Mondoposte.it
Aprile 01, 2020, 12:29:48 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]   Vai gi¨
  Stampa  
Autore Discussione: MobilitÓ e livello professionale.  (Letto 1357 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Trilli
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3


« inserito:: Maggio 08, 2011, 18:36:50 »

Ciao a tutti!
Avrei bisogno di qualche informazione... Sono una sportellista mandata a lavorare in una regione a parecchie centinaia di kilometri da quella  dove risiedevo. Amo il mio lavoro e giudico la lontananza un'esperienza estremamente formativa. Dopo qualche anno di lontananza da casa per˛,  mi sono decisa a chiedere la mobilitÓ per potermi riavvicinare alla famiglia. Da poco tempo  mi si Ŕ aperta la prospettiva di  un miglioramento di carriera, mi Ŕ stato infatti proposto di diventare titolare di un ufficio mono-operatore. In tal modo il  mio attuale ruolo  professionale cambierebbe. Proprio per questo ho pensato  che i tempi per ottenere la mobilitÓ, sempre se accettata, si sarebbero allungati. Cosý qualche giorno fa mi sono rivolta  prima ai sindacati, che mi hanno smentito categoricamente dicendomi che avrei avuto le stesse possibilitÓ di qualunque altro sportellista, e poi ad un amico che lavora in filiale che ha invece confermato i miei dubbi!

Sinceramente non s˛ proprio cosa pensare!...Secondo voi, nel caso in cui accettassi, avrei  le stesse possibilitÓ di ottenere il trasferimento?
 Ringrazio chiunque sia in grado di aiutarmi.
Registrato
magghi79
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 95


« Risposta #1 inserito:: Maggio 09, 2011, 19:57:41 »

ciao sono monoperatore anche io...
 forse Ŕ vero che abbiamo le stesse posssibilitÓ di trasferimento di un normale sportellista,  ma penso anche che sarÓ anche pi¨ complicato e pi¨ lunga sarÓ l'attesa, per il fatto che prima di tasferirti dovranno trovare un sostituto e non Ŕ facile. Il monoperatore nn vuole farlo nessuno e a ragione visto che hai le beghe di un DUP con lo stipendio  di un OSP, stendiamo un velo pietoso sui 2 uero (lordi) al giorno stabiliti nel nuovo contratto.
Dico questo nonstante mi piaccia molto fare il monoperatore, ma ci sono delle complicanze che i colleghi sportellisti non hanno, quindi Ŕ giusto che tu sappia i pro e i contro... in bocca al lupo!
Registrato
Trilli
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3


« Risposta #2 inserito:: Maggio 10, 2011, 21:33:06 »

Ciao!
Innanzi tutto grazie per avermi risposto...finalmente s˛ qual'Ŕ la vera procedura per il trasferimento dei titolari di uffici mono-operatori..
Si s˛ che il lavoro Ŕ pi¨ complesso e articolato di quanto si pu˛ pensare perchŔ sono 2 mesi che mi trovo in trasferta in un ufficio mono-operatore per mettermi "alla prova", i primi giorni sono stati proprio duri, di buono c'Ŕ che in genere sono uffici tranqulli e riesci ad informarti per risolvere i problemi che s'incontrano strada facendo, per˛ Ŕ anche la prima tappa obbligatoria per crescere professionalmente...
Ancora tente grazie... 
Registrato
ros57
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 48


« Risposta #3 inserito:: Maggio 14, 2011, 13:41:33 »

sappi che le poste investono su di te per formarti per cui credo sia difficile trasferirti in quanto ragionano da azienda privata
Registrato
Pagine: [1]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!