XOAG XODA XOFR ecc

(1/9) > >>

poisonthewell:
Ogni mattina uno sportellista arriva in ufficio timbra e come x magia fa subito
Xoag e Bilancio di lavorazione,mittenti e inesitate da verificare
Ogni mattina ci sono sportellisti direttori e vice che se ne sbattono altamente i coglioni e non sanno minimamente cosa siano.
Poi nel macello e la calca generale arrivano gli XODA da prendere in carico entro le 10 e XOFR da fare in giornata,poi c’e’ la chiusura dei registri altrimenti col caxxo che chiudete l’ufficio.
A chi spetta questo lavoro?
Quando va fatto?
La gente in coda aspetta?
E’ piu’ importante questa lavorazione o fare sim?
Bisogna far fuori la fila?
Lei perche’ non chiama i numeri,sta perdendo tempo,lei nn fa un cazzo!
Ecco facciamo una roba,io mi domando chi e’ quel genio che si e’ inventato sta cacata di operazioni che toglie al gg uno sportellista o vice a seconda degli uffici,uff piccoli hanno poca roba ma ci so o uffici grossi dove si perdono ore solo x la fase xoag,specialmente dv ci sono i furbetti che nnpagano le multe.
Di questo le filiali non ne tengono conto ma guarda caso sono i momenti in cui si perde piu’ tempo a cercare le raccomandate perse,consegnate per sbaglio,nascoste chissa dove ecc,potrei scriverne gia un libro in 2 anni che lavoro allo sportello.
Pensa io in due anni ho imparato dopo nemmeno qualche mese e ci sono direttori in giro quando vado in distacco che nn sanno nemmeno come si fa!
Ma cristo santo ma vi rendete conto!
Ma in posta come caxxo viene scelta la gente a lavorare.
Ma fate a gara a chi e’ piu scemo o ci si vuole impegnare a imparare le cose e a farle soprattutto e non delegare quello che ha un minimo di professionalita’ da doversi smazzare sempre lui/lei queste incombenze.
Ho sentito sportellisti dire,io non chiudo mai gli speciali,io non prendo mai in carico le racc ecc…..
Dotto quanto prendi di stipendio?
Come il mio giusto,allora alza il culo e lavora altrimenti mi piazzo alla macchinetta del
caffe 6h10 e ti faccio vedere io come portare avanti l ufficio.
Deve cambiare la mentalita’ ai postali o cambiare le modalita’ di certe operazioni
ad oggi inutili.

roccozepin96:
Mi trovo d’accordo su molte cose che hai detto.
Oggi ad esempio ero da solo in un ufficio da tre, e c’erano 14 AR23L, più dieci inesitate scadute.
Ci ho messo una vita a trovarle, a scrivere i dati sul retro della busta e a predisporre i dispacci, dato che appena aperta la saracinesca ho avuto coda fissa fino all’ultimo secondo.
E allora un pezzetto alla volta, tra un cliente e l’altro…meno male che oggi non passava il furgone.

mariel68:
io che sono datata,posso affermare che: il virus "del non fare" si insinua sui neo assunti di cui l azienda non se ne cura minimamente,  dal punto di vista formativo, poi la piaga dilaga e prosegue con tutto ciò che hai esposto tu sopra...insomma na schifezza..

Lenz:
Le inesitate le deve consegnare il centro di recapito, vanno assolutamente tolte dallo sportello almeno negli uffici A1

mariel68:
forse non ho inteso bene, ma io lavoro in un uff A1 e le consegno e registriamo noi..

Navigazione

[0] Indice dei messaggi

[#] Pagina successiva