!!

Buone Cose
Registrato

In fase di riflessione sulla vita l'universo e tutto quanto.
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #29 inserito:: Aprile 24, 2010, 17:35:18 »

dico solo che son con 58, in un cmp ci ho lavorato 6 anni all'assunzione.
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
Pagine: [1] 2   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!