Mondoposte.it
Gennaio 19, 2021, 09:26:25 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: 1 2 [3]   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: L. 183/2010 Collegato lavoro - DECADENZE IMPUGNAZIONE  (Letto 52191 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
primo secondo
Utente non iscritto
« Risposta #60 inserito:: Agosto 12, 2014, 13:29:56 »

SULLA DECADENZA IN GENERE

Benedetta domenica

CASSAZIONE Civile Sent. Sez. L Num. 12625 Anno 2014 Presidente: LAMORGESE ANTONIO Relatore: D'ANTONIO ENRICA Data pubblicazione 05/06/2014

<<Preliminarmente va rigettata l'eccezione di tardività del ricorso per essere stato notificato oltre l'anno. Risulta, infatti, che la sentenza è stata depositata il 26 ottobre 2007 ed il passaggio per la notifica del ricorso in Cassazione è avvenuto in data 27/10/2008 essendo il 26 ottobre 2008 domenica. Il ricorso è, pertanto, tempestivo...

...camera di consiglio del 13/2/2014 e del 12/5/2014...
>>

http://www.italgiure.giustizia.it/xway/application/nif/clean/hc.dll?verbo=attach&db=snciv&id=./20140606/snciv@sL0@a2014@n12625@tS.clean.pdf

Registrato
primo secondo
Utente non iscritto
« Risposta #61 inserito:: Agosto 12, 2014, 13:35:05 »

Controricorso del lavoratore notificato tardivamente e perciò inammissibile. La società, soccombente, rimborsa il solo onorario del difensore delegato e relativo alla sua presenza in aula per l'udienza orale, ma non anche l'onorario relativo alla stesura del controricorso giudicato inammissibile. [Il costo di quest'ultimo resta a carico della parte vittoriosa].

CASSAZIONE Civile Sent. Sez. L Num. 9584 Anno 2014 Presidente: LAMORGESE ANTONIO Relatore: TRICOMI IRENE Data pubblicazione 05/05/2014

<<1. Preliminarmente, d'ufficio, deve rilevarsi la tardività della notificazione del controricorso della lavoratrice, che, pertanto, è inammissibile. In conseguenza della inammissibilità del controricorso, deve essere dichiarata inammissibile anche la memoria della resistente.

...Correttamente, e con congrua motivazione, la Corte d'Appello, attesa la proposizione della eccezione della mancanza di forma scritta con il ricorso introduttivo del giudizio, riteneva parte convenuta onerata della prova del rispetto delle formalità imposte dalla legge n. 230 del 1962, tra le quali, evidentemente, la forma scritta del contratto e la sua sottoscrizione prima dell'inizio del rapporto di lavoro. Quindi, il giudice di secondo grado, atteso che Poste Italiane nulla rispondeva, né chiedeva termine per effettuare la produzione, che non poteva essere ordinata dal giudice di primo grado, con violazione dei principi processuali, riteneva tardiva la produzione in appello, poiché il contratto doveva essere prodotto in primo grado, ex art. 416 cpc., ed intervenuta la trasformazione del primo dei diversi contratti di lavoro a tempo determinato intervenuti tra le parti. Ed infatti, è a carico del datore di lavoro l'onere di provare la sussistenza dei presupposti per l'apposizione del termine, dovendo, in difetto, applicarsi la sanzione della conversione del rapporto in rapporto di lavoro a tempo indeterminato.

...10. Le spese seguono la soccombenza e sono liquidate come in dispositivo, ma, in ragione dell'inammissibilità del controricorso e della memoria, vanno liquidate solo per la partecipazione all'udienza con la discussione. Partecipazione che vi è stata e cui il difensore della resistente era comunque legittimato dalla procura rilasciata a margine del controricorso...

Viene, al riguardo, in rilievo il risalente principio di diritto, secondo cui qualora il controricorso sia inammissibile (nella specie, per tardività di notificazione), non può lo stesso porsi a carico del ricorrente (soccombente), nel computo dell'onorario di difesa, da rimborsare al resistente, che va perciò limitato alla discussione della causa, fatta dal patrono di quest'ultimo alla pubblica udienza (Cass. n. 22269 del 2010, n. 1094 del 1962).

PQM

La Corte rigetta il ricorso. Condanna la ricorrente al pagamento delle spese di giudizio che liquida in euro cento per esborsi e euro duemila per compensi professionali, oltre accessori.

Così deciso in Roma il 13 febbraio 2014.
>>.

http://www.italgiure.giustizia.it/xway/application/nif/clean/hc.dll?verbo=attach&db=snciv&id=./20140506/snciv@sL0@a2014@n09584@tS.clean.pdf
« Ultima modifica: Agosto 12, 2014, 14:02:59 da primo secondo » Registrato
primo secondo
Utente non iscritto
« Risposta #62 inserito:: Settembre 13, 2014, 18:28:47 »

SULLA DECADENZA IN GENERE (ritardo notifica ricorso per irreperibilità del destinatario)

Tentativo di notifica del ricorso alla controparte. Trasferimento del destinatario. Possibile altro tentativo fuori dei termini di decadenza, se "ragionevolmente contenuti".

Cass. 18010/2014

<<Il ricorso va dichiarato inammissibile stante la tardività della sua notifica. Emerge ex actis che la sentenza impugnata è stata depositata il 5.11.2007 e non risulta essere stata notificata. Una prima notifica al procuratore domiciliatario è stata tentata in data 5.11.2008 ma non risulta andata a buon fine per trasferimento del destinatario. Solo in data 21.2.2009 il ricorso è stato effettivamente notificato alla Lombardi mediante consegna di copia alla madre di questa. Ora, alla luce dell'insegnamento di questa Corte ( cass. sez. un. N. 17352/2009; cass. n. 18074/12) parte ricorrente poteva, stante l'avvenuto trasferimento del procuratore (evento non imputabile alla parte notificante), provvedere ad una nuova notifica (anche se il termine per l'impugnazione era già decorso), ma tale notifica doveva avvenire entro un "entro un termine ragionevolmente contenuto, tenuti presenti i tempi necessari secondo la comune diligenza per conoscere l'esito negativo della notificazione e per assumere le informazioni ulteriori conseguentemente necessarie", il che nella fattispecie in esame non è certamente avvenuto in quanto la seconda notifica è avvenuta, come detto, solo il 21.2.2009, ad oltre tre mesi dalla prima. Pertanto la notifica del ricorso appare tardiva.>>

http://www.italgiure.giustizia.it/xway/application/nif/clean/hc.dll?verbo=attach&db=snciv&id=./20140818/snciv@sL0@a2014@n18010@tS.clean.pdf
Registrato
Pagine: 1 2 [3]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!