Mondoposte.it
Ottobre 25, 2021, 16:58:41 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: 1 [2]   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: UN ALTRO MONDO E' POSSIBILE  (Letto 4793 volte)
0 utenti e 2 Utenti non registrati stanno visualizzando questa discussione.
peva64
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 137


« Risposta #30 inserito:: Agosto 17, 2021, 11:39:20 »

I "nostri" valori dopo vent'anni, migliaia di morti e mille miliardi di dollari buttati...e tanti altri dimenticati!

https://contropiano.org/news/internazionale-news/2021/08/17/la-resa-di-biden-il-crollo-di-una-narrazione-infame-0141429


https://contropiano.org/interventi/2021/08/17/ora-basta-con-le-guerre-umanitarie-e-con-la-nato-0141419


https://t.co/g2wSSvtZ0X?amp=1


Paolo
« Ultima modifica: Agosto 17, 2021, 11:46:35 da peva64 » Registrato
peva64
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 137


« Risposta #31 inserito:: Agosto 20, 2021, 11:26:34 »

Grande Alberto Negri, uno dei pochissimi giornalisti con la schiena dritta!!

https://t.co/4wZ1W51CX6?amp=1
Registrato
peva64
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 137


« Risposta #32 inserito:: Agosto 22, 2021, 17:16:41 »

Riprendiamoci la vita, la terra, la luna e l'abbondanza...

https://youtu.be/_BMsIOe2ryI

Paolo
Registrato
peva64
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 137


« Risposta #33 inserito:: Agosto 29, 2021, 11:52:32 »

Per provare a districarsi nel caos che è più vicino di quanto crediamo, ci vuole una mente lucida ed obiettiva: chi meglio di Alberto Negri, dall'alto dei suoi trent'anni da inviato speciale?

https://t.co/vNtT70xfPw?amp=1

Paolo
Registrato
Osvaldino
Utente non iscritto
« Risposta #34 inserito:: Agosto 29, 2021, 13:17:11 »

No! Non è possibile.
In questo mondo determinate cose non cambieranno mai tipo le guerre e le ricchezze che generano in alcune lobby.
Noi tutti non cambieremo mai, cambiano i tempi ma alcune cose non cambieranno mai, le cattiverie, i sopprusi, le violenze, le arroganze.
Non cambierà mai niente.
Pensiamo al nostro mondo lavorativo ovvero dietro lo sportello, dove molti clienti ci pigliano per il culo vedendo cumputers che si impallano e programmi marcchinosi (vedi sostituzione carta bancoposta che prima per fare l'operazione ci mettivi 3 minuti e ora 18) vorrei tanto conoscere chi ha fatto sta caxxx.
Un mondo il nostro che va in declino causa scelte incomprensibili e a volte contro i mulini a vento.
Mi preoccupano i giovani assunti pieni di entusiasmo e di voglia di crescere.
Che la forza sia con voi.

« Ultima modifica: Agosto 29, 2021, 13:25:17 da Osvaldino » Registrato
peva64
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 137


« Risposta #35 inserito:: Agosto 31, 2021, 20:50:38 »

Per chi si è perso ieri sera Presa Diretta:


https://www.raiplay.it/video/2021/08/Presa-Diretta---Julian-Assange-processo-al-giornalismo---30082021-fb121490-c62e-4ceb-915f-8df443ee0ae2.html

Amerikani so' forti!

Paolo
Registrato
peva64
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 137


« Risposta #36 inserito:: Settembre 07, 2021, 09:14:18 »

Raccontiamola bene:

https://contropiano.org/news/internazionale-news/2021/09/07/il-refugees-washing-delloccidente-nella-crisi-afgana-0141924

...e tutta:

https://contropiano.org/news/politica-news/2021/09/06/e-mattarella-scivolo-sulluntore-0141902

Paolo
« Ultima modifica: Settembre 07, 2021, 09:30:41 da peva64 » Registrato
peva64
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 137


« Risposta #37 inserito:: Settembre 08, 2021, 08:24:40 »

Ricordo lo sciopero generale indetto da tutto il sindacalismo di base il prossimo 11 ottobre per l'intera giornata.

Azione, non piagnistei!

https://www.usb.it/leggi-notizia/sciopero-generale-del-sindacalismo-di-base-spostato-a-lunedi-11-ottobre-1353.html

Paolo
Registrato
Osvaldino
Utente non iscritto
« Risposta #38 inserito:: Settembre 08, 2021, 14:19:19 »

Ricordo lo sciopero generale indetto da tutto il sindacalismo di base il prossimo 11 ottobre per l'intera giornata.

Azione, non piagnistei!

https://www.usb.it/leggi-notizia/sciopero-generale-del-sindacalismo-di-base-spostato-a-lunedi-11-ottobre-1353.html

Paolo
Ma chi I Cobas ?
4 gatti che faranno il solletico a Poste.
E gli altri sindacati ?
« Ultima modifica: Settembre 08, 2021, 14:19:44 da Osvaldino » Registrato
peva64
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 137


« Risposta #39 inserito:: Settembre 08, 2021, 17:45:22 »

Se vai sul sito di USB ti accorgerai che:

1) non sono quattro gatti
2) lo sciopero è nazionale e riguarda tutte le categorie del mondo del lavoro, pubblico e privato.

Se in P.I. sono quattro gatti (e cmq sono gli unici che dicono le cose come stanno e proclamano sempre lo sciopero mensile da straordinario e prestazioni aggiuntive) la colpa non è del sindacalismo di base: la responsabilità è di tutti i lavoratori postali che sono iscritti alla triplice complice e suoi cespuglietti esclusivamente per il proprio tornaconto personale.
Mamma Poste questo lo sa bene, lo coltiva (anche tra i dirigenti è così) e ha gioco facile.
Siamo una classe di lavoratori penosa! In questo siamo perfettamente nella media italiana, anche un bel po' al di sotto!
Basta lamenti, AZIONE!!!

Paolo  
« Ultima modifica: Settembre 08, 2021, 17:46:32 da peva64 » Registrato
Osvaldino
Utente non iscritto
« Risposta #40 inserito:: Settembre 08, 2021, 18:03:35 »

Se vai sul sito di USB ti accorgerai che:

1) non sono quattro gatti
2) lo sciopero è nazionale e riguarda tutte le categorie del mondo del lavoro, pubblico e privato.

Se in P.I. sono quattro gatti (e cmq sono gli unici che dicono le cose come stanno e proclamano sempre lo sciopero mensile da straordinario e prestazioni aggiuntive) la colpa non è del sindacalismo di base: la responsabilità è di tutti i lavoratori postali che sono iscritti alla triplice complice e suoi cespuglietti esclusivamente per il proprio tornaconto personale.
Mamma Poste questo lo sa bene, lo coltiva (anche tra i dirigenti è così) e ha gioco facile.
Siamo una classe di lavoratori penosa! In questo siamo perfettamente nella media italiana, anche un bel po' al di sotto!
Basta lamenti, AZIONE!!!

Paolo  
Un buon sindacato media e ottiene, lo sciopero costa al lavoratore e si dovrebbe fare solo in estremis.
Ora la colpa di questa situazione (il rinnovo del contratto di lavoro) è di entrambi ovvero chi lo ha ritenuto soddisfacente da parte dei sindacati e dai lavoratori che lo hanno votato.
Mi pare evidente che regna un disaccordo tra cobas e resto dei sindacati e così non si ottiene nulla.
Mi pare ovvio che se tra 5 sindacati (e' solo un esempio) fa sciopero solo 1....
Poste sorride.
« Ultima modifica: Settembre 08, 2021, 18:04:28 da Osvaldino » Registrato
ataru
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 2183



« Risposta #41 inserito:: Settembre 08, 2021, 23:04:06 »

Se vai sul sito di USB ti accorgerai che:

1) non sono quattro gatti
2) lo sciopero è nazionale e riguarda tutte le categorie del mondo del lavoro, pubblico e privato.

Se in P.I. sono quattro gatti (e cmq sono gli unici che dicono le cose come stanno e proclamano sempre lo sciopero mensile da straordinario e prestazioni aggiuntive) la colpa non è del sindacalismo di base: la responsabilità è di tutti i lavoratori postali che sono iscritti alla triplice complice e suoi cespuglietti esclusivamente per il proprio tornaconto personale.
Mamma Poste questo lo sa bene, lo coltiva (anche tra i dirigenti è così) e ha gioco facile.
Siamo una classe di lavoratori penosa! In questo siamo perfettamente nella media italiana, anche un bel po' al di sotto!
Basta lamenti, AZIONE!!!

Paolo  

Evidentemente meritiamo di essere ceduti (i portalettere) e sfruttati (chi rimarrà).
Registrato

Non fare agli altri ciò che non vorresti che fosse fatto a te stesso.
peva64
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 137


« Risposta #42 inserito:: Settembre 09, 2021, 15:36:16 »

Ribadisco che lo sciopero è nazionale e non di categoria.
A forza di mediare i sindacati concertativi hanno ottenuto Caf, fondi pensione, fondi sanitari e quant'altro, spesso fianco a fianco di Confindustria e delle associazioni datoriali che formalmente dovrebbero essere le controparti da "combattere". I loro iscritti (e gli altri, rappresentati loro malgrado) hanno ottenuto tanti ortaggi, cetrioli per la precisione!
Il sindacato o è conflittuale o non è!
Usciamo dal nostro recinto, una buona volta!
Inoltre non ci sono pasti gratis: la teoria dello sgocciolamento è una falsità, le rivoluzioni e le conquiste non sono mai state a buon mercato. Per il semplice fatto che chi ha il potere non lo lascia spontaneamente!
Lo sfruttamento, la precarietà, lo schiavismo riguarda la gran parte dei lavoratori dipendenti e quelli mascherati da finte partite Iva, chi più chi meno, chi prima chi dopo. E la gran parte dei cittadini subiscono lo smantellamento dei servizi pubblici: sanità, trasporti, istruzione, pubblica amministrazione, giustizia.
È così da trent'anni!
Con la scusa di quattro soldi (196 mld € in sei anni, gran parte dei quali sono  trasferimenti che ritornano all'Italia in forma di prestito) il cui importo è di gran lunga inferiore al debito emesso dal nostro paese per far fronte all'emergenza di questi due anni, rivelatosi assolutamente insufficiente, il potere europeo, per mano di Draghi e dei suoi ministri che contano (non quelli che alzano la polvere per il green pass ed altre amenità) fa quello che è stato chiamato a fare: distruggere quel poco che resta di stato sociale, privatizzare ulteriormente i servizi pubblici, costringere le aziende ritenute non strategiche o competitive a chiudere lasciando in vita solo i sub-fornitori delle grandi aziende continentali, in primis tedesche. Fino a quando conviene al capitale, che, a differenza degli esseri umani, è libero di spostarsi, insieme alle merci, dove trova migliori condizioni di allocazione (leggi sfruttamento).
Leggete il PNNR e troverete quello che ci attende nell'immediato futuro, che è già presente!
Come ho detto in un precedente post, le aziende, ma anche gli stati ormai grazie a questa manica di ordoliberisti della minchia, sfruttano le crisi per far passare le peggiori nefandezze, forti del lavaggio del cervello a cui siamo sottoposti da decenni a questa parte. Ma vi viene il minimo dubbio: se questo sistema economico fosse il migliore possibile come ci vien fatto credere da anni, perchè le classi subalterne stanno sempre peggio? Perchè c'è sempre bisogno di "riforme" (controriforme, dico io), visto che tutti i governi che si succedono da tre decenni ad oggi fanno "quel che ci chiede l'Europa"? Perchè la povertà aumenta, e ben prima del Covid? Non solo in Italia, anche in Europa, Germania compresa!  La prosperità dovrebbe abbondare, secondo questo schema..e invece la realtà è quella che viviamo tutti i giorni! A me sembra di vivere la barzelletta del marito tradito che, per fare un dispetto alla moglie, si taglia il pisello! Solo che non si ride...
Ormai l'individualismo, la bramosia di potere, l'avidità di denaro, l'arrivismo sono stati assurti a (dis)valori dei nostri tempi, genitori la Thatcher e Reagan (solo per citarne due, che brucino all'inferno raggiunti al più presto dagli altri), alimentati con infida sapienza da chi ci governa, ottenebrano le menti e le coscienze di tutti noi.
La solidarietà e il rispetto, tra esseri umani e dell'uomo verso ció che ha ereditato, non sono più all'ordine del giorno, sminuiti, derisi, accantonati, seppelliti!
Anche quando qualcosa sembra in controtendenza, gratta gratta si scopre la verità, per chi la vuole cercare. Ad esempio, tutto il green che si legge in giro da parte delle aziende e dei governi è solo un modo per fare più profitti, a danno dei soliti noti.
Poi ci pensa la cortina fumogena della grancassa mediatica e dei servi di regime a mistificare la realtà! Altro esempio è tutta la pseudo informazione a proposito dell'Afghanistan. E si potrebbe andare avanti a non finire...

Paolo

« Ultima modifica: Settembre 09, 2021, 15:50:40 da peva64 » Registrato
peva64
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 137


« Risposta #43 inserito:: Settembre 23, 2021, 10:17:43 »

Torniamo sui banchi di scuola: lezione di PNNR.

https://coniarerivolta.org/2021/09/20/pnrr-una-nessuna-o-cinquecentoventotto-condizioni-parte-i/

https://coniarerivolta.org/2021/09/22/pnrr-una-nessuna-o-cinquecentoventotto-condizioni-parte-ii/

Paolo
Registrato
peva64
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 137


« Risposta #44 inserito:: Settembre 24, 2021, 21:39:06 »

Diciamo le cose come stanno:

https://contropiano.org/news/politica-news/2021/09/24/questo-governo-e-nostro-parola-di-confindustria-0142412

https://contropiano.org/news/politica-news/2021/09/24/stato-mafia-la-trattativa-ce-stata-ma-non-e-un-reato-0142414

Paolo
Registrato
peva64
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 137


« Risposta #45 inserito:: Settembre 26, 2021, 10:05:36 »

Fregatura continua:

https://contropiano.org/news/politica-news/2021/09/26/un-patto-come-il-1993-quando-i-salari-si-bloccarono-e-il-lavoro-perse-tutto-0142473

Paolo
Registrato
Pagine: 1 [2]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!