Mondoposte.it
Luglio 22, 2014, 16:07:09 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1] 2   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: servizio "seguimi"  (Letto 2412 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
jobel
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1745


« inserito:: Gennaio 31, 2010, 16:54:40 »

volevo chiedere se il servizio "seguimi" che facciamo cioe' quello che appiccichiamo le etichette per inoltrare la corrispondenza dei destinatari trasferiti si intende per persona o per tutta la famiglia........intendo dire in una famiglia dove c'e' Rossi Francesco (padre), Bonelli Maria (madre), Rossi Eleonora (figlia) , la corrispondenza di tutte e tre le persone viene inviata allo stesso prezzo cioe' per esempio 18 euro tre mesi per tutta la famiglia? oppure 18 euro per Rossi Francesco, più 18 euro per Bonelli Maria più 18 euro per Rossi Eleonora?....................?..............................
Registrato
Pisanaccio
Utente non iscritto
« Risposta #1 inserito:: Gennaio 31, 2010, 17:48:39 »

Con un'unica richiesta si può fare per tutto il nucleo familiare.
C'è una casella da barrare in alto al modulo:
http://www.poste.it/azienda/ufficipostali/Modulo_Seguimi_Privati.pdf

Il servizio riguarda l’intero nucleo familiare? SI ❏ NO ❏


Il prezzo è lo stesso.
Registrato
jobel
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1745


« Risposta #2 inserito:: Gennaio 31, 2010, 20:08:58 »

grazie pisa..........jobel
Registrato
jobel
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1745


« Risposta #3 inserito:: Gennaio 31, 2010, 20:47:31 »

all'interno dei paesi appartenenti al Pdd.....
dunque, mi rivolgo ai colleghi che lavorano nei Pdd di montagna o di collina , o comunque Pdd  da 4 a 7 zone massimo 8 che servono paesi che variano in popolazione circa dai 200 ai 800 o 1000 abitanti insomma paesini dove la gente si conosce tutta......
volevo chiedervi , visto che la direttrice da noi ci fa fare cosi' ed e' prassi fare cosi' volevo chiedervi se e' giusto e come vi comportate voi..........in sostanza la direttrice ci fa scambiare i clienti che variano destinazione o indirizzo all'interno del Pdd cioe' da un paesino ad un altro sempre all'interno del Pdd senza fargli pagare la procedura "Seguimi". In sostanza un postino passa ad un altro la posta di un cliente senza fargli pagare il "Seguimi" ........e' posssibile?......e' giusto?.........come vi comportate voi in questi casi?..............
Registrato
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 13949



« Risposta #4 inserito:: Gennaio 31, 2010, 20:49:44 »

fai una denuncia circoscritta alla RAM e vedrai che la direttrice cambia attegiamento. questo e un mancato introito per poste, e visto che mò pensa molto ai soldi.....
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
Pisanaccio
Utente non iscritto
« Risposta #5 inserito:: Febbraio 01, 2010, 15:33:52 »

..in sostanza la direttrice ci fa scambiare i clienti che variano destinazione o indirizzo all'interno del Pdd cioe' da un paesino ad un altro sempre all'interno del Pdd senza fargli pagare la procedura "Seguimi". In sostanza un postino passa ad un altro la posta di un cliente senza fargli pagare il "Seguimi" ........e' posssibile?......e' giusto?.........come vi comportate voi in questi casi?..............

Io lavoro in un PDD di 6 zone e mesi fa arrivò una circolare dove si invitavano i portalettere a non fare questi tipi di "favori" dato che esistono i seguimi, dimmiquando e dimmidove.
Prima ce li passavamo senza seguimi, ma dopo qualche problema, noi postini, siamo diventati più severi: o fai il seguimi o niente posta.

Ovvio che, se nella mia zona, c'è un utente che ci abita e lavora, quando ha da firmare una raccomandata o un A.G. vado al negozio o nella ditta, risparmio una fermata e non faccio un CAD o CAN!. Ma tra zone ci scambiamo la posto solo se hanno fatto il seguimi.


Bye Bye  Cool

Registrato
caposquadra
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 55


« Risposta #6 inserito:: Febbraio 01, 2010, 17:35:00 »

Ma la Direttrice di che, dell'UP ? e cosa c'entra lei nel recapito?
Anche nei PDD c'è un caposquadra di riferimento.
Attenzione perchè andare contro lo direttive aziendali è molto pericoloso e siccome noi dipendiamo da altra struttura, la colpa di recapitare corrispondenza ad indirizzi diversi senza seguimi ricade sempre sui portalettere.
Registrato
kingofla
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 702



« Risposta #7 inserito:: Febbraio 02, 2010, 20:58:57 »

Resta il fatto che è assurdo far fare il seguimi a uno che si sposta a 500 metri di distanza e rimane pure nella stessa zona...
Registrato

Caro Dio, tutta questa roba ce la siamo pagata noi, perciò grazie di niente.
(Matt Groening - The Simpson).
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 13949



« Risposta #8 inserito:: Febbraio 03, 2010, 10:08:36 »

sara anche assurdo , ma andrebbe fatto per 2//3 motivi.
primo il seguimi ha un costo. l'introito serve per pagare lo stipendio ai postali, in parte, ma i soldi arrivano anche dali.
secondo, lo stabilisce una direttiva aziendale, se l'azienda fosse la tua potresti decidere tu come portarla avanti, visto che non è la tua dovresti fare quello che l'azienda ti paga per fare.
terzo il cambio di indirizzo e un servizio e i servizi si dovrebbero pagare, perche non ha senso lavorare gratis
ci metto anche il quarto, ed è la ormai famosa storia del numero di telefono, se telefoni ad un numero sbagliate chi chiami non ti risponde, perche con una lettera invece dovrebbe funzionare cosi
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
Pisanaccio
Utente non iscritto
« Risposta #9 inserito:: Febbraio 03, 2010, 15:37:31 »

Resta il fatto che è assurdo far fare il seguimi a uno che si sposta a 500 metri di distanza e rimane pure nella stessa zona...
E' vero. A me, con la costruzione di nuove case in un vecchio paese, mi succede con una decina di clienti.
Ho spiegato loro la situazione: se ci sono io la posta gliela porto (ordinaria e raccomandate); se c'è un mio sostituto e non arriva posta è bene che non si arrabbino.
E comunque sono stato chiaro su una cosa: gli atti giudiziari li rimando indietro.

Dicendo queste cose qualcuno ha fatto il seguimi, anche se si è spostato di 500 metri, ma purtroppo lo fanno della durata di 3 mesi.
Registrato
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 13949



« Risposta #10 inserito:: Febbraio 03, 2010, 16:41:18 »

una mattina un avvocato "molto" inc.o arriva in ufficio inveendo contro la posta perche per colpa di un AG tornato indietro non aveva potuto andare in tribunale. facendolo parlare viene fuori che  in seguito all'invio di un paio di lettere seguite da una raccomandata, per essere sicuro di fare le cose in modo giusto e avere "conferma" tramite ricevuta di ritorno che il tizio si trovava a quell'indirizzo, aveva prodotto l'AG e inviato all'indirizzo. insomma serviva a livello tribunale per dimostrare che il tizio abitava li.

non riusciva a capire, o meglio capiva solo che una volta in piu la posta aveva LAVORATO MALE

lui chiedeva, una volta calmatosi, perche le lettere ma sopratutto la raccomandata erano state regolarmente consegnate e invece lìAg e tornato indietro con la dicitura, sconosciuto.

venne fuori che il postino recapitava il tutto perche sapeva che il tizio abitava trecento metri piu avanti. ovvero. pur non avebndo un seguimi, pur non avendo uno scritto del cliente ricevente in cui si asseriva la nuova residenza, lui consegnava lo stesso. questo pero solo con la corrispondenza, diciamo cosi, normale.

morale e finale. strigliata al postino, caduta nel vuoto perche tanto poi ha continuato a fare i c.i suoi. udienza in tribunale rinviata per vizio di notifica. fuga all'estero del tizio, richiesta danni, ma non so come sia finita, alle poste.

questa volta e andata bene al postino, ma sono a conoscenza di fatti piu o meno analoghi in cui le cose son finite peggio

se lo hanno fatto solo per tre mesi, allo scadere del seguimi "dovresti" ma anche tu poi farai come vuoi, mandargli tutto indietro come trasferito.

ps: se vuoi parlare con me telefonami. cell 3778888888
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
simo
Utente non iscritto
« Risposta #11 inserito:: Febbraio 03, 2010, 18:12:30 »

all'interno dei paesi appartenenti al Pdd.....
dunque, mi rivolgo ai colleghi che lavorano nei Pdd di montagna o di collina , o comunque Pdd  da 4 a 7 zone massimo 8 che servono paesi che variano in popolazione circa dai 200 ai 800 o 1000 abitanti insomma paesini dove la gente si conosce tutta......
volevo chiedervi , visto che la direttrice da noi ci fa fare cosi' ed e' prassi fare cosi' volevo chiedervi se e' giusto e come vi comportate voi..........in sostanza la direttrice ci fa scambiare i clienti che variano destinazione o indirizzo all'interno del Pdd cioe' da un paesino ad un altro sempre all'interno del Pdd senza fargli pagare la procedura "Seguimi". In sostanza un postino passa ad un altro la posta di un cliente senza fargli pagare il "Seguimi" ........e' posssibile?......e' giusto?.........come vi comportate voi in questi casi?..............
[ANCHE IO LAVORO IN UN PDD DI 14 PORTALETTERE LA COSA è IDENTICA, SECONDO ME LE DIRETTRICI NN GLI FANNO PAGARE IL SEGUIMI MA CI GUADAGNANO LORO PERSONALMENTE. COSA ANCORA PIU RIDICOLA, QUANDO VENGONO I TRMESTRALI, GIUSTAMENTE NN RIESCONO A MEMORIZZARE TUTTO CON MOLTA VELOCITA, CI PRENDONO PURE I CICCHETTI. IO FACCIO COSI VADO A CASA DEL SIGNORE è CHIUDO DI EFF IL SEGUIMI ALTRIMENTI MANDO TUTTO AL MITTENTE, FIN ORA TUTTI LO HANNO FATTO.]
Registrato
speedycad
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 566



« Risposta #12 inserito:: Febbraio 03, 2010, 20:30:54 »


ps: se vuoi parlare con me telefonami. cell 3778888888[/color]

Stai attento che se il numero è sbagliato non mi incazzo con te ma con il gestore.  Grin Grin Grin
A volte mi fanno anche ridere (per non dire incazzare) quelle persone che si lamentano che ricevono poco posta, boooo
Registrato

La "padania"  2funny 2funny 2funny 2funny 2funny 2funny.
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 13949



« Risposta #13 inserito:: Febbraio 03, 2010, 21:14:23 »

il numero è sbagliato, ma non si sa mai che qualche tecnico della postemobile non rieca a farti parlare lo stesso con me
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
Pisanaccio
Utente non iscritto
« Risposta #14 inserito:: Febbraio 04, 2010, 16:05:21 »

[color=navy
se lo hanno fatto solo per tre mesi, allo scadere del seguimi "dovresti" ma anche tu poi farai come vuoi, mandargli tutto indietro come trasferito.

Conosco benissimo i rischi e gli avvocati. Ma per fortuna conosco anche le persone a cui consegno la posta. Di alcuni so di non potermi fidare (gente piena di debiti) e quando ho da consegnare loro un A.G. spero sempre di non trovarli perché fanno degli scarabocchi al posto delle firme, oppure, prima di firmare, devono chiamare il loro avvocato, ecc....

Avendo lavoro in un grosso CPO di un capoluogo, e fatto zone di avvocati, notai, commercialisti, ripeto, conosco i rischi; e ne ho viste delle "belle" pure io tra i miei colleghi nel CPO e alcuni avvocati... ma nei paesini è difficile dire di no.  Embarrassed
Registrato
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 13949



« Risposta #15 inserito:: Febbraio 04, 2010, 17:03:57 »

ma e li il punto tu non devi dire ne si ne no, tu devi fare quello che devi fare. punto, non e compito tuo tutto il resto. io dico e sostengo che per queste cose ci sono i dirigenti, tu devi fare il tuo dovere, in primis verso chi ti paga, non verso chi riceve.
poi, come ho gia detto, anche tu tiri fuori i soliti alibi, e continuerai a fare cio che piu ti fa comodo, come la maggior parte dei postali.
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
kingofla
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 702



« Risposta #16 inserito:: Febbraio 04, 2010, 23:22:34 »

sara anche assurdo , ma andrebbe fatto per 2//3 motivi.
primo il seguimi ha un costo. l'introito serve per pagare lo stipendio ai postali, in parte, ma i soldi arrivano anche dali.
secondo, lo stabilisce una direttiva aziendale, se l'azienda fosse la tua potresti decidere tu come portarla avanti, visto che non è la tua dovresti fare quello che l'azienda ti paga per fare.
terzo il cambio di indirizzo e un servizio e i servizi si dovrebbero pagare, perche non ha senso lavorare gratis
ci metto anche il quarto, ed è la ormai famosa storia del numero di telefono, se telefoni ad un numero sbagliate chi chiami non ti risponde, perche con una lettera invece dovrebbe funzionare cosi


Primo una volta non esisteva seguimi e bastavano due righe su un foglio di carta. il servizio è stato introdotto per fare cassa, ma se da un lato facciamo cassa così e dall'altro inventiamo i capisquadra inutili, allora l'azienda sta sbagliando sistema.
Secondo, se l'azienda avesse chiesto un paio di pareri a me, adesso ce la passeremmo tutti meglio. E se facessi (facessimo) esattamente quello che l'azienda ci chiede di fare, e nulla più, saremmo a spasso tutti da un po'. Le Poste sopravvivono anche perchè i lavoratori fanno DI PIU' di quello che devono fare per contratto. Dovrebbero ringraziarci un po' più spesso.
Terzo capirai che servizio portare la posta trecento metri più in là invece che trecento più in qua, una faticaccia, un costo esorbitante!
Quarto il paragone con la lettera non sta in piedi, ma l'ho già dimostrato in passato e non ci voglio tornare.
Registrato

Caro Dio, tutta questa roba ce la siamo pagata noi, perciò grazie di niente.
(Matt Groening - The Simpson).
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 13949



« Risposta #17 inserito:: Febbraio 05, 2010, 08:42:30 »

primo una volta non esistevano le auto e i postini andavano tutti a piedi, torniamo a fare il servizio tutti a piedi cosi le'azienda risparmia e non ha bisogno di far cassa.
secondo, ci si lamenta sempre che abbiamo troppi dirigenti con troppe teste che pensano e ti ci vuoi aggiungere pure tu
terzo, capirai che fatica e che noia applicare le direttive, meglio fare come ci pare, ci divertiamo di piu
quarto non vedo perche dovrebbe essere diverso, uno e 'indirizzo di una strada l'altro e un indirizzo telefonico, se lo sbagli non lo trovi un postale che ti fa parlare comunque con chi hai chiamato.
e poi io mica dico che non bisogna farli i cambi di indirizzo, io dico che bisogna farli se loro te lo chiedono, e per chiederlo loro devono pagare.

ma tu sei l'esempio pratico del buon postale
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
speedycad
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 566



« Risposta #18 inserito:: Febbraio 05, 2010, 16:31:26 »

primo una volta non esistevano le auto e i postini andavano tutti a piedi, torniamo a fare il servizio tutti a piedi cosi le'azienda risparmia e non ha bisogno di far cassa.
secondo, ci si lamenta sempre che abbiamo troppi dirigenti con troppe teste che pensano e ti ci vuoi aggiungere pure tu
terzo, capirai che fatica e che noia applicare le direttive, meglio fare come ci pare, ci divertiamo di piu
quarto non vedo perche dovrebbe essere diverso, uno e 'indirizzo di una strada l'altro e un indirizzo telefonico, se lo sbagli non lo trovi un postale che ti fa parlare comunque con chi hai chiamato.
e poi io mica dico che non bisogna farli i cambi di indirizzo, io dico che bisogna farli se loro te lo chiedono, e per chiederlo loro devono pagare.

ma tu sei l'esempio pratico del buon postale


Caro Gianni purtroppo postini che ragionano come "kingofla" c'è ne sono molti e c'è ne sono stati tanti.
Ieri mi è capitato di lasciare un avviso di una raccomandata, oggi mi incontra la signora alla quale ho lasciato l'avviso e con un aria incazzata mi dice: ma perché mi ha fatto fare un ora di fila allo sportello non poteva firmarla lei la raccomandata, il postino che c'era prima lo faceva.
Chiaramente io gli ho spiegato il motivo è a lei non ci interessava continuava a dire che il postino di prima lo faceva. Purtroppo di queste storie ne sento tante a volte la maggior parte delle telefonate che si ricevono per lamentele, sono solo favori (forse ripagati a Natale) che il vecchio portalettere faceva e che chiaramente il sostituto non fa.
Registrato

La "padania"  2funny 2funny 2funny 2funny 2funny 2funny.
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 13949



« Risposta #19 inserito:: Febbraio 05, 2010, 16:40:52 »

visto che siamo nei racconti te ne faccio uno io. zona nuova, postino in pensione. arrivo io e lui, perennemente al bar del paesino servito, mi dava le dritte su una montagna di cassette senza nomi e su lettere senza indirizzo. bastava che mi fermassi al bar, lui dettava e io annotavo. ( c'ho messo un anno ma alla fine tutti avevano nome e cassetta ). su sua indicazione infilavo la corrispondenza nel buco della porta di un garages ai piedi di una mulattiera, nointe nomi ovviamente. dpo una settimana di questo andazzo mi ferma un tizio e mi proibisce di mettere la posta li, dicendomi che la buca si trovava 100mt piu in su sulla mulattiera. io gli dissi che era stao il suo vecchio postino a dirmi di fare cosi, e lui, sorridendo mi rispose: lui lo poteva fare, tu no.
inutile dire che il giorno dopo si e trovato un avviso giallo per il ritiro della sua corrispondenza per il fatto che la buca dove l'aveva messa lui non era da me praticabile in quanto sita in proprieta privata e in terreno pericoloso. una settimana, una convocazione del direttore , un po di fotocopie della GU e miracolosamente la buca si materializzo sulla porta del garages
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
kingofla
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 702



« Risposta #20 inserito:: Febbraio 18, 2010, 00:20:41 »

Caro Gianni purtroppo postini che ragionano come "kingofla" c'è ne sono molti e c'è ne sono stati tanti.

Purtroppo sono tanti anche quelli che fanno un errore di grammatica ogni riga...
Registrato

Caro Dio, tutta questa roba ce la siamo pagata noi, perciò grazie di niente.
(Matt Groening - The Simpson).
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 13949



« Risposta #21 inserito:: Febbraio 18, 2010, 15:49:13 »

Purtroppo sono tanti anche quelli che fanno un errore di grammatica ogni riga...

forse io sono uno di quelli, ma questa non l'ho capita
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
ziotore
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 76


« Risposta #22 inserito:: Febbraio 18, 2010, 15:59:51 »

Purtroppo sono tanti anche quelli che fanno un errore di grammatica ogni riga...

forse io sono uno di quelli, ma questa non l'ho capita

nella frase riportata di errori ce ne sono due.

comunque.......credo che king abbia ragione,il seguimi nello stesso paese e soprattutto nella stessa zona lo trovo assurdo.
Se poi si pensa che molte non si è in grado di rispettarlo da parte nostra(e soprattutto dai sostituti) lo è ancora di più,pensando soprattutto ai 30 euro pagati per averlo.
« Ultima modifica: Febbraio 18, 2010, 16:00:54 da ziotore » Registrato
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 13949



« Risposta #23 inserito:: Febbraio 18, 2010, 16:08:13 »

Primo una volta non esisteva seguimi e bastavano due righe su un foglio di carta. il servizio è stato introdotto per fare cassa, ma se da un lato facciamo cassa così e dall'altro inventiamo i capisquadra inutili, allora l'azienda sta sbagliando sistema.
ora dovresti spiegare a te che te ne viene in tasca se un cliente deve o non deve pagare il seguimi.
secondo me cosi è meglio, ancora questa mattina un c.e i.o nero ha sbraitato per mezz'ora inveendo contro il postino che gli ha mandato indietro una racc. per poi scoprire che il postino vecchio gli "favoriva" un cambio gratis da ben 10 anni nel senso che son dieci anni che non abita piu li


Secondo, se l'azienda avesse chiesto un paio di pareri a me, adesso ce la passeremmo tutti meglio. E se facessi (facessimo) esattamente quello che l'azienda ci chiede di fare, e nulla più, saremmo a spasso tutti da un po'. Le Poste sopravvivono anche perchè i lavoratori fanno DI PIU' di quello che devono fare per contratto. Dovrebbero ringraziarci un po' più spesso.

con questa politica si è ottenuto solo la convinzione dei piani alti che i postini in servizio sono troppi, se riescono a fare in 10 il lavoro di 15


Terzo capirai che servizio portare la posta trecento metri più in là invece che trecento più in qua, una faticaccia, un costo esorbitante!

quantifichiamo: 1 euro a postino= siamo 100.000, son 100.000 euro al giorno che si potrebbero risparmiare

Quarto il paragone con la lettera non sta in piedi, ma l'ho già dimostrato in passato e non ci voglio tornare.

francamente non me lo ricordo. ma il concetto e giusto.
il numero di telefono è un indirizzo elettronico, se sbaglio l'indirizzo non riesco a parlare con il destinatario. come dovrebbe essere con una lettera, se sbaglio l'indirizzo non dovrebbe essere recapitata, a meno che........

ma purtroppo i postali son fatti cosi, e poi si lamentano
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
speedycad
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 566



« Risposta #24 inserito:: Febbraio 18, 2010, 16:13:29 »

nella frase riportata di errori ce ne sono due.


Hai ragione ho commesso due errori ma comunque anche tu infatti la frase giusta è:

Caro Gianni purtroppo postini che ragionano come "kingofla" ce n'è sono molti e ce n'è sono stati tanti.......

La fomula giusta è "ce n'è".
L'ultima parola della frase è il verbo essere all'indicativo presente. Nel mio caso va coniugato alla terza persona singolare quindi: "è".
La frase sarebbe "ce ne è", ma per questioni di eufonia (= bella pronuncia) il "ne" si elide (= si toglie la "e" e si mette l'apostrofo) e diventa "n' ".
E la frase diventa "ce n'è".
Registrato

La "padania"  2funny 2funny 2funny 2funny 2funny 2funny.
gianni il vecchio
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 13949



« Risposta #25 inserito:: Febbraio 18, 2010, 16:18:59 »

 Grin Grin Grin
Registrato

La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che essere onesti sia inutile.
c.o.
Reds
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2156



« Risposta #26 inserito:: Febbraio 18, 2010, 16:28:22 »

Primo una volta non esisteva seguimi e bastavano due righe su un foglio di carta. il servizio è stato introdotto per fare cassa, ma se da un lato facciamo cassa così e dall'altro inventiamo i capisquadra inutili, allora l'azienda sta sbagliando sistema.
ora dovresti spiegare a te che te ne viene in tasca se un cliente deve o non deve pagare il seguimi.
secondo me cosi è meglio, ancora questa mattina un c.e i.o nero ha sbraitato per mezz'ora inveendo contro il postino che gli ha mandato indietro una racc. per poi scoprire che il postino vecchio gli "favoriva" un cambio gratis da ben 10 anni nel senso che son dieci anni che non abita piu li


Secondo, se l'azienda avesse chiesto un paio di pareri a me, adesso ce la passeremmo tutti meglio. E se facessi (facessimo) esattamente quello che l'azienda ci chiede di fare, e nulla più, saremmo a spasso tutti da un po'. Le Poste sopravvivono anche perchè i lavoratori fanno DI PIU' di quello che devono fare per contratto. Dovrebbero ringraziarci un po' più spesso.

con questa politica si è ottenuto solo la convinzione dei piani alti che i postini in servizio sono troppi, se riescono a fare in 10 il lavoro di 15


Terzo capirai che servizio portare la posta trecento metri più in là invece che trecento più in qua, una faticaccia, un costo esorbitante!

quantifichiamo: 1 euro a postino= siamo 100.000, son 100.000 euro al giorno che si potrebbero risparmiare

Quarto il paragone con la lettera non sta in piedi, ma l'ho già dimostrato in passato e non ci voglio tornare.

francamente non me lo ricordo. ma il concetto e giusto.
il numero di telefono è un indirizzo elettronico, se sbaglio l'indirizzo non riesco a parlare con il destinatario. come dovrebbe essere con una lettera, se sbaglio l'indirizzo non dovrebbe essere recapitata, a meno che........

ma purtroppo i postali son fatti cosi, e poi si lamentano

molto interessante il tuo ragionamento.
Registrato

ziotore
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 76


« Risposta #27 inserito:: Febbraio 18, 2010, 16:33:20 »

Hai ragione ho commesso due errori ma comunque anche tu infatti la frase giusta è:

Caro Gianni purtroppo postini che ragionano come "kingofla" ce n'è sono molti e ce n'è sono stati tanti.......

La fomula giusta è "ce n'è".
L'ultima parola della frase è il verbo essere all'indicativo presente. Nel mio caso va coniugato alla terza persona singolare quindi: "è".
La frase sarebbe "ce ne è", ma per questioni di eufonia (= bella pronuncia) il "ne" si elide (= si toglie la "e" e si mette l'apostrofo) e diventa "n' ".
E la frase diventa "ce n'è".


adesso gli errori sono 4.
"ce n'è" terza persona singolare,"ce ne sono" terza plurale.
Per domani ripasso di grammatica Kiss
Registrato
speedycad
Full Member
***
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 566



« Risposta #28 inserito:: Febbraio 18, 2010, 17:18:13 »

 Roll Eyes
Registrato

La "padania"  2funny 2funny 2funny 2funny 2funny 2funny.
postinofolle
Sr. Member
****
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 1810


vivere è molto più che il semplice respirare


« Risposta #29 inserito:: Febbraio 18, 2010, 17:34:34 »

da noi in passato succedevano cose simili perchè pur di tenersi buoni clienti bancoposta,facevano anche questo,adesso per fortuna la cosa è cambiata,io farei presente questa cosa ai tuoi superiori e vediamo come la prendono Wink
Registrato

vivi come se dovessi morire domani,pensa come se non dovessi morire mai!!!
Pagine: [1] 2   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!