Mondoposte.it
Giugno 01, 2020, 23:27:49 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: Dipendenti POSTALI appartengono al Pubblico o al Privato?  (Letto 38931 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
postale64
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5


« inserito:: Marzo 22, 2012, 15:33:10 »

Sono un dipendendente di Poste Italiane con quasi 30 anni di servizio, vorrei chiedere ai moderatori di questo splendido forum se noi dipendenti di Postale italiani possiamo ritenenrci dipendenti pubblici oppure apparteniamo ai privati.
E' una domanda che mi sto ponendo da anni, ma che visto i temi attuali riguardo l'art. 18, mi sorgono dei seri dubbi riguardo la nostra posizione contrattuale e riguardo,ripeto ancora una volta, il dilemma "siamo Pubblici o privati?"

fatemi sapere anche se forse la mia domanda interessa anche qualche altro collega che e' in dubbio.

grazie infinitamente
Registrato
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #1 inserito:: Marzo 22, 2012, 15:45:41 »

beh, non sono il moderatore ma se permetti provo a risponderti. hai 30 anni di servizio wuindi ti ricorderai quando eri un dipendente pubblico. ti ricordi, avevamo dei documenti intestati ad un ministero. eravamo dipendenti del ""ministero delle poste e telecomunicazioni"".

ora non abbiamo piu quello status, siamo dipendenti di una spa. il nostro datore di lavoro non è un ministro ma un AD. non abbiamo pi neppure lo stipendio di un ministeriale, magari lo avessimo.

da questo ne deduco che noi NON siamo piu dipoendenti statali, quindi siamo dipendenti di una società privata, spa appunto.

forniamo un lavoro che attualmente è svolto anche da altre società, tutte private. ne deduco che il nostro NON è piu un servizio pubblico, inteso come lo intendi tu.

credo che anche giuridicamente siamo ormai separati da qualsiasi ministero detenga le azioni della società per cui lavoriamo.

società, non ministero.
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
postale64
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5


« Risposta #2 inserito:: Marzo 22, 2012, 16:35:40 »

e allora perche' veniamo pagati dal Ministero del Tesoro?

perche' siamo una S.p.A. a partecipazione del 51% dello Stato?

chiedo lumi ai moderatori o chi ne sa piu' di noi.

grazie
Registrato
luca1957
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 222


« Risposta #3 inserito:: Marzo 22, 2012, 16:41:03 »

Come dice Gianni siamo una "società concessionaria per i servizi di trasporto e recapito della corrispondenza" per cui siamo assoggettati a un contratto privato, siamo una SPA di proprietà del tesoro al 100% e lo stato non partecipa al 51% ma a tutto il pacchetto appunto attraverso il MdT.
Siamo a tutti gli effetti una società privata e infatti aderiamo all'Unione Industriale.
Gianni era stato abbondantemente esaudiente e chiaro, poi se aspetti i mod allora "campa cavallo che l'erba cresce".
Ciao
Registrato
72GRAMMI
Utente non iscritto
« Risposta #4 inserito:: Marzo 22, 2012, 18:02:01 »

La normativa prevista dalla bozza del governo sui licenziamenti nelle aziende con più di 15 dipendenti. Nessuna modifica sui discriminatori, mentre è una rivoluzione per i licenziamenti economici e disciplinari. I primi (definiti per "motivi oggettivi") non prevederanno mai la possibilità di reintegro[/size][/color], ma daranno vita a una procedura di conciliazione ed eventualmente un indennizzo economico. I secondi ("motivi soggettivi") daranno al giudice il compito di valutare la situazione e applicare il reintegro o l'indennizzo.

I motivi oggettivi validi riconosciuti dalla normativa e dalla giurisprudenza sono, ad esempio: soppressione della mansione cui era addetto il lavoratore; cancellazione del reparto o dell’ufficio in cui lavora il dipendente; introduzione di macchinari che fanno risparmiare sul lavoro umano; esternalizzazione; crisi o difficoltà aziendale; chiusura dell’attività.   

L'articolo si applica solo alle aziende con più di 15 dipendenti, com'è già oggi. Per il momento rimarranno fuori i dipendenti pubblici (che sono oltre 4 milioni).http://www.repubblica.it/economia/2012/03/22/news/articolo_18_ecco_come_cambier-32001918/

Ma cosa aspettate a manifestare e a prendervela con i vostri referenti sindacali??
Registrato
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 16283



« Risposta #5 inserito:: Marzo 22, 2012, 18:07:46 »

e questo cosa c'entra?
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
Tatola
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Femmina
Messaggi: 3462


.......


« Risposta #6 inserito:: Marzo 22, 2012, 20:59:46 »

non sarem + statali ma il privilegio dello statino (e quindi i soldi) il 27 mese corrente come gli statali ce l'abbiamo....nel privato ti pagano (quasi tutti) il 15 del mese dopo per cui  lo stipendio di aprile, con abbinamenti e staordinari fatti nel mese, lo prendi il 15 maggio e non come noi che prendi il 27 aprile lo stipendio di aprile e gli abbinamenti e staordinari di marzo....
Registrato

luca1957
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 222


« Risposta #7 inserito:: Marzo 22, 2012, 21:06:50 »

... e c'è chi sta anche meglio di noi nel privato e prende lo stipendio il 5 del mese successivo, ma con straordinari, trasferte e quant'altro, per cui 5 giorni e hanno tutto.
Sono punti di vista Tatola.

Quello che importa in questa discussione è che noi non siamo più statali e i nostri stipendi hanno perso in dieci anni più di 200 euro di aumenti che gli statali, quelli veri, hanno invece in busta e che noi ci sognamo.
Registrato
generazione58
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 388


« Risposta #8 inserito:: Marzo 23, 2012, 14:30:36 »

non sarem + statali ma il privilegio dello statino (e quindi i soldi) il 27 mese corrente come gli statali ce l'abbiamo....nel privato ti pagano (quasi tutti) il 15 del mese dopo per cui  lo stipendio di aprile, con abbinamenti e staordinari fatti nel mese, lo prendi il 15 maggio e non come noi che prendi il 27 aprile lo stipendio di aprile e gli abbinamenti e staordinari di marzo....


Scusa, ma che .. discorso è?

Ormai siamo tutti assuefatti a certi luoghi comuni, abbiamo omologato certe (errate) convinzioni e siamo i primi ad alimentare certi pregiudizi.
Il pubblico impiego è diventato sinonimo delle peggior accezioni, si parla di lavoratore statale e ci viene in mente l’aggettivo “brunettiano” di fannulloni.
Oppure come nel caso di Tatola pensiamo al lavoratore staatale e  lo colleghiamo immediatamente al “posto e stipendio sicuri”.
E si mette il tutto in contrasto al lavoratore dipendente privato che rischia il posto di lavoro e non ha la sicurezza dello stipendio.
Non viene nemmeno lontanamente in mente che per quanto riguarda i dipendenti di Poste Italiane il posto – per ora – è assicurato esclusivamente dai risultati dell’azienda che nell’ultimo decennio sono virtuosi e che assicurano alle casse del datore di lavoro entrate rilevanti.
E questo accade per qualsiasi categoria che lavora con contratto di tipo privatistico.
Se cambia l’art.18 e le cose per l’azienda dovessero andare in maniera diversa per quanto riguarda i risultati di bilancio (Dio non voglia) noi dipendenti saremmo a rischio, eccome.
Il problema della riforma dell’articolo 18 ci tocca e un conto sarebbe una riforma contestualizzata in un periodo florido, un altro è questa modifica in un periodo di profonda crisi come quello attuale.
A Tatola dico che ci dovremmo stimare di più , se l’azienda è competitiva e riesce ad ottenere importanti utili, è anche grazie alla nostra professionalità e al nostro impegno.
Altrimenti si potrebbe pensare che andiamo alla riscossione il giorno 27 per la grazia ricevuta e non è così.
Registrato

«L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione.» (Oscar Wilde)
Tatola
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Femmina
Messaggi: 3462


.......


« Risposta #9 inserito:: Marzo 23, 2012, 14:41:28 »

il mio era solo il discorso che abbiamo ancora conservato lo statino il 27 del mese corrente come tutti gli statali dato che nel privato pagano il mese dopo....l'articolo 18 non è stato citato nel mio discorso perchè non era quello che volevo dire...
Registrato

studentessa
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 163


« Risposta #10 inserito:: Marzo 30, 2012, 14:18:19 »

e i contributi dove risultano?nel mio estratto contributivo inps quelli del 2004 non ci sono. C'è una gestione separata?
Registrato
Angelo64
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 6748



« Risposta #11 inserito:: Marzo 30, 2012, 14:30:13 »

C'è una vertenza fra Inps e Poste per il mancato versamento dei contributi ai ricorsisti, forse rientri fra questi?
Se non sei fra costoro forse non hai controllato nell'area Ipost dedicata ( la trovi sempre sul sito Inps ).
Registrato

la certezza è degli sciocchi, ma nel dubbio la precauzione è dei furbi
studentessa
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 163


« Risposta #12 inserito:: Marzo 30, 2012, 21:30:23 »

C'è una vertenza fra Inps e Poste per il mancato versamento dei contributi ai ricorsisti, forse rientri fra questi?
Se non sei fra costoro forse non hai controllato nell'area Ipost dedicata ( la trovi sempre sul sito Inps ).
si scusa non sono stata precisa,mi riferivo ai 4mesi del 2004 in cui ho lavorato con contratto a tempo determinato. nell'estratto contributivo inps non ci sono.ora ho appena vinto il I grado ma non sono stata ancora chiamata.cosa succederà per i contributi?dal 2005 lavoro part time per un'azienda privata. questi contributi si possono ricongiugere?
Registrato
Tatola
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Femmina
Messaggi: 3462


.......


« Risposta #13 inserito:: Marzo 31, 2012, 08:55:40 »

quelli dell'zienda privata già nell'inps ci sono...per gli altri (credo) tu debba fare la richiesta tramite il sindacato...sottolineo "credo" in quanto il l'ho fatta anni fa quando ancora eravamo ipost....per cui ovvio che i miei non c'erano ma ora non so come funziona il tutto visto che l'ipost è confluito all'inps...comunque sia senti 1 sindacato per avere maggiori info prchè è giusto e doveroso vederseli nel prorpio estratto conto
Registrato

Angelo64
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 6748



« Risposta #14 inserito:: Marzo 31, 2012, 13:13:18 »

ora ho appena vinto il I grado ma non sono stata ancora chiamata.

Come Ti avevo riferito nel mio post precedente è successo ad altri

http://www.ilpostale.it/INPSrichiestacontributiricorsistiFEB2012.pdf

che vincitori non si trovati versati i contributi, ovviamente non li perdi basta andare all'ufficio legale dell'Inps per richiedere l'aggiornamento dei dati contributivi. Per quanto riguarda la chiamata questa dipende da quando il tuo legale ha notificato a Poste la sentenza e ovviamente se è stato presentato ricorso a tale sentenza.
Registrato

la certezza è degli sciocchi, ma nel dubbio la precauzione è dei furbi
Pagine: [1]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!